Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dove si concentreranno maggiormente i fenomeni nella giornata di domenica?

Tra la giornata odierna, sabato 4 gennaio e quella di domani, domenica 5, due diversi sistemi frontali si avvicenderanno sulla scena atmosferica Italiana e mediterranea dispensando precipitazioni su diversi settori del nostro Paese. Dove si concentreranno le precipitazioni maggiori domenica 5 gennaio?

MeteoLive Zoom - 4 Gennaio 2014, ore 12.00

Già a partire da queste ore, l'Italia sta affrontando il transito di un nuovo sistema perturbato di origine atlantica. Attualmente le precipitazioni legate al primo sistema frontale (di tipo caldo) stanno interessando soprattutto i settori settentrionali del Paese, spostandosi dai settori nord-occidentali a quelli di nord-est entro la serata odierna. Tuttavia il passaggio perturbato più diffuso al resto del Paese, interverrà tra poco meno di 24 ore, impegnando dapprima il nord, poi anche i settori centrali e meridionali entro domani, domenica 5 gennaio.

L'Italia sarà alle prese con un corpo nuvoloso piuttosto importante, frutto di una intensa depressione sfornata dalla ormai inesauribile fucina di corpi nuvolosi portati da una furente attività della depressione semipermanente d'Islanda. La depressione andrà isolando abbastanza velocemente un cut-off (minimo chiuso di bassa pressione) sul mar Ligure entro le prime su domenica 5 gennaio.

Nelle ore successive esso andrà spostandosi molto rapidamente verso l'Italia centrale e meridionale. In conseguenza di questo assisteremo ad un miglioramento del tempo abbastanza rapido a partire dai settori italiani settentrionali, ove le precipitazioni si attenueranno già dalla mattinata di domenica. I settori centrali e meridionali assisteranno invece ad un corposo passaggio precipitativo che terrà impegnati soprattutto i versanti tirrenici.

Lungo tutto il settore adriatico il cielo sarà spesso nuvoloso ma le precipitazioni saranno contenute e generalmente di debole intensità.

Durante la prima mattinata le precipitazioni si concentreranno sul Levante Ligure, la Toscana ed il Lazio. Tra la tarda mattinata ed il primo pomeriggio il carico precipitativo si sposterà rapidamente verso i settori meridionali interessando maggiormente Campania, Calabria, Sicilia. Precipitazioni più deboli ed irregolari interesseranno Basilicata, Puglia, zone interne di Umbria, Marche, Abruzzo, Molise.

Il quadro termico sarà votato ad una leggera flessione delle temperature che si farà sentire soprattutto in quota e durante le situazioni più piovose e perturbate, nella fase finale del passaggio perturbato. Saranno normali oscillazioni termiche, ben lontane dai grossi scossoni della temperatura cui ci hanno abituato le stagioni invernali passate.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum