Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Continente europeo termicamente diviso in due

Due tipi di circolazione completamente diverse tra loro stanno influenzando l'Europa. Le due masse d'aria provocano condizioni meteorologiche completamente diverse tra loro con una netta prevalenza di caldo e stabilità su Europa e Mediterraneo orientale, fresco ed instabile su Europa e Mediterraneo occidentale. Italia nel limbo con una prevalenza della circolazione fresca ed instabile al nord, calda e stabile all'estremo sud.

MeteoLive Zoom - 28 Aprile 2013, ore 12.15

Anticiclone e caldo ad est, depressione e fresco ad ovest; lo schema barico che domina il tempo in queste ore persisterà sino alla fine del mese portando così la prima ondata di calore sull'Europa orientale, controbilanciata da temperature sottomedia sull'Europa occidentale. La ragione di questa "estremizzazione" termica sul nostro continente è da ricercare nella presenza di una vasta depressione di origine nord atlantica che continua ad essere alimentata dalla discesa di nuove masse d'aria fredda dalle latitudini polari.

L'aria fredda seguendo un lungo tragitto, riesce a spingersi talmente tanto a sud da interessare direttamente anche le coste del Marocco. Da qui si attiva una risposta di aria calda con isoterme prettamente estive che interessano il Mediterraneo orientale e parte dell'Europa orientale portando temperature prossime ai 30 gradi.

L'Italia si trova a subire l'influenza delle due circolazioni, con una tipica situazione che prevede la presenza sul nostro Paese di un letto di correnti meridionali molto umide. Il Mediterraneo centrale si trova nel cosiddetto lato ascendente della saccatura. Le regioni settentrionali fanno i conti con un tipo di tempo assai instabile, veicolato proprio dalla presenza della ventilazione sud-occidentale che risulta particolarmente attiva.

Le regioni del centro ma soprattutto quelle del sud, subiscono invece l'influenza più diretta da parte dell'onda calda stabilizzatrice di origine nord-africana.

Il particolare quadro termico che sta vivendo in questi giorni il nostro continente è messo in evidenza dalla forte differenza termica esistente tra Europa occidentale ed Europa orientale. Nella cartina abbiamo evidenziato la fetta d'Europa occupata dall'aria fresca nord-atlantica, l'area posta più ad est mostra invece temperature sensibilmente più calde che attualmente risultano protagoniste del tempo sull'Europa orientale. Dal canto loro le temperature alla quota di 850hpa "ricalcano" l'andamento termico presente al livello del suolo.

Con l'arrivo di domani, lunedì 29 e martedì 30, lo scarto termico tra queste due grandi aree del continente andrà accentuandosi ancora di più.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum