Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Confronto tra modelli: dove transiterà l'aria fredda sull'Europa?

A pochi giorni da quella che potrebbe rivelarsi la fase di tempo perturbato più importante dell'intero autunno, proviamo ad individuare quale sarà il percorso seguito dall'aria fredda nord-atlantica verso l'Europa. Aria fredda che contribuirà ad alimentare il vasto trottolone depressionario che con le sue spire avvolgerà anche l'Italia.

MeteoLive Zoom - 15 Novembre 2013, ore 12.00

Trascorrono le ore e quello che sarà l'impianto generale dell'atmosfera che porterà come estrema conseguenza, l'arrivo sul nostro Paese di una lunga fase di tempo perturbato, appare grossomodo delineato. L'aria fredda sceglierà infatti come meta preferenziale l'Europa occidentale, andando così a collocarsi ad ovest dell'Italia, avviando una fase atmosferica piuttosto tormentata. Il percorso preciso che verrà seguito dall'aria fredda in discesa dal grande nord, conserva ancora un leggero margine di incertezza che sarebbe tuttavia in grado di apportare profonde modifiche per quanto riguarda la disposizione dei sistemi nuvolosi che agiranno sull'Italia. 

Modello GFS: Il modello americano assieme a quello canadese, prevede una traiettoria abbastanza occidentale della colata fredda sull'Europa. Attraversando un vasto tratto di oceano, l'aria fredda raggiungerebbe l'Inghilterra e le coste settentrionali della Francia. La posizione rivestita dallo stivale italiano andrebbe così a collocarsi nel pieno del flusso umido meridionale, senza sperimentare valori molto particolarmente freddi (appena freschi solo nelle regioni settentrionali), ma accompagnati da annuvolamenti e precipitazioni frequenti ed estese.

Modello ECMWF (Reading): Oggi il modello inglese appare un pò una voce fuori dal coro, rimane infatti l'unica previsione deterministica a prevedere un ingresso leggermente più orientale dell'aria fredda sull'Europa. L'Italia verrebbe sempre a trovarsi ad est dell'affondo freddo più importante che andrebbe a collocarsi in territorio francese, tuttavia i corpi nuvolosi più importanti si limiterebbero ad interessare le regioni centrali e sopratutto quelle meridionali. I settori del nord verrebbero coinvolti più direttamente dall'aria fredda, sperimentando locali episodi di instabilità ma anche lunghe "pause di riflessione" con belle fasi soleggiate. In questo contesto le temperature a livello italiano andrebbero sicuramente ritoccate al ribasso, sarebbe minore l'impatto dei flussi tiepidi ed umidi lungo lo stivale, con temperature che risulterebbero decisamente fresche sul nord e su parte dei settori centrali italiani, mite e molto umido solo al sud. 

Modello GEM: La previsione emessa dal modello canadese ricalca grossomodo quanto viene previsto dal modello americano. L'aria fredda scivolerebbe sul Mediterraneo occidentale, diverse centinaia di chilometri ad ovest dell'Italia. Sul nostro Paese andrebbe avviandosi un flusso di correnti meridionali in grado di apportare annuvolamenti compatti e diverse precipitazioni da nord a sud, in un contesto termico temperato ma non troppo tiepido. 

La depressione prevista da lunedì 18 sarà caratterizzata da valori geopotenziale assai più bassi rispetto a quanto avvenuto le settimane scorse. La fase di maltempo che si prospetta, traghetterà l'intero continente all'interno di una fase atmosfera tipica dell'autunno avanzato, acquistando su alcuni settori delle caratteristiche già squisitamente invernali. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum