Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Vai in montagna per PASQUA? Occhio...

Sarà veramente dura ricavarsi una mezza giornata senza l'assillo dell'ombrello. Neve, pioggia, temporali e vento sostenuto saranno le caratteristiche predominanti di un tipo di tempo che ci porteremo dietro da domani fino al giorno di Pasquetta, con ben poche eccezioni. Ci sarà occasione per qualche schiarita, ma non lasciatevi rapire dall'ottimismo. Meglio armarsi di pazienza e prudenza ed aggiornare le previsioni, prima di avventurarsi in quota. In montagna, infatti, sembra che l'inverno non abbia ancora scritto la parola "fine".

Meteo-montagna - 8 Aprile 2004, ore 12.47

ALPI OCCIDENTALI Venerdi: tempo perturbato con precipitazioni per lo più persistenti, rovesci localmente intensi, freddo. Sabato: tempo instabile, a tratti perturbato, ancora freddo. Pasqua e Pasquetta: miglioramento, ma tempo non ancora stabile; possibilità di rovesci residui. Quota neve: venerdi 700-900 m,; sabato 1100 m.; domenica e lunedi 1400 m. Temperatura: generalmente inferiore alla norma, in lieve ripresa a partire da domenica. Accumuli massimi al momento alla quota di 2000 metri: Alpi Marittime 110cm, Alpi Cozie 150cm, Alpi Graie 150cm. Indice di pericolo valanghe: di grado 2 su Alpi Marittime e Cozie, di grado 3 su Alpi Graie. ALPI CENTRALI Venerdi e Sabato: tempo instabile, a tratti perturbato, specie su Alpi Pennine e Orobie; possibilità di temporali. Pasqua e Pasquetta: tempo in lieve miglioramento, ma pur sempre nella cornice di una instabilità diffusa; precipitazioni meno intense e più sporadiche. Quota neve: venerdi 800 m; sabato 1000-1200 m.; domenica e lunedi 1400 m. Temperatura: generalmente inferiore alla norma, in lieve ripresa a partire da domenica. Accumuli massimi al momento alla quota di 2000 metri: Alpi Pennine 140cm, Alpi Lepontine 170cm, Alpi Retiche 200cm. Indice di pericolo valanghe: ovunque di grado 3. ALPI ORIENTALI E DOLOMITI Venerdi: tempo grigio ma sostanzialmente asciutto in mattinata, peggioramento con fenomeni al pomeriggio. Sabato e Pasqua: tempo instabile, a tratti perturbato; fenomeni diffusi e possibili temporali. Pasquetta: lieve miglioramento a partire dal pomeriggio, tempo comunque instabile. Quota neve: oscillante tra 700 e 1200 m. Temperatura: in lieve aumento nella giornata di sabato, poi nuovo calo a partire da Pasqua. Accumuli massimi al momento alla quota di 2000 metri: Alpi Atesine 140cm, Dolomiti 160cm, Alpi Carniche 220cm, Alpi Giulie 220cm. Indice di pericolo valanghe: ovunque di grado 3. APPENNINO SETTENTRIONALE Venerdi e Sabato: tempo compromesso, con cielo coperto e precipitazioni diffuse e persistenti; possibilità di temporali. Pasqua e Pasquetta: timido miglioramento, con qualche occhiata di sole alternata a fasi perturbate; possibilità di temporali pomeridiani. Quota neve: oscillante tra i 1100 ed i 1300 metri. Temperatura: oscillante intorno a valori al di sotto della media del periodo. Accumuli massimi al momento alla quota di 15000 metri: Appennino Ligure np, Appennino Tosco-Emiliano 160cm. Indice di pericolo valanghe: settore ligure grado 1, settore tosco-emiliano grado 2. APPENNINO CENTRALE Venerdi e Sabato: tempo moderatamente perturbato, con fenomeni più insistenti sui versanti tirrenici. Pasqua: generale miglioramento nella cornice di una spiccata variabilità, ma isolati rovesci sempre possibili. Pasquetta: tempo instabile con cumulogenesi pomeridiana e rischio di temporali. Quota neve: venerdi e sabato da 1500 m. (App. Umbro-Marchigiano) a 2200 m. (App. Abruzzese); domenica e lunedi in calo fino a 1500-1800 m. Temperatura: in lieve aumento venerdi e sabato, in diminuzione da domenica. Accumuli massimi al momento alla quota di 1500 metri: Appennino Umbro-Marchigiano 5cm, Appennino Abruzzese 90cm, Appennino Sannita 10cm. Indice di pericolo valanghe: grado 2 sui massicci più alti dell'Appennino Abruzzese. APPENNINO MERIDIONALE Venerdi: cielo velato ma asciutto. Sabato: tempo moderatamente perturbato sul settore campano e parziale coinvolgimento del settore lucano; altrove cieli grigi ma senza precipitazioni di rilievo. Pasqua: tempo incerto, caratterizzato da una variabilità diffusa, con precipitazioni non escluse, specie sul settore lucano. Pasquetta: spiccata variabilità con ampie schiarite al mattino ma con la possibilità di temporali pomeridiani. Temperatura: in rialzo da venerdi, sabato valori nettamente al di sopra della media del periodo, da domenica pomeriggio brusco calo ad iniziare da nord. Da segnalare i forti venti di Libeccio in alta quota. Accumuli massimi al momento alla quota di 1500 metri: Appennino Campano 25cm, Appennino Lucano 10cm, Appennino Calabro 10cm.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.57: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Napoli Est (Km. 19,6) e..…

h 19.54: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Gello-Bivio Allacciamento Dir..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum