Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NEVICATE SPARSE SU ALPI ED APPENNINI

La neve tornerà a far visita ad Alpi ed Appennini nel corso di questo freddo fine-settimana. I rovesci nevosi raggiungeranno anche quote modeste, specie al nord.

Meteo-montagna - 19 Aprile 2001, ore 11.07

SITUAZIONE: In presenza di basse temperature negli ultimi giorni non si sono verificate sostanziali variazioni del rischio di valanghe, La neve caduta sull'Appennino centrale fino a bassa quota si è sciolta con relativa lentezza ma persiste ancora su Maiella, Gran Sasso e Appennino Toscano. Si prepara un fine settimana molto instabile su tutti i settori, in particolare sulle Alpi Orientali, ove sono attesi quantitativi di neve localmente superiori ai 20 cm al di sopra dei 1200 m. Sui pendii ripidi esposti a Sud lo strato di neve crostosa è risultato resistente. I forti venti che hanno spirato in quota hanno distribuito irregolarmente il manto nevoso. Nella giornata di mercoledì si sono verificate deboli nevicate sulle Alpi Retiche, sulle Dolomiti e sulle Alpi Carniche dove nella mattinata di giovedì qualche rovescio nevoso ci veniva segnalato sopra i 1300 m. Alle 13 le temperature a 2000 m saranno attorno ai 4 gradi sotto zero. Con le temperature rigide nelle prime ore del mattino sarà rilevabile neve crostosa e fragile in vaste zone. La superficie del manto nevoso, nel corso della giornata, si inumidirà al di sotto dei 2300 m circa. L'intero manto nevoso perderà leggermente di compattezza. Previsioni e rischio valanghe: Per venerdì sulle Alpi sono previste nevicate sparse con limite inferiore intorno ai 700 m ma localmente i fiocchi potranno cadere fin sul fondovalle. A 2000 m la temperature scenderà sino a -9°C sulle Alpi e sino a -5°C sull'Appennino centro-settentrionale tra sabato e domenica. Proprio nella giornata di sabato il maltempo coinvolgerà anche l'Appennino settentrionale per estendersi poi a quello centrale. Nevicate possibili sulla Maggiorasca, Alpe di Succiso, Cimone, Monte Falterona, nel Casentino, sul Monte Favalto, Monte Amiata, Monte Cucco, Subasio, Martano e Pennino. I fenomeni, a prevalente carattere di rovescio, si estenderanno anche al Terminillo, al Vettore e ai Monti abruzzesi. Limite delle nevicate tra 800-1200 m circa. Sulle Alpi piemontesi e valdostane i fenomeni saranno più circoscritti e meno abbondanti con possibilità di schiarite favoniche, soprattutto domenica. Sulle Alpi Retiche e sulle Orobie i rovesci nevosi saranno invece più frequenti con possibili nevicate a Bormio, Livigno, Aprica, Madesimo, Chiesa in Val Malenco, Foppolo, Presolana. Sulle Alpi orientalì nevicherà nel tarvisiano, sulle principali località dolomitiche con fiocchi possibili anche a Cavalese, Moena e anche a quote più basse a Bressanone e Vipiteno. Il rischio di valanghe resterà moderato ma potrà leggermente aumentare in caso di apporti nevosi consistenti. Venti forti dapprima da SW, in successiva rotazione a NE. Se volete divertirvi partite pure con l'idea di farvi una gita per veder nevicare, per sciare invece il tempo non sarà ò'ideale. Da lunedì generale miglioramento su tutte le regioni e clima più mite.

Autore :

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum