Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Neve molto abbondante oltre 1500 m.

L'arco alpino meridionale appare ben innevato; indice di pericolo valanghe al grado marcato.

Meteo-montagna - 24 Novembre 2000, ore 13.06

Le ultime precipitazioni, nevose a partire dai 1000-1200 metri di quota sull'arco alpino occidentali e centrale, hanno apportato quantità di neve fresca variabile da 30 a 50 cm. A 2000 metri l'altezza totale di neve al suolo varia dai 120 ai 170 cm circa; il manto nevoso è discontinuo. Sulle Alpi orientali e le Dolomiti le precipitazioni nevose, cominciate più tardi, potrebbero insistere fino a domattina, accumulando al suolo dai 20 ai 40 cm di neve fresca oltre 1300 m circa. Fino ai 1600-2000 m potranno verificarsi distacchi spontanei di medie dimensioni; sopra tale quota, a causa del consistente spessore del manto nevoso, i distacchi saranno possibili già con debole sovraccarico. L’innevamento è buono su tutti settori, il limite di innevamento varia dalla "spruzzata" locale fino a 700-900 m ma uno spessore consistente si trova quasi ovunque al di sopra dei 1200 m. Altezza media del manto nevoso a 2200 metri: 75-85 cm su A.Liguri, A.Marittime, A.Cozie e A.Graie, 90- 140 cm su A.Pennine, 130-160 cm su A.Lepontine, 130-220 su A. Retiche, 60-120 sulle prealpi Orobie*, (*anche se queste montagne nelle vallate esposte a meridione l'innevamento è più scarso. Dolomiti e Prealpi venete: 30-60 cm, con accumuli fino a 100 cm sulle Alpi Atesine, meno importante l'innevamento sulle Alpi Carniche e Giulie, stimabile intorno ai 30-40 cm. Stato del manto nevoso: La neve al suolo e’ generalmente umida e la coesione con i precedenti strati non si è ncora verificata,importanti e pericolosi accumuli di neve soffiata si segnalano sulle creste e nei canaloni. Fino alla quota di 1800 m l'attenzione dev'essere massima ed è assolutamente sconsigliato avventurarsi in alta quota per effettuare qualsiasi ricognizione che non sia stata autorizzata e debitamente munita di ARVA. Pericolo valanghe: In tutti i settori alpini il pericolo di distacchi spontanei o provocati è piuttosto elevato fino alla completa cessazione delle precipitazioni ed è salito al grado marcato.

Autore : redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.12: SP23(OR) SS388-Fordongianus-Abbasanta

blocco

Tratto chiuso causa manifestazione nel tratto compreso tra Incrocio SS388-Fordongianus e Incrocio D..…

h 07.01: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Rovato (Km. 203,4) e Ospitaletto (Km. 208,4) in direzione Bresc..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum