Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Neve fino a 1500 m a nord delle Alpi

Nella notte tra venerdì e sabato la neve cadrà fin verso 1500 m sul versante nord-alpino, da noi a quote leggermente più elevate. Colpite soprattutto le Dolomiti.

Meteo-montagna - 13 Settembre 2001, ore 10.30

Bollettino valido fino alle 23 di domenica 16 settembre 2001 Situazione generale: un fronte freddo attraverserà le Alpi e l'Appennino settentrionale nel corso della giornata di venerdì, giungendo sabato anche sull'Appennino centrale e parzialmente su quello meridionale. Dietro ad esso si formerà una corrente nord-occidentale piuttosto fresca che sabato provocherà sulle Alpi una situazione di sbarramento da nord. Sintesi previsionale: venerdì rovesci sparsi e temporali su Alpi ed Appennino settentrionale, specie sul settore orobico, retico, atesino, dolomitico, carnico e giulio. Limite delle nevicate sui 1800 m. Sabato migliora a sud delle Alpi, instabile con temporali su Appennino centrale, in particolare su Maiella, Gran Sasso, Vettore, Terminillo, Morrone con neve a 2000 m. Domenica migliora ovunque ma a metà giornata ritornano le nuvole su Alpi orientali, rilievi marchigiani ed abruzzesi. Isoterma di 0°C: venerdì sui 2200 m sulle Alpi e 2800 m sull'Appennino, sabato mattina sui 2000 m, poi in graduale rialzo fin verso i 2900 m nel corso di domenica. Alpi Occidentali: venerdì nuvoloso con venti moderati da SW e rovesci in mattinata e limite delle nevicate sui 1900 m, in giornata miglioramento e ingresso del vento da nord nel corso della notte. Trasporti di neve soffiata e raffiche sulle cime. Prudenza! Sabato e domenica bello ma solo parziale attenuazione del vento. Domenica banchi nuvolosi portati da nord sui settori più settentrionali, specie in alta Val Formazza. Alpi Centrali: venerdì coperto con rovesci intermittenti, a carattere nevoso oltre i 1800 m circa, specie in alta Valtellina. Venti moderati da SW con rotazione a NW in serata. Freddo in quota per effetto "wind chill". Sabato nuvoloso lungo la cresta delle Alpi con qualche fiocco portato da nord, ancora ventoso più a sud ma ben soleggiato, domenica qualche banco nuvoloso in rapido passaggio ma senza fenomeni. Alpi Orientali: venerdì perturbato con nubi basse e rovesci nevosi fin verso 1900-2000 m ma in graduale calo fin verso 1700 m verso sera. Venti moderati da SW con raffiche in prossimità delle creste. Sabato nuvolosità irregolare con schiarite e tendenza a ventilazione settentrionale, a tratti moderata. Freddo in alta quota. Domenica banchi nuvolosi con qualche rovescio specie nel tarvisiano e nella zona di Sella Nevea. Appennino: venerdì rovesci anche forti sui rilievi toscani e su quelli liguri di Levante con fulminazione probabile. Limite delle nevicate sui 2000 m. In giornata estensione dei fenomeni al settore emiliano, altrove tempo parzialmente nuvoloso ma secco. In serata e sabato mattina temporali su tutto l'Appennino centrale ma in particolare su rilievi abruzzesi, umbri e marchigiani, più a sud nuvolosità variabile, sui rilievi toscani ed emiliani rapido miglioramento. Sabato pomeriggio qualche temporale sui rilievi molisani, lucani, sul Matese, Appennino Sannita e Campano. Al momento non si prevedono fenomeni importanti sui rilievi siculi e calabresi ma qualche temporale non si può escludere nella serata di sabato. Sui monti sardi tempo secco per tutto il periodo. Alpi Svizzere: venerdì coperto su tutti i settori e precipitazioni con limite delle neve in calo fin verso 1500 m al nord e sui 1700 m al sud. Venerdì notte al sud delle Alpi ingresso del Favonio e miglioramento, al nord fino a sabato sera rovesci sparsi e neve a tratti fin sotto i 1500 m, schiarite sul Vallese. Domenica al sud bello ma con passaggi nuvolosi in Leventina, Grigioni italiano e sul Gottardo, al nord ancora nuvoloso ma solo qualche rovescio isolato. Freddo ed equipaggiamento invernale sui passi alpini! Escursioni in quota: a causa delle nevicate e del vento forte, oltre i 2000 m si consiglia prudenza sia sulle Alpi che sull'Appennino centro-settentrionale. In caso di bufera cercate un bivacco prima che scenda la sera.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum