Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il Bollettino della Montagna SPECIALE CAPODANNO

La situazione e la previsione per il 31 e per il Capodanno su Alpi, Appennini e Monti delle Isole Maggiori.

Meteo-montagna - 30 Dicembre 2004, ore 11.41

SITUAZIONE ALPI La rimonta anticiclonica in atto già da queste ore sul Nord Italia andrà rafforzandosi nel corso delle prime ore dell'alba di domani, 31 dicembre, portando una mattinata stabile e soleggiata su tutto l'arco alpino. Nel corso del pomeriggio, l'approssimarsi da settentrione di alcuni corpi nuvolosi alla dorsale provocherà annuvolamenti e locali deboli precipitazioni da stau che però riguarderanno esclusivamente i versanti esteri, i crinali di confine e la testata delle valli più settentrionali, specie in Alto Adige e Carnia, dove tra l'altro si potranno avere delle folate di vento di caduta. Tale situazione si protrarrà anche alla notte di San Silvestro, comprendendo oltretutto la giornata di Capodanno. Pertanto, sul versante padano dell'arco alpino si avranno condizioni di stabilità con cielo in grossa parte sgombro da nubi. SITUAZIONE APPENNINI CENTRO-NORD: Il promontorio anticiclonico in azione sul settore centro-settentrionale proteggerà tutto il versante tirrenico, che farà registrare due giornate soleggiate e temperature in rimonta durante la fase diruna; non si esclude qualche rapido nuboloso nella giornata di Capodanno, ma senza conseguenze. Su Ascolano, Maceratese, Abruzzo e Molise, specie sulla dorsale, si avranno annuvolamenti più consistenti, ma con basso rischio di precipitazioni. Venti ovunque nord-orientali, deboli o al più moderati, in attenuazione. SUD: Sul Meridione situazione più complessa, per contro, stante la lunga fase -non ancora ultimata- di colmamento della depressione. Pertanto, venerdi 31 la situazione sarà ancora grossomodo compromessa sui settori lucano e calabro, con tempo tuttavia in miglioramento a ridosso della notte di San Silvestro; quota neve variabile tra 700 e 1100 metri. Sul settore campano tempo variabile con basso rischio di precipitazioni; anche qui tempo in miglioramento a partire dal tardo pomeriggio. Capodanno all'insegna della grande variabilità ovunque, con basso rischio di precipitazioni, limitato all'Appennino Lucano e Calabro. Temperature in lieve calo. Venti da deboli a moderati settentrionali. SITUAZIONE MONTI DELLE ISOLE MAGGIORI SICILIA. Condizioni di tempo instabile venerdi 31, con precipitazioni intermittenti, nevose al di sopra dei 1200 metri, specie sulla cordigliera appenninica. Poche le variazioni nel corso della notte di San Silvestro. Miglioramento invece a partire dalla mattina di Capodanno, con nubi in dissolvimento e schiarite a partire da metà pomeriggio. Venti moderati nord-orientali, in attenuazione. Temperatura stazionaria. SARDEGNA. Situazione saldamente anticiclonica: tempo conseguentemente stabile e soleggiato per entrambi giorni. Venti moderati settentrionali, in attenuazione. Temperatura in deciso aumento.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum