Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il Bollettino della Montagna per tutta la settimana

Fa sicuramente notizia, per essere alla prima decade di maggio, il ritorno (l'ennesimo) della neve alle quote medie sul settore alpino. Neve che tornerà ad interessare, seppur marginalmente, anche le cime più alte dell'Appennino Centro-Settentrionale, nella cornice di un tempo che oscillerà tra l'instabile ed il perturbato e che sarà caratterizzato un po' ovunque dal calo delle temperature, le quali si manterranno (seppur non di molto) al di sotto della media del periodo.

Meteo-montagna - 3 Maggio 2004, ore 13.23

ALPI OCCIDENTALI MARTEDI. Tempo perturbato, con cieli affollati da nubi e precipitazioni diffuse, in alcuni casi abbondanti ed insistenti, come quello del settore marittimo; più al riparo le Alpi Graie. Quota-neve: 1800-2000 metri. MERCOLEDI. Permanenza di tempo incerto, con cieli molto nuvolosi, precipitazioni intermittenti di debole o moderata intensità e raffiche di vento forte sui versanti esposti del settore marittimo. Aperture dal tardo pomeriggio. Quota-neve in calo fino a 1400 metri. Temperatura in diminuzione. GIOVEDI. Tempo variabile, con addensamenti più consistenti su Alpi Cozie e Graie, dove non si escludono acquazzoni o temporali, con neve oltre i 1000-1200 metri nei rovesci più intensi. Ampie schiarite altrove. Temperatura in ulteriore lieve calo sulle Alpi Graie. VENERDI. Tempo nel complesso variabile, con qualche sporadico acquazzone, nella cornice di un tempo prevalentemente asciutto.Temperatura in lieve ripresa nei valori diurni. Venti sostenuti da S sul settore marittimo. ALPI CENTRALI MARTEDI. Tempo perturbato, con precipitazioni diffuse e persistenti, in alcuni casi abbondanti, come sul settore meridionale delle Alpi Lepontine. Quota-neve: 1800-2000 metri. MERCOLEDI. Tempo perturbato, con cieli pressoché coperti e precipitazioni diffuse, più intense e persistenti su Alto Piemonte, dove si potrebbero avere accumuli importanti. Quota-neve in calo fino a 1300 metri. Rinforzo dei venti da Sud. Temperatura in diminuzione. GIOVEDI e VENERDI. Tempo nel complesso variabile, con schiarite e lunghe fasi asciutte alternate a episodi di instabilità, con acquazzoni e temporali più probabili sulle Alpi Orobie. Spruzzate di neve oltre quota 1500-1600 metri. Temperatura in graduale lieve diminuzione. ALPI ORIENTALI MARTEDI. Tempo compromesso già in mattinata, con cieli molto nuvolosi e precipitazioni intermittenti. Nel corso della giornata ulteriore peggioramento, con concentrazione dei fenomeni sulle Prealpi Venete e Friulane. Quota-neve: 1800-2000 metri. Venti sostenuti da SE. MERCOLEDI. Tempo inizialmente instabile, con rovesci alternati a pause soleggiate; peggioramento nel corso della giornata con cieli coperti e precipitazioni diffuse, concentrate sui settori prealpini di Veneto e Friuli, dove si avranno gli accumuli più importanti; altrove piogge persistenti ma di debole/moderata intensità. Quota-neve: 1700-1800 metri. Rinforzo dei venti da Sud. Temperatura stazionaria. GIOVEDI e VENERDI. Tempo nel complesso instabile, con addensamenti nuvolosi a tratti piuttosto organizzati e capaci di produrre rovesci, nevosi oltre quota 1600 metri. Il tempo peggiore lo ritroveremo sul settore prealpino friulano, dove non si escludono temporali. Temperatura in lieve calo. Rinforzo dei venti da Sud. APPENNINO SETTENTRIONALE MARTEDI. Tempo perturbato con precipitazioni diffuse di moderata intensità, più intense sul settore ligure e sulle Alpi Apuane, dove non si escludono temporali. Cenni di miglioramento con qualche apertura sul tardo pomeriggio. MERCOLEDI. Tempo moderatamente perturbato, con cieli affolati da nubi e precipitazioni intermittenti, di debole o moderata intensità, probabili un po' ovunque. Raffiche di vento forte da SW sul settore ligure. Quota-neve: 1800 metri. GIOVEDI e VENERDI. Tempo compromesso sui versanti meridionali di tutto il settore, dove il cielo si manterrà per lunghi tratti molto nuvoloso e dove ci sarà occasione per precipitazioni anche insistenti. Sui versanti padani tempo di gran lunga migliore, con lunghe fasi asciutte e squarci di sole. Quota-neve intorno a 1700 metri. Vento sostenuto da SW, con forti raffiche in quota. APPENNINO CENTRALE MARTEDI. Tempo moderatamente perturbato, con cieli molto nuvolosi e precipitazioni probabili un po' ovunque, di debole o moderata intensità. Miglioramento a partire dal tardo pomeriggio. Neve sulle cime più alte. MERCOLEDI. Tempo uggioso, con alternanza di pause asciutte e precipitazioni di debole intensità, più probabili sui versanti occidentali. Quota-neve: in calo fino a 1800 metri (in serata). Vento moderato di libeccio. Temperatura in lieve diminuzione. GIOVEDI e VENERDI. Tempo incerto, con cieli affollati da nubi e precipitazioni deboli o al più moderate, più probabili sui versanti tirrenici; possibilità di temporali al pomeriggio, specie al giovedi. Venti sostenuti di libeccio, con raffiche forti sui crinali della dorsale. Quota-neve intorno a 1800-2000 metri. APPENNINO MERIDIONALE MARTEDI. Tempo variabile, con momenti di sole seguiti da addensamenti nuvolosi associati a brevi rovesci, specie sui settori campano e lucano, dove il tempo si presenterà maggiormente incerto. Venti forti di scirocco, con raffiche molto forti sulla Sila. Temperatura in calo. MERCOLEDI. Tempo variabile condito da brevi fasi instabili sui settori campano, lucano e calabro. Non mancheranno pause soleggiate. Maggiormente a rischio rovesci i versanti tirrenici. Temperatura in ulteriore diminuzione. GIOVEDI e VENERDI. Tempo nel complesso variabile, con lunghe fasi soleggiate alternate ad anuvolamenti che sul settore tirrenico potranno rivelarsi consistenti e capaci di dar luogo a brevi rovesci e ad acquazzoni, specie al giovedi (Cilento, Irpinia, Calabria tirrenica). Venti tra moderati e forti sud-occidentali.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum