Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il Bollettino della Montagna per il week-end

Sconsigliate per domenica le escursioni in quota sulle Alpi, dove farà la sua comparsa anche la neve al di sopra dei 2000 metri. Attenzione anche al vento in Appennino e sulla Sardegna!

Meteo-montagna - 5 Agosto 2005, ore 11.07

SABATO 6 ALPI Condizioni: addensamenti sulle Alpi già dal mattino, con nubi più compatte al pomeriggio, quando non si escludono isolati e brevi acquazzoni, avvisaglie del peggioramento ben più marcato che si avrà nelle ore serali e nella notte su domenica. Non coinvolto dalle precipitazioni l'arco alpino occidentale. Temperature: ancora gradevoli, stazionarie. Venti: deboli nord-occidentali, con qualche locale rinforzo. APPENNINO e MONTI DELLE ISOLE Condizioni: cielo sgombro da nubi ovunque, a parte qualche locale addensamento sui settori calabro e siculo. Temperature: stazionarie, su valori in linea con la media del periodo su centro-nord Appennino e Sardegna; inferiori invece al sud. Venti: dal settore sannita procedendo verso sud forti, localmente molto forti, ovunque settentrionali; da moderati a forti occidentali sulla Sardegna; altrove ventilazione debole e variabile. DOMENICA 7 ALPI Condizioni: peggioramento breve ma importante su tutto il settore, con coinvolgimento maggiore dei versanti esteri, dei valichi, della dorsale e delle valli esposte a settentrione; un po' più al riparo il nord-ovest italiano, con la bassa Valle d'Aosta, la Liguria e i versanti padani del Piemonte probabilmente all'asciutto. Altrove previsti fenomeni temporaleschi anche importanti, a tratti grandinigeni, in estensione dalla fascia montuosa a quella pedemontana. Fenomeni: i temporali risulteranno più intensi e le precipitazioni più abbondanti sulle Prealpi Venete, sulle Dolomiti e sui rilievi del Friuli-Venezia Giulia. Possibili pause asciutte tra un temporale e l'altro. Miglioramento già a partire dalla serata. Neve: attenzione a possibili rovesci di neve fin sotto la soglia dei 2000 metri; possibile coinvolgimento dei valichi stradali. Non sono da escludersi imbiancate in quota, dove tra l'altro si sconsiglia vivamente di avventurarsi. Temperature: in calo, anche brusco, specie sul settore alpino orientale. Venti: nord-occidentali in rinforzo, con forti raffiche durante i temporali più intensi. APPENNINO e MONTI DELLE ISOLE Condizioni: interessata da fenomeni tutta l'area compresa tra il settore ligure a nord e quello abruzzese a sud. Le precipitazioni riguarderanno pertanto tutto l'Appennino centro-settentrionale, con coinvolgimento in serata del Matese e dei rilievi del Basso Lazio. I fenomeni, anche a carattere temporalesco, potranno risultare localmente di forte intensità sui settori tosco-emiliano, romagnolo e sui Sibillini. A seguire, da nord, interverrà un rapido miglioramento. Su Molise, Campania e Subappennino Dauno nubi ma senza fenomeni. Su Sardegna velature ma senza fenomeni, altrove sole. Temperature: in calo su tutto il centro-nord appennino, in moderata risalita temporanea al sud, stabili su Sardegna. Venti: forti sud-occidentali su Appennino centro-settentrionale, Matese ed Irpinia, maestrale molto forte su Sardegna; altrove deboli o moderati, sempre occidentali.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum