Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fine settimana proibitivo in montagna?

Ecco nel dettaglio il tempo previsto, il pericolo valanghe, la neve caduta e tutti i consigli su come muoversi su Alpi e Appennino per il week-end alle porte.

Meteo-montagna - 20 Febbraio 2004, ore 13.13

La fase di tempo perturbato che stiamo attraversando in questo periodo non darà una tregua nemmeno durante il corso del week-end. Certo, ci saranno delle pause, ci saranno pure delle parziali schiarite, ma il tempo sarà decisamente improntato ad una instabilità diffusa, con lunghe fasi perturbate. Ad essere maggiormente penalizzato sarà il settore alpino e quello appenninico centro-settentrionale, anche se il tempo peggiore in assoluto lo ritroveremo su Alpi Marittime e Appennino Ligure. In buona sostanza, qualche chance in più per qualche ora di sole se la giocheranno le regioni del Meridione, ma fino ad un certo punto: per loro domenica sarà una giornata piuttosto grigia ed uggiosa, specie al mattino. Rimangono dunque sconsigliate le attività all’aperto, compreso lo sci, perché la nuova neve in arrivo sarà presto sostituita dalla pioggia sull’Appennino Centro-Meridionale, mentre al Nord l’aumento termico renderà comunque instabile il cospicuo manto nevoso formatosi nel corso di queste ultime ore, favorendo così il distacco di masse di neve e l’aumento dell’indice di pericolo valanghe. Il vento forte e le nuove precipitazioni in arrivo, infine, faranno il resto. Ma andiamo con ordine e vediamo nel dettaglio, settore per settore, il tempo che dobbiamo attenderci per questo fine-settimana ormai alle porte. ALPI OCCIDENTALI Qui andrà in scena il tempo peggiore. Eccezion fatta per una breve pausa nelle prime ore del mattino di domenica, infatti, il tempo resterà perturbato per l’intero fine settimana, con vento forte in quota, precipitazioni abbondanti fino a quote pianeggianti sabato e fin sui 1000 metri domenica (quota neve a 500 metri invece per il Cuneese). Attenzione poi alla fusione del manto bianco alle quote basse e al possibile ingrossamento dei corsi d’acqua. Indice di pericolo valanghe di grado 4 su Alpi Marittime, di grado 3 altrove. Notevoli gli accumuli di neve sulle Alpi Graie, dove a 1500 metri in più punti si sono superati i 100cm di spessore in meno di 36 ore. ALPI CENTRALI Il tempo rimarrà perturbato per l’intera giornata di sabato e per la mattinata di domenica. Un provvisorio miglioramento potrà interessare il settore, a partire da ovest, solo nel corso della domenica pomeriggio. La temperatura subirà un aumento a partire da sabato, aumento che farà innalzare la quota da neve dalle quote pianeggianti fino a 1000-1200 metri. In montagna previsti altri accumuli importanti. L’aumento termico e l’appesantimento del manto nevoso, unito agli spessori notevoli caduti nelle ore precedenti, favoriranno l’aumento del pericolo valanghe, che si attesterà ovunque sul grado 4. ALPI ORIENTALI A parte un timido miglioramento nel tardo pomeriggio di domenica, il tempo sarà compromesso per l’intero week-end su tutto il settore, anche se le precipitazioni non saranno abbondanti come sul settore centro-occidentale delle Alpi. Inoltre, l’aumento termico farà salire la quota-neve, andrà attestandosi intorno ai 1200-1300 metri. Attenzione dunque al pericolo valanghe, marcato (3). APPENNINO SETTENTRIONALE Sabato giornata assolutamente proibitiva, con precipitazioni intense e vento forte ovunque. Sul settore ligure (versante padano) la quota-neve continuerà a mantenersi piuttosto bassa, per poi alzarsi fino a 600-800 metri in serata; altrove limite delle nevicate a quote più alte (1200 metri). Domenica tempo in graduale lento dal mattino, ma sempre in un contesto di cielo molto nuvoloso. Le precipitazioni risulteranno più abbondanti sul settore ligure e sulle Alpi Apuane. Molto più al riparo i rilievi della Romagna. APPENNINO CENTRALE Tempo perturbato per l’intera giornata di sabato, instabile alla domenica, con una breve tregua nei fenomeni in mattinata, ma con una nuova fase perturbata nel tardo pomeriggio. Ma il ruolo fondamentale verrà ricoperto dalle temperature, previste da subito in netto rialzo. Tutto questo provocherà un’impennata della quoa-neve, che in alcuni casi supererà i 2000 metri, ricoprendo dunque solo le cime più alte del settore. Le nevicate dei giorni precedenti, in alcuni casi abbondanti (come sui settori tirrenici), non sempre hanno legato bene con il manto nevoso preesistente, già ben assestato. Tutto questo, assieme alle piogge e al caldo previsti a quelle stesse quote, favorirà un appesantimento della neve nuova e una generale instabilizzazione delle condizioni del manto nevoso. Il rischio valanghe oltre i 1500 metri sarà pertanto di grado 2, ma si porterà al grado marcato oltre i 2000 metri. Inoltre, la fusione della neve caduta in queste ultime ore potrebbe ingrossare i torrenti del settore tirrenico, già carichi di acque dopo i fenomeni torrenziali delle ultime 36 ore. APPENNINO MERIDIONALE La neve su queste zone potrebbe presto diventare un ricordo. Già da queste ore infatti la colonnina di mercurio sta salendo per raggiungere, nel corso del fine settimana, valori decisamente al di sopra della media del periodo. Tutto questo, unito alle condizioni di instabilità che verranno a crearsi soprattutto nella serata di sabato e nella giornata di domenica, favorirà piogge sino alle quote superiori e dunque la fusione di parte del manto bianco sinora accumulatosi. Il tempo si manterrà insomma caldo per la stagione e prevalentemente instabile, con precipitazioni a macchia di leopardo piuttosto diffuse, localmente intense. Attenzione anche al vento forte di scirocco sulla Sila nel pomeriggio di domenica.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum