Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Arriva la neve sulle Alpi, poi purtroppo deciso rialzo termico

Tra mercoledì notte e giovedì attesi dai 15 ai 25 cm di neve fresca sulle Alpi oltre i 1000 m circa.

Meteo-montagna - 22 Gennaio 2002, ore 09.14

Sta arrivando la neve sulle Alpi. Basterebbe l'apporto previsto per cambiare lo scenario delle località alpine, e per non vedere più quelle curiose strisce bianche circondate da tanto marrone. Venerdì mattina tutto sarà bianco oltre gli 800-1000 m sulle Alpi e attorno ai 1200-1300 m sull'Appennino centro-settentrionale. Già questa mattina tutte le temperature sono diminuite sulle Alpi portandosi attorno a -4°C a 2000 m. Attualmente si misurano ancora -6°C al Gran San Bernardo. Questa evoluzione termica al ribasso depone bene per le nevicate in arrivo. Si prevedono accumuli di circa 15-25 cm e anche una trentina nei casi più fortunati. Dopo la perturbazione seguiranno dapprima venti freddi che renderanno instabile il manto nevoso con accumuli di neve soffiata sui crinali che potrebbero produrre qualche movimento valanghivo. Ma le correnti fredde saranno rapidamente sostituite da aria molto mite proveniente da ovest che dapprima stabilizzerà un po' il manto e nel fine settimana provocherà il distacco di valanghe di neve bagnata lungo i pendii esposti a sud. L'aumento della temperatura cancellerà rapidamente la neve fresca alle quote più basse. Consigliamo pertanto agli operatori del settore di darsi fare tra giovedì e venerdì per migliorare l'efficienza dei tracciati compattando la neve fresca con quella artificiale, prima del rialzo termico. Per tutto il fine settimana infatti sarà impossibile sparare altra neve dai cannoni. In ogni caso il metaformismo della neve caduta sarà notevole: i fiocchi che giungeranno al suolo saranno prima leggermente umidi, poi più secchi con il transito della coda del fronte. Al suolo, oltre i 2000 m avranno scarsa coesione per le prime 12-18 ore, poi tenderanno a compattare con il rialzo termico. Il rigelo notturno sarà utile tra venerdì e sabato per formare legami importanti. Domenica invece la neve tenderà notevolmente ad umidificarsi anche per il passaggio di cirri che riscalderanno molto il manto con la loro odiosa radiazione ad onde lunghe.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.07: SS131 Carlo Felice

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 5,712 km prima di Incrocio Variante Di Monastir (Km. 18,9) in di..…

h 03.45: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Modena Nord (Km. 157,6) e Modena Sud (Km. 170,8) in direzione B..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum