Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MAL DI GOLA: cosa bisogna sapere per sentirsi meglio

Ne parliamo come di consueto con la Dott. Vittoria Zani, consulente di MeteoLive.

Meteo & salute - 26 Settembre 2006, ore 10.08

MeteoLive: tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno gli episodi di "mal di gola" sono frequenti, quali sono le cause? Dott.Zani: Buona giornata alla redazione e ai lettori di MeteoLive. In questo periodo, caratterizzato da sbalzi termici, temporali e rinforzi del vento, è esperienza comune osservare un aumento degli episodi di tracheite o faringite, dovuti in molti casi alla nostra ferrea volontà di mantenere un abbigliamento estivo anche quando ormai sarebbe opportuno coprirsi un po', specie di notte e al mattino. Spesso però può trattarsi di episodi causati da virus che comportano le cosiddette faringiti acute aspecifiche. In alternativa ci sono le faringiti acute streptococciche, di natura batterica. Infine il "mal di gola" può essere il sintomo iniziale della scarlattina o della mononucleosi infettiva. MeteoLive: Come si distinguono le varie forme? Dott.Zani: le forme virali comportano gola arrossata dolente, le forme batteriche la comparsa di un essudato giallo-grigiastro, una sorta di "placche", mentre nella mononucleosi in genere molto dolorosa, compare una sorta di pseudo membrana appoggiata alla faringe. Il fatto che tale pseudomembrana non sia adesa è un segno importante per distinguere la mononucleosi dalla difterite, che in Italia non dovrebbe osservarsi perché la popolazione risulta vaccinata. MeteoLive: Esiste una forma di faringite che colpisce in particolare le comunità scolastiche ? Dott.Zani: certamente la trasmissione di tutte le forme descritte è facilitata dal permanere in ambienti chiusi e caldo umidi. In particolare è possibile osservare in tali ambienti piccole epidemie di faringiti streptococciche e tra le forme virali segnalo le febbri faringo congiuntivali che in più comportano arrossamento e fotofobia di uno o entrambi gli occhi. Si tratta di una forma estremamente contagiosa, che si osserva molto nelle piscine. Fortunatamente non comporta rischi per la capacità visiva, ma certamente è molto fastidiosa. MeteoLive: Cosa bisogna fare per essere nuovamente in forma? Dott.Zani: le faringiti acute aspecifiche si risolvono somministrando acido acetilsalicilico, le faringiti streptococciche richiedono maggiore attenzione. Infatti queste forme necessitano l'impiego degli antibiotici, perché possono comportare danni a distanza ad esempio otiti, ma anche danni renali, articolari o cardiaci! Per evitare tutto questo è sufficiente un antibiotico mirato...e un pizzico di pazienza. Infine ricordo che la mononucleosi ha eziologia virale pertanto nei casi più difficili si possono scegliere antivirali estremamente efficaci. MeteoLive: E per quanto riguarda la scarlattina? Dott.Zani: e' una patologia causata da un batterio, pertanto un'unica iniezione di benzilpenicillina oppure un antibiotico specifico per via orale per 10 giorni, come la fenossipenicillina o nei pazienti allergici l'eritromicina garantiscono l'eradicazione del batterio e il rischio di sequele.

Autore : Dott.ssa Vittoria Zani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum