Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lettera di un meteofrustrato

Considerazioni di un'amante dell'atmosfera...

Le vostre lettere - 13 Ottobre 2003, ore 08.45

Come ogni giorno, in maniera ossessiva lo ammetto, faccio il giro di tutti i siti meteo, (Meteolive.it in primis) e constato con amarezza il dominio delle alte pressioni che non ci danno la benché minima speranza di godere di due o tre giorni di pioggia intensa e ristoratrice. Vivo in una zona, la Liguria di ponente, dove vedere un bel temporale o un acquazzone è ormai diventato un miraggio, non parliamo poi delle nevicate che si verificano una volta ogni trent'anni (forse ho la speranza di vederne ancora una o due). Quello che mi fa più rabbia è sentire la gente gioire delle belle giornate soleggiate che permette loro di fare belle passeggiate o di svolgere le proprie attività professionali senza alcun problema e, magari, di poterlo fare in maniche corte in pieno inverno. Nel frattempo nessuno si preoccupa: per ora apriamo il rubinetto, l'acqua sgorga (ancora) a getto e non si pensa quale prezioso liquido tocchiamo, usiamo e beviamo con assoluta indifferenza. Fortunatamente le Alpi marittime sono una buona riserva idrica che ci permette di far spreco d'acqua, ma per quanto? Da ragazzo, prima della costruzione dell'acquedotto del Fiume Roya, che serve buona parte del Ponente Ligure, si usava l'acqua con gran parsimonia e nessuno si permetteva di dar per scontato il costante approvvigionamento idrico. Si andava in montagna a raccogliere l'acqua di fonte per fare il caffè perché quella dell'acquedotto era salata, derivante da pozzi siti in fondo valle vicino al mare. Vorrei far notare all'uomo di strada che gioire di settimane o mesi, mi auguro non di anni, di sole splendente ci creerà qualche problema. Certamente non me la posso prendere con nessuno, tantomeno con la natura, e ovviamente non entro in merito sulle varie ipotesi di veridicità sulle conseguenze dell'effetto serra. Quello che mi indispone è il totale disinteresse, da parte della gente comune, per il problema della siccità che ormai dura da mesi. Non voglio poi far commenti su chi si lamenta per il fastidio delle giornate di pioggia e "di tutta questa umidità" che magari fa arricciare i capelli della signora della porta accanto dopo aver speso 100 euro di parrucchiere. La macchia mediterranea, che per natura è molto resistente, comincia a dar segni di decadimento con la morte di alcune specie più sensibili. I boschi dell'entroterra, che hanno dato segni di ripresa con il rinfrescarsi dopo l'estate allucinante che abbiamo vissuto, hanno comunque subito gravi danni con la morte delle piante più deboli. Non parliamo poi dell'assoluta mancanza di funghi, che dovrebbero nascere in questo periodo. Certo forse ho tendenza un po' a drammatizzare; è vero che abbiamo già vissuto in zona lunghi periodi siccitosi, e prima o poi è piovuto in abbondanza; (vedi autunno 2000). Molte persone vivono distanti anni luce dai ritmi della natura e sono completamente assorbiti da altri "interessi", ignari che forse domani l'acqua sgorgherà dal rubinetto solo qualche ora al giorno. Certamente la colpa sarà poi da imputare all'inefficienza delle aziende per l'erogazione idrica. Mi consola il fatto che non sono il solo ad amare la pioggia e la neve, visto lo spirito dei lettori di MeteoLive, e anche (ammettetelo) di buona parte della Redazione. Questa "lettera di un meteofrustrato" è inviata ai voi lettori perché condividiate con me quello che senz'altro molti di voi pensano e non oserebbero parlarne alla vicina di casa dai capelli increspati per l'umidità. Per ora non mi resta che informarmi su come celebrare un credibile rito propiziatorio per l'arrivo di "grasse" perturbazioni atlantiche. Spero vi uniate alla cerimonia.

Autore : Marcello Semeria

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.44: SS114 Orientale Sicula

incidente

Incidente a 1,052 km prima di Incrocio Mazzaro' (Km. 46,6) in entrambe le direzioni…

h 03.26: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Pesaro-Urbino (Km. 155,9) e Cattolica (Km. 143,9) in direzione..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum