Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'angolo della POSTA...Voi scrivete, noi rispondiamo

I lettori ci scrivono, la redazione risponde.

Le vostre lettere - 15 Giugno 2007, ore 14.21

Caro Dr Grosso buon giorno. Le faccio innanzitutto i complimenti per la professionalità e la qualità del servizio che quotidianamente offre a noi appassionati di metereologia. Non esiste nulla di simile in tutto il Web. Ora,la mia osservazione và presa come un semplice sfogo di chi ama il susseguirsi delle stagioni vecchia maniera... Ovvero, c'era un tempo in cui d'inverno nevicava,in primavera pioveva, d'estate si moriva di caldo(e nessuno aveva mai visto in faccia il Gobbo di Algeri;-)) Per esempio,sono diversi anni(escluso il 2003, caso più unico che raro)che l'estate, perlomeno al Nord Italia, dove vivo io, dura al massimo 15 gg(Luglio). Per il resto, e questo inizio di giugno lo conferma, un alternarsi di giornate incerte, dove i veri protagonisti sono l'afa e i temporali. Ma dove sono finite quelle belle giornate di sole con cielo terso e temperature intorno ai 25° che caratterizzavano lo splendido mese di giugno fino a qualche anno fà? Non è inoltre d'accordo con me che i temporali di questi giorni non abbiano la forza di colmare un deficit idrico latente, in quanto non distribuiscono acqua in maniera omogenea e la stessa acqua non ha il tempo di penetrare in profondità a causa dell'evaporaione repentina causata dal successivo soleggiamento? Io, non lo nascondo, faccio il tifo per un estate calda e soleggiata, e quello che si è visto finora è tutto fuorchè un buon inizio...Le chiedo infine un parere(sò che è un azzardo in metereologia)su come sarà il proseguio dell'estate,la sua durata e se è vero che agosto sarà già un anticipo di autunno. La ringrazio infinitamente e le auguro un buon lavoro! Diego Risponde ALESSIO GROSSO, caporedattore e previsore responsabile: Caro Diego, ci sono tanti spunti interessanti nella sua mail. Cercherò sinteticamente di rispondere a tutto. Innanzitutto le stagioni non saranno mai a compartimenti stagni, nel senso che non possono e non devono seguire il calendario in modo fiscale. Il caldo vero d'estate dovrebbe riguardare proprio il mese di luglio e parte dell'agosto, per il resto giugno e settembre appartengono l'uno più alla primavera, l'altro più all'autunno. Negli ultimi anni abbiamo assistito invece ad una estensione del periodo estivo anche in questi mesi e talvolta persino a maggio. Se lei abita in campagna, in collina o in montagna è normale che il periodo estivo al nord coincida con il massimo numero di temporali, soprattutto se si vive nelle Alpi, dove l'estate è la stagione più piovosa ed instabile. Quando piove poco nelle altre stagioni anche i temporali possono aiutare a colmare il deficit idrico se scaricano molta acqua alla testata delle valli e riempiono i nostri fiumi, dunque ben vengano, ci penseranno poi gli impianti di irrigazione a dissetare le campagne. Sul resto dell'estate direi che possiamo solo ipotizzare che l'anomalia termica nell'oceano atlantico (temperature più fresche del normale) possa condizionare il resto della stagione come indicano le proiezioni americane: dunque potremmo avere un luglio un po' sottotono e un agosto altrettanto fresco, ma si tratta di supposizioni. La saluto cordialmente. Buongiorno, vi seguo quotidianamente da diversi anni e vi faccio i complimenti per il vs lavoro che fate con tanta passione. Simpaticamente vorrei farvi notare pero' un vs certo atteggiamento da "uccello del malagurio" per il bel tempo. Insomma sembra che ci godiate a dare previsioni di maltempo. Ora è tempo che faccia l'estate e quindi anche caldo, ormai non è il caso di parlare più di deficit idrologico per il n/w. Qui da maggio ad oggi sono caduti tantissimi mm di acqua, oltre 300 sicuramente solo a maggio. Non trovo simpatico da parte vs annunciare gia' che entro la settimana prossima verra' spazzato via il caldo con una certa soddisfazione, spaventando i possibili vacanzieri come me che hanno prenotato in quel periodo. Capisco quindi se gli albergatori reclamano quando voi previsori date per certe previsioni che possono cambiare radicalmente già il giorno dopo. Questo il mio pensiero, io amo il fresco ed anche i temporali ma ora veramente spero nella calura portata dal famoso "cammello". Di acqua il n/w ne ha avuta veramente troppa in questo periodo. Grazie e con stima vi saluto. Marcello Risponde ALESSIO GROSSO: Caro Marcello, la situazione idrica del nord-ovest è certamente migliorata ma non dobbiamo guardare sempre e solo al nostro orticello, l'Italia è sempre a rischio siccità con le configurazioni bariche degli ultimi anni. Noi facciamo sempre il tifo per il tempo "migliore" per la nazione anche a costo di diventare impopolari. Non c'è alcuna regola che il calendario possa imporre all'atmosfera. Il concetto di caldo per tre mesi, per fortuna, esiste solo nel ritratto mentale stagionale che ci è stato inculcato a scuola prima e dai media dopo. Anche a noi fa piacere un periodo di caldo e stabilità d'estate, specie se determinato da un'espansione dell'anticiclone delle Azzorre, ci fa meno piacere invece (come capitato negli ultimi anni) se il caldo arriva dall'Africa perchè reca disagi a milioni di anziani che vivono in città e non possono permettersi un condizionatore. Oltretutto in Italia molti desiderano il caldo e poi azionano il condizionatore alla massima velocità e alla più bassa temperatura appena fuori ci sono 28°C. E poi si parla di sprechi. Quanto agli albergatori, non crediamo di averli mai danneggiati, anzi spesso ho consigliato ai miei redattori di minimizzare l'instabilità togliendo qualche simboletto temporalesco o moderando i termini nei testi, anche quando magari poi i temporali erano diffusi e penalizzanti. Credo però che il primo nostro dovere sia l'onestà professionale, senza ingannare nessuno, tantomeno i turisti. Qualcuno invece, per accontentare tutti, riempie l'Italia di soli, poi i vacanzieri dicono: "ma non avevano detto sole, perchè queste nuvole e questi acquazzoni?". Dunque attenzione! Un salutone

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum