Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Allo Stivale mancano i radar meteorologici

Una lettera che fa riflettere sull'impossibilità dei previsori italiani di far uso del "nowcasting" per le previsioni a brevissimo termine.

Le vostre lettere - 6 Giugno 2001, ore 08.47

Gentile redazione di Meteoitalia, leggo su un dossier apparso sul nuovo sito di Meteo France il 28 maggio (http://www.meteo.fr/meteonet/actu/dos.htm) il seguente titolo: "La previsione immediata delle precipitazioni"..."Mentre gli specialisti prevedono correttamente il tempo ormai fino 7 giorni, sono a lungo rimasti miopi sul brevissimo termine. Il metodo non è lo stesso: ...la previsione immediata, a lungo mal padroneggiata, si avvale attualmente di tecniche molto precise" il cui fondamento è, naturalmente, il radar meteorologico. 16 radar coprono il territorio francese (ad eccezione-ma questo il sito ufficiale non lo dice- della Costa Azzurra), ciascuno con una portata di 100km, una risoluzione di 250m e una acquisizione ogni 72sec. Grazie ad un'estrapolazione matematica, i calcolatori forniscono sulla base di ogni immagine pervenuta la nuova previsione per le due ore che seguono, con lo stesso grado di precisione dell'immagine osservata. Questa tecnica è sfruttata ampiamente dagli idrologi, dai gestori del traffico e dei trasporti, dagli organizzatori di eventi sportivi e all'aperto, come ad es. la Formula 1. Leggo poi sul sito del Parco Scientifico e Tecnologico d'Abruzzo (http://www.pstabruzzo.it/radar/): "Le immagini radar generate in tempo reale dal software, vengono usate dal meteorologo per previsioni a brevissimo termine (per le tre ore successive), ovvero il nowcasting. Esso rappresenta il settore più giovane e innovativo della meteorologia applicata e necessita di differenti tipi di dati quali radar, satellite e informazioni a terra (sensori puntuali) e in quota (palloni sonda) in tempo reale. Nell'ambito del nowcasting l'analisi dei dati radar risulta di primaria importanza, infatti abbiamo la localizzazione molto precisa dei fenomeni di precipitazione. In tal modo vi è la possibilità di seguire l'evoluzione dei corpi nuvolosi precipitanti e di prevederne lo spostamento a distanza di poche ore. Queste informazioni risultano di grande utilità per Protezione Civile, Genio Civile, e: "Un ulteriore e decisivo miglioramento si avrà non appena entrerà in funzione la rete radar nazionale, attualmente si stanno facendo i primi tentativi di avere un composito ma limitatamente alle regioni settentrionali dove sono dislocati la maggior parte dei radar italiani. " Deriva da tutto cio' che in Italia questo cosiddetto "nowcasting" o previsione immediata non è possibile, e che quindi "Protezione Civile, Genio Civile e utenti come comunità montane, municipalità, consorzi di bonifica, ecc." fino ai normali meteorologi e privati cittadini devono affidarsi agli scarni bollettini dell' Aeronautica Militare che conosciamo tutti, con la loro terminologia da guerra e la loro precisione misurata in migliaia di chilometri. Per parlare di attualità, le previsioni per domenica ancora la sera prima parlavano riguardo a Milano di una bellissima giornata ventosa e soleggiata: ma il famoso temporale che ha colpito la fascia tra il Ticino e l'Adda - e l'Idroscalo- facendo due morti e 28 feriti di cui 5 gravissimi in un'area costantemente presidiata delle autorità provinciali, poteva essere previsto senza nessuno sforzo con almeno due ore d'anticipo e con una precisione di poche centinaia di metri (l'area su cui il fulmine si è scaricato ha un diametro di ca. 200 metri). Dico "senza nessuno sforzo" perchè la Lombardia ha il grandissimo ed immeritato vantaggio di essere vicino alla Svizzera e per quel che riguarda la meteorologia ciò significa potersi avvalere del radar di Monte Lema, nel luganese. E per le altre 19 regioni? Attualmente radar meteorologici sono in funzione, oltre a quello di Lugano che copre Piemonte, Lombardia e parte della Liguria, solo in Veneto, Friuli, Emilia-Romagna. Esistono poi altri radar a Trezzo d'Adda in Lombardia, due in Toscana e quello gia citato in Abruzzo, ma non sono operativi. Ogni apparecchio opera comunque in completa autonomia e senza nessun contatto con gli altri, nè tentomeno con gli altri Paesi, cosicchè è quasi impossibile utilizzare i singoli dati non standardizzati per degli scopi scientifici o previsionali: un tentativo limitato è in corso da vari anni col nome di Mesoscale Alpine Programme (http://www.map2.ethz.ch/), ma senza grossi risultati. Finchè manca la volontà politica di creare un vero ente meteo che abbia autorità e risorse per operare sul serio, e non si riconosce che è utile e conveniente uniformare e completare le reti di rilevazione meteo europee ma innanzitutto italiane, non potrà cambiare nulla. E se non potremo avere delle previsioni precise in tempo reale, ma dovremo affidarci ai "bollettini di guerra" con i loro "addensamenti irregolari sui quadranti settentrionali" e alle famose "temperature stazionarie, in lieve aumento o diminuzione" emessi ogni 12 ore sulla bese delle immagini metosat del giorno prima... chi rinuncerà mai al pic-nic sul prato la domenica ? O alla gita in montagna ? Non voglio dire che ci siano delle responsabilità penali, ma morali forse sì. Solo che probabilmente nessuno capirebbe perchè: agli italiani piacciono tanto le "fatalità". Cordiali saluti Edoardo Fuchs

Autore : Edoardo J.Fuchs

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.19: A90-GRA Appia-Aurelia

incidente

Incidente a 51 m prima di Area di servizio Ardeatina (Km. 51) in direzione Svincolo Gra-Aurelia…

h 05.17: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente a Cesena Nord (Km. 93,6) in uscita in direzione da Ancona dalle 05:04 del 26 set 2018…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum