Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Week-end con qualche NEVICATA al nord e forte MALTEMPO al sud, poi tregua prima del possibile GUASTO dell'Immacolata

Rapida perturbazione di passaggio nel fine settimana, con qualche spruzzata di neve sabato al settentrione, seguita da forte maltempo al sud, soprattutto domenica. La prima settimana di dicembre esordirà poi con ulteriore instabilità al centro-sud e sulla Sardegna, poi generale miglioramento, con nebbie in val Padana, in attesa di un nuovo possibile peggioramento in vista per le festività dell'Immacolata.

La sfera di cristallo - 29 Novembre 2013, ore 14.45

 Novembre lascia in consegna al nuovo mese tutto quanto di meglio la stagione invernale possa proporre: freddo, qualche nevicata, ma anche temporali e possibilità di nubifragi e infine anche la nebbia in pianura. Vista così sembrerebbe un'Italia martoriata dal maltempo, in realtà sarà soprattutto il nostro meridione a patire le conseguenze della situazione contingente, ma andiamo per ordine.

Primo evento: la neve al nord. Arriverà qua e là nella giornata di sabato, prediligendo i settori alpini, a tratti fin quasi nei fondovalle, le pianure del nord-ovest, segnatamente quelle piemontesi, e l'Appennino settentrionale, in modo particolare il tratto ligure ed emiliano sino al Parmense. Solo qualche spruzzata intermittente, magari frammista a pioggia o nevischio, nelle grandi città, ad eccezione di Torino e Cuneo, maggiormente votate ad essere imbiancate.

Secondo evento: il maltempo in arrivo al sud. Da non sottolavutare il carico temporalesco potenzialmente capace di produrre tra sabato e domenica rischio di fenomeni intensi, magari anche a locale carattere di nubifragio. Il malloppo perturbato si trasferirà poi temporaneamente sulle centrali adriatiche sulla Sardegna nella giornata di lunedì, dove replicheranno rovesci e temporali. Quote neve elevate.

Terzo passaggio: il vortice responsabile di detto maltempo, in procinto di raggiungere il nord, verrà rispedito al mittente dall'alta pressione che dall'Atlantico proporrà una significativa espansione verso l'Europa centrale, inglobando in tal modo anche il centro-nord dell'Italia. Ergo, tra martedì 3 e mercoledì 4 dicembre, assisteremo a condizioni di moderata instabilità essenzialmente al sud, mentre il resto d'Italia, nebbie in pianura a parte, potrà beneficiare di condizioni atmosferiche più soleggiate e con temperature in generale aumento, specie nei valori massimi. Il miglioramento si estenderà poi giovedì 5 e venerdì 6 anche al resto del Paese.

Finita qui? Nient'affatto. Proprio venerdì 6 vedrà lo sfondamento dell'alta pressione da parte di una possente saccatura nord-atlantica che si aprirà prepotentemente un varco tra la regione scandinava e l'Europa centrale allo scopo di raggiungere il Mediterraneo centrale e l'Italia. Nasce da qui la possibilità di un nuovo serio guasto di stampo invernale sul nostro Paese proprio a cavallo dell'Immacolata.

Per ora sofferimamoci sulla SINTESI PREVISIONALE FINO A VENERDI 6 DICEMBRE 2013.

SABATO 30 NOVEMBRE tempo grigio e freddo al nord, con deboli precipitazioni intermittenti, nevose a tratti fino in pianura sul nord-ovest, specie in Piemonte, temporaneamente fitte a ridosso dell'Appennino Ligure. Migliora in serata. Peggiora nel frattempo sul medio Adriatico e al meridione, dove avremo rovesci frequenti e isolati temporali, anche forti in serata sull'area ionica, ma con temperature in lieve aumento. Al centro schiarite e tempo asciutto. 

DOMENICA 1 DICEMBRE forte maltempo al sud, in parziale estensione anche ad Abruzzo e Marche, con rovesci, locali temporali e neve in montagna a quote elevate. Nuvoloso ma con piogge meno frequenti sul resto del centro e sulla Sardegna, soleggiato al nord, fatta eccezione per le ore del mattino, quando avremo nebbie anche fitte in pianura. Temperature nella norma del periodo. Freddo al mattino al nord.

LUNEDI 2 DICEMBRE rovesci e temporali tendono a concentrarsi al centro e sulla Sardegna, risultando più frequenti e intensi sul versante adriatico e sull'Isola. Al sud, su Liguria ed Emilia Romagna tempo incerto ma minor rischio di pioggia, più sole sul resto del settentrione, specie lungo le Alpi.

MARTEDI 3 e MERCOLEDI 4 DICEMBRE moderata instabilità al meridione, con rischio di ulteriori rovesci, comunque alternati a qualche temporanea schiarita. Tempo migliore sul resto del Paese, con generosa presenza del sole soprattutto al nord. Possibili nebbie però al mattino sulle zone di pianura, anche accompagnate da brinate.

GIOVEDI 5  e VENERDI 6 DICEMBRE migliora anche al sud nel corso di giovedì, con passaggio su tutto il Paese a condizioni di tempo soleggiato, caratterizzato anche da temperature in moderato aumento. Insiste il rischio di strati nebbiosi sulle zone di pianura, specie sulla val Padana, con temperature complessivamente piuttosto basse, specie nei valori massimi.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum