Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Week-end con decisa battuta d'arresto alla stagione primaverile

La lunga fase di tempo instabile e perturbato che ci accompagna ormai da diverse settimane, raggiungerà un picco durante il week-end. Una depressione carica di aria molto fredda in quota porterà infatti diverse manifestazioni di instabilità con un sensibile calo della temperatura a tutte le quote, soprattutto al nord e su parte del centro. L'instabilità proseguirà poi in forma attenuata anche durante la prossima settimana, accompagnata da una lenta ripresa delle temperature.

La sfera di cristallo - 23 Maggio 2013, ore 15.35

Ancora una volta l'Italia protagonista di una vigorosa fase instabile che senza troppi complimenti si farà strada sul nostro Paese già a partire dalle prime ore di venerdì 24 maggio. La primavera che stiamo vivendo è caratterizzata dal passaggio di frequenti depressioni che hanno portato accumuli di pioggia localmente importanti su diverse regioni italiane. Poche o nulle le parentesi anticicloniche, così come le modeste ondate di calore tipicamente primaverili sono state limitate all'estremo sud. Esse sono state il risultato di un attivo richiamo di venti meridionali che hanno pesantemente influenzato il tempo al nord.

Quello che si verificherà sull'Italia entro le prossime 24 ore sarà assai differente: nelle depressioni delle scorse settimane infatti, il "core" di aria fredda alle quote superiori è sempre rimasto saldamente ancorato all'Europa occidentale. Sull'Italia ha preso così il sopravvento un tipo di circolazione totalmente diversa, un flusso di intense correnti meridionali, frutto del ramo ascendente della saccatura che hanno distribuito precipitazioni estese e persistenti.

Il guasto del tempo atteso nel week-end sarà di natura decisamente più fredda; esso sarà conseguenza dell'affondo diretto e senza mezze vie, di un nocciolo che convoglierà aria fredda a tutte le quote su una buona fetta di territorio italiano. Mancheranno quindi dei sistemi nuvolosi con precipitazioni estese centinaia di chilometri in grado di rendere il cielo completamente chiuso.

I fenomeni avranno una distribuzione decisamente più irregolare e colpiranno il territorio italiano "a macchia di leopardo". Gli effetti maggiori di questa circolazione ciclonica saranno appannaggio del centro e del nord Italia, mentre le regioni del sud reciteranno un ruolo marginale, con un tipo di tempo all'insegna della spiccata variabilità con temperature più tiepide.

Proprio il quadro termico sarà uno degli aspetti più rilevanti della prossima fase instabile. Le temperature si porteranno su valori decisamente sotto la media stagionale su tutto il nord e su buona parte del centro. Tutto questo sarà avvertito dalla popolazione come una vera e propria battuta d'arresto alla stagione primaverile.

La prossima settimana ci riserverà qualche novità positiva in più; la circolazione di aria fredda ed instabile si ritirerà in direzione dell'Europa orientale portando così un effimero miglioramento del tempo un pò su tutto il Paese, accompagnato da un modesto aumento delle temperature. Tuttavia la fervente attività delle depressioni atlantiche non mollerà la presa nemmeno verso fine mese.

L'atmosfera manifesterà una certa tendenza al sollevamento verso nord delle fasce anticicloniche subtropicali (anticiclone delle Azzorre) che consentirà un graduale miglioramento del tempo indirizzato soprattutto alle regioni centrali e meridionali, isole maggiori incluse. Il nord resterà sempre sotto tiro del flusso fresco ed instabile atlantico, cavi d'onda e saccature avranno un ingresso in modalità tardo primaverile, ma saranno sempre in grado di mantenere temperature fresche con frequenti passaggi instabili accompagnati da rovesci e temporali.

Sintesi previsionale da venerdì 24 maggio a giovedì 30 maggio:

Venerdì 24: veloce peggioramento delle condizioni atmosferiche sul nord. Tendenza a rapido passaggio di rovesci e temporali che colpiranno tutte le regioni ad esclusione del Piemonte e della Liguria. Miglioramento ovunque dal pomeriggio. Sul resto del Paese nuvolosità irregolare con schiarite ampie sulle coste e maggiori annuvolamenti sull'interno. Temperature generalmente stazionarie, lieve flessione al nord. Ventilato ovunque.

Sabato 25: discesa del nocciolo freddo direttamente sull'Italia settentrionale. Il tempo risulterà freddo ed instabile con precipitazioni sparse già dalla mattinata un pò su tutte le regioni. specie su quelle occidentali. Qualche precipitazione anche su Toscana, Umbria, Marche. Neve su Alpi ed Appennino oltre i 1200m circa. Sul resto dell'Italia tempo all'insegna di una spiccata variabilità. Temperature in netto calo al nord e su buona parte del centro, stazionarie al sud e nelle due isole maggiori. Ventilato su tutte le regioni.

Domenica 26: ancora qualche precipitazione si attarda sui versanti orientali della penisola ma in via di miglioramento col passare delle ore.  Maggiori occhiate di sole sul resto della penisola, soprattutto durante le ore mattutine. Il pomeriggio sarà invece caratterizzato dal fiorire dell'instabilità che si manifesterà attraverso rovesci o temporali localizzati soprattutto nelle aree montuose e collinari. Ventilazione moderata variabile, temperature in lieve ripresa al nord, stazionarie al centro, leggero calo al sud.

Lunedì 27 - martedì 28: nuova depressione affonda sull'Europa occidentale con tempo un po' variabile al nord, bello sulle regioni del centro e del sud, dove la temperatura registrerà un aumento e la ventilazione tenderà a divenire meridionale. Ventilazione meridionale anche al nord, inserita in un contesto di maggiore instabilità latente.

Mercoledì 29: nuova fase instabile fatta di rovesci e temporali sopratutto durante le ore pomeridiane su diversi settori del nord. Tempo migliore al centro ed al sud, ventilazione meridionale attiva su tutto il Paese. Temperature stazionarie al centro ed al sud, nuova flessione al nord.

Giovedì 30: tempo instabile al centro ed al nord con rovesci e temporali, migliore al sud e sulle due isole maggiori. Ventilato ovunque. Temperature fresche al centro ed al nord, più tiepide al sud. (da confermare)


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.11: A4 Torino-Milano

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Svincolo Chivasso (Km. 17,2) e Svincolo Novara Ovest (Km. 82,9)…

h 05.06: A5 Torino-Courmayeur

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Svincolo S. Giorgio Canavese (Km. 24,9) e Svincolo Quincinetto (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum