Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Vita sempre più dura per l'estate mediterranea

Settimana forse decisiva per le sorti dell'estate mediterranea. Sotto osservazione una perturbazione che venerdì potrebbe entrare in maniera abbastanza franca sul Mare Nostrum, spezzando in maniera più convinta il regime dell'alta pressione africana. A seguire un tempo "azzorriano", con caldo decisamente sopportabile.

La sfera di cristallo - 31 Agosto 2009, ore 15.16

Forse ci siamo! Dopo innumerevoli tentativi, la tanto sospirata "rottura" estiva potrebbe finalmente diventare una realtà nel corso dei prossimi giorni A dettare le regole, questa volta, non sarà il solito anticiclone di turno, ma la vasta depressione da tempo incastonata in sede inglese, dove l'estate non è mai esistita. Ad onor del vero, una prima rinfrescata c'è già stata nello scorso fine settimana. Correnti più fresche orientali hanno in parte allontanato la canicola dalle nostre città, portando anche qualche temporale a spasso per l'Italia. La pressione, al momento, sta di nuovo salendo. Si tratta di un cuneo subtropicale mobile, risposta quasi "fisiologica" al calo termico avvenuto nel week-end. Un cuneo quindi temporaneo e destinato a cedere nel corso dei prossimi giorni. Un primo sistema frontale tenterà di entrare sull'Italia tra mercoledì e giovedì. La pressione ancora abbastanza elevata ne consentirà un transito solo parziale al nord, dove ci attendiamo qualche temporale. Al centro e al sud le correnti nord africane determineranno invece un aumento delle temperature, con il cielo che apparirà velato o lattiginoso e precipitazioni praticamente assenti. Il vero affondo, quello che dovrebbe mandare in crisi l'estate, avverrà tra venerdì e sabato. In questo frangente, prima il nord, poi anche il centro-sud (specie il lato adriatico) verranno interessati da temporali più organizzati e da un calo maggiore delle temperature. Il passaggio si completerà nella giornata di domenica, con gli ultimi fenomeni al sud. A seguire sarà possibile una distensione dell'alta pressione delle Azzorre verso la nostra Penisola, supportata da correnti nord-occidentali in quota. Avremo quindi bel tempo, ma con temperature tipiche del mese di settembre. In poche parole, se ne andrà l'estate canonica e bollente, mentre subentrerà un tipo di tempo maggiormente dinamico...e perchè no, anche gradevole. Ecco le previsioni per i prossimi sette giorni in Italia. Martedi 1 settembre: bel tempo quasi ovunque. Qualche temporale nel pomeriggio sulle Alpi occidentali e sull'Appennino centro-meridionale. Nuova accentuazione del caldo. Mercoledì 2 e giovedì 3 settembre: nubi irregolari al nord e sull'alta Toscana. Qualche temporale possibile di notte e al mattino sulle coste tosco-liguri e nel pomeriggio su Alpi, Prealpi e zone di pianura più settentrionali. Sul resto del centro e al sud in genere soleggiato o con pochi addensamenti in transito senza fenomeni. Lieve calo termico al nord, caldo al centro-sud. Venerdì 4 settembre: instabile al nord ed in tendenza sulla Toscana, l'Umbria e le Marche. Possibili temporali localmente intensi accompagnati da un certo calo delle temperature. Altrove bel tempo, ma con nubi in aumento dal Tirreno. Ancora caldo al sud. Sabato 5 settembre: migliora al nord-ovest. Instabile al nord-est e alto Adriatico con temporali, in trasferimento verso le zone del medio e basso Adriatico. Nubi sparse sul Tirreno e la Sardegna con qualche pioggia locale. Ventoso ovunque per Maestrale che accompagnerà un bel calo termico. Domenica 6 settembre: ultimi addensamenti al sud con qualche rovescio, in attenuazione. Bello, soleggiato e limpido altrove. Ancora venti da nord-ovest e temperature gradevoli. Lunedì 7 settembre: bello ovunque, ma con temperature piacevoli. Attenuazione del Maestrale ad iniziare da ovest.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum