Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Visita di cortesia dell'Atlantico poi la solita Africa ma stavolta durerà poco

Due perturbazioni destinate al centro-nord non risolleveranno le sorti dell'inverno ma permetteranno almeno di tirare il fiato. L'insistenza di questo anticiclone innamorato perso dell'Italia è davvero assillante. Solo nella seconda decade probabilmente si volterà pagina

La sfera di cristallo - 1 Febbraio 2008, ore 15.43

Et voilà il pranzo è servito. Nel piatto del weekend ecco due belle perturbazioni stile autunno inoltrato inviate sull'Italia dallo chef delle alte latitudini, alias il vortice polare. Gli ordini di scuderia della grande giostra artica sono chiari: nessuna concessione alla propria roccaforte da parte di attacchi anticiclonici nè dal basso (risalita di bolle calde subtropicali) nè dall'alto (riscaldamenti stratosferici). La filosofia del ciclope artico paga tantè che lo stesso può contare addirittura su di un suplus di energia entro le sue viscere. Questa esuberanza trova di tanto in tanto una valvola di sfogo verso sud. Le saccature iniziano quindi a puntare le medie latitudini e ingaggiano l'inevitabile scontro con l'adiacente muro anticiclonico. Il Mediterraneo risulta però sovente troppo a sud rispetto a quanto aveva disegnato tempi addietro il Dottor Hadley nel suo celeberrimo schema, cosi il Bel Paese gode sempre più la fama di mite lido felice anche nel pieno della stagione fredda. Due perturbazioni sull'Italia dicevamo. Impegnate le nostre regioni centro-settentrionali, snobbato il sud. Certo per chi trascorrerà il weekend nei luoghi di villeggiatura non sarà il massimo ma permettiamo alla Natura di fare il suo corso e tifiamo per il sole nella stagione consona, ora è inverno ed è giusto che piova e nevichi. La prossima settimana, dopo le ultime incertezze dovute all'allontanamento della seconda perturbazione, vedrà nuovamente in pompa magna il nostro anticiclone subtropicale, pronto a spiccare il balzo oltremare per unire in un unico abbraccio Europa e Africa. L'inverno nel frattempo uscirà dal torpore ma, assonnato com'è, commetterà due errori: per prima cosa invierà una goccia fredda addirittura sulle Azzorre, alimentando in tal modo la fiammata anticiclonica sull'Europa occidentale. Poi andrà a mirare i Balcani e l'Europa dell'est costringendo la stessa alta pressione a rimanere inchiodata sul Mediterraneo centro-occidentale. Fortunatamente però Dio vede e provvede. Nella seconda decade del mese, grazie ad un successivo sbilanciamento dell'anticiclone verso l'Atlantico l'aria fredda potrebbe ruotare la sua traiettoria e riversarsi anche verso il nostro Paese risollevando in extremis le sorti di questo scalcinato inverno. TENDENZA PREVISIONALE FINO A VENERDI 8 FEBBRAIO 2008 SABATO 2 FEBBRAIO: moderatamente perturbato al nord con piogge anche estese e nevicate sui rilievi tra 800-1000m. Si attenuano i fenomeni sul nord-ovest in serata. Piogge sparse su Toscana, Umbria e Marche con qualche fiocco sulle cime appenniniche. Abbastanza soleggiato altrove, salvo nuvolaglia generalmente sterile su Campania, Sardegna, Molise e nord Puglia. Venti moderati meridionali e mari mossi, localmente molto mosso il mar Ligure. Temperature in calo al nord. DOMENICA 3 FEBBRAIO: cieli chiusi al centro-nord con piogge sparse in pianura e spruzzate di neve sulle Prealpi oltre 600-800m e in Appennino oltre i 800-1200m. Spazi di sereno sui crinali alpini di confine. Al sud nubi sparse senza fenomeni, prevalenza di sole sulla Sardegna. Venti moderati da NE al settentrione, da SE altrove, mari mossi o molto mossi. Temperature in calo al centro-nord. LUNEDI 4 FEBBRAIO: nuvolaglia su tutto il Paese in accentuazione dal pomeriggio-sera al nord e sul medio-alto versante tirrenico con precipitazioni sparse in graduale intensificazione. Neve sui rilievi alpini oltre i 700m, su quelli appenninici oltre i 1200m. Temperature in aumento al centro-sud. MARTEDI, 5 FEBBRAIO NORD-OVEST Nubi sparse, ma senza fenomeni degni di nota. Poco freddo. NORD-EST Nubi irregolari. Qualche pioggia sulla Romagna. Poco freddo. CENTRO Sulla Sardegna ampie schiarite. Altrove molte nubi associate a qualche pioggia locale. Mite. SUD Addensamenti in Sicilia con piogge. Nubi sparse altrove, senza fenomeni. Poco freddo. MERCOLEDI, 6 FEBBRAIO NORD-OVEST Cielo poco nuvoloso salvo addensamenti consistenti sulle Alpi. Temperature in lieve aumento. NORD-EST Cielo poco nuvoloso con addensamenti a tratti compatti sulle Alpi. Non si escludono locali piogge sulla Venezia-Giulia. Temperature in lieve aumento. CENTRO Cielo da poco nuvoloso a irregolarmente nuvoloso, senza piogge. Temperature nella norma. SUD Cielo in prevalenza poco nuvoloso. Temperature nella norma. GIOVEDI, 7 FEBBRAIO NORD-OVEST Passaggi nuvolosi sulle Alpi ma senza fenomeni. Per il resto poche nubi. Possibili nebbie sulle pianure. Temperature nella norma. NORD-EST Passaggi nuvolosi sulle Alpi ma senza fenomeni. Per il resto poche nubi. Possibili nebbie sulle pianure. Temperature stazionarie su valori in linea con le medie del periodo. CENTRO Cielo generalmente poco nuvoloso sul settore peninsulare, fino a sereno sulla Sardegna. Temperature stazionarie. SUD Qualche nube tra Calabria, Basilicata e Campania sena piogge. Per il resto poco nuvoloso. Temperature nella norma. VENERDI, 8 FEBBRAIO NORD-OVEST Poco nuvoloso con addensamenti compatti sulla valle d'Aosta. Temperature stazionarie su valori un po' miti. NORD-EST Poco nuvoloso con cieli più chiusi sulle Alpi ma senza fenomeni. Temperature stazionarie su valori un po' miti. CENTRO Qualche nube di poco conto su Toscana e Umbria. Abbastanza soleggiato altrove. Temperature nella norma. SUD Cielo sereno o poco nuvoloso con addensamenti locali su Calabria e golfo di Taranto. Temperature stazionarie su valori pressochè normali per il periodo.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum