Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Versante adriatico e meridione "sotto pressione" almeno fino a domenica

Insisterà almeno fino alla giornata di domenica l'ondata di freddo che ci sta interessando. I massimi effetti saranno avvertiti sempre sulle regioni del medio Adriatico e al meridione, seppure con fenomeni non continuativi. Nessuna precipitazione in vista per il nord. Da lunedì probabile attenuazione del freddo ovunque.

La sfera di cristallo - 25 Gennaio 2005, ore 16.10

Ancora prospettive di freddo per le nostre regioni, almeno fino alla giornata di domenica. Siamo in inverno e queste temperature non sono sicuramente una novità per la nostra Penisola, a scapito di chi desidera sempre il bel tempo e il caldo! Se in estate deve fare caldo, non si capisce perchè in inverno non debba fare freddo! La neve continuerà a cadere su gran parte del versante adriatico e soprattutto sull'Appennino meridionale, anche se i fenomeni potrebbero subire delle temporanee attenuazioni a partire da giovedì. L'unica cosa che "stona" in questo quadro dipinto con cura dal "generale inverno" è la completa mancanza di neve sulle regioni settentrionali. Perchè non nevica al nord? La domanda è quasi retorica e si può riallacciare a tutti i discorsi fatti in questi ultimi anni. La presenza quasi "opprimente" di un robusto anticiclone ad ovest della Penisola invita le correnti a salire di latitudine in pieno Atlantico e a ridiscendere da nord verso sud sulla nostra Penisola. L'arco alpino blocca tutta la nuvolosità, addensandola sulla Svizzera e sull'Austria, dove di neve ne cade a iosa! Con questa situazione le zone che si trovano a sud delle Alpi non hanno speranze di vedere cadere i bianchi fiocchi, anzi l'azione dei venti secchi asciuga ancora di più il terreno. Un copione ormai classico degli ultimi inverni. Se diamo però uno sguardo all'Europa, si nota che l'alta pressione delle Azzorre, che ora si spinge fino a sud dell'Islanda, sta tentando di congiungersi con un forte anticiclone termico presente sulla Russia. Al momento i modelli a nostra disposizione non danno manforte a questo progetto. Tuttavia se la cosa dovesse andare in porto, le bianche sorprese invernali sarebbero estese a tutta la nostra Penisola, nord compreso. Per il momento, come già accennato, le nostre analisi propendono per un aumento della pressione da ovest a partire da lunedì, che metterebbe fine a questa ondata fredda in un modo abbastanza inglorioso! SINTESI PREVISIONALE Mercoledì 26 gennaio: al nord nubi irregolari, più intense sul settore orientale, dove non esludiamo qualche fiocco di neve. Nubi perlopiù innocue anche sul medio versante tirrenico, anche se qualche rovescio di neve lo si potrà avere. Il tempo peggiore su Marche, Abruzzo, Molise e al sud, dove saranno possibili nevicate anche in pianura su Marche e Abruzzo e al di sopra dei 400 metri al sud. Qualche rovescio di neve possibile anche sulla Sardegna. Venti forti settentrionali, temperature in ulteriore lieve calo. Giovedì 27 gennaio: non cambia di molto la situazione. Migliora in parte al nord, specie sul settore occidentale. Qualche addensamento più compatto sui rilievi di confine. Nubi meno compatte anche sul Tirreno, per il resto situazione invariata, con neve fino in pianura su Marche e Abruzzo e sopra i 400 metri al sud. Temperature stazionarie. Venerdì 28 e sabato 29 gennaio: tempo in gran parte soleggiato al nord, salvo addensamenti sui rilievi di confine. Migliora ulteriormente sul Tirreno. Cessano le nevicate sulle Marche, qualche rovescio nevoso anche in pianura su Abruzzo, Molise e sopra i 200-300 metri al sud e sulla Sardegna. Temperature stazionarie su valori bassi. Domenica 30 gennaio: ancora moderata instabilità sul medio Adriatico e al sud, con possibilità di locali rovesci nevosi. Tempo discreto e asciutto altrove. Temperature stazionarie. Lunedì 31 gennaio: ultimi annuvolamenti al sud, con residue nevicate al di sopra dei 400 metri. Qualche addensamento anche al nord, sui settori alpini. Per il resto tempo buono. Temperature in aumento nei valori massimi. Venti in attenuazione ovunque. Martedì 1 e mercoledì 2 febbraio: cielo in genere sereno ovunque, con passaggi di nubi sul versante adriatico e al sud, senza precipitazioni. Temperature in ulteriore aumento.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum