Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Una domenica probabilmente sotto l’ombrello

Aria fredda di origine artica riuscirà probabilmente a penetrare nel Mediterraneo, dando vita sabato ad una depressione e quindi ad un tappeto di nubi cariche di pioggia.

La sfera di cristallo - 9 Luglio 2002, ore 16.13

Le ultime interpolazioni confermano in sostanza quanto avevamo già accennato stamani; sembra, infatti, che una perturbazione abbia intenzione di venire a farci visita proprio a partire dalla seconda parte di sabato per poi trascinarsi fino a martedì. L’unica cosa certa è che l’anticiclone delle Azzorre non ha alcuna intenzione di ostacolarla; anzi, al massimo la “guiderà” verso sud, con una traiettoria che per adesso non è ancora ben definita, ma che potrebbe coprire zone comprese fra le Alpi e i Pirenei. Purtroppo c’è poco da sperare in una ritrattazione clamorosa che devii il tutto verso est e ci salvi completamente; in tal caso avremmo un aumento di pressione, e il tempo migliorerebbe gradualmente. Non ci possiamo infatti “aggrappare” a nessun appiglio, perché da qui a domenica, l’unica perturbazione degna di nota che potrebbe cambiare le carte in tavola anche per i giorni successivi , solcherà l’Europa nella giornata di domani; tra giovedì e sabato invece il tempo migliorerà temporaneamente. A quel punto entrerà in scena una figura depressionaria insidiosa che si tufferà nel Mediterraneo, ricevendo un pieno di energia non ancora valutabile dagli elaboratori, ma che in linea di massima dovrebbe far spostare il minimo di pressione temporaneamente verso sud-ovest, attorno alle Baleari, per poi ricominciare gradualmente a spostarsi verso est nella giornata di domenica. Quindi il tempo, già diventato nuvoloso sabato sera sulle regioni occidentali italiane, comincerà a peggiorare anche sulle altre zone; le piogge non tarderanno ad arrivare a cominciare da Liguria, Piemonte, Toscana e Sardegna, con possibilità di precipitazioni cospicue, specie sulle coste che si affacciano sul Mar Tirreno. Anche i venti si intensificheranno, cominciando a soffiare da SW sul versante occidentale e da SE sull’Adriatico; gradualmente, come già accennato ieri, entreranno correnti più secche di bora sul nord-est, mentre sulle altre zone i venti tenderanno a diventare tutti sud-orientali verso sera. Fra lunedì e martedì non ci saranno cambiamenti particolari perché la depressione potrebbe rimanere ferma e centrata fra le Baleari e la Corsica, continuando a spingere venti caldi ed umidi su buona parte della Penisola; addirittura, se queste correnti si intensificassero, potrebbero esserci locali situazioni con pioggia persistente nell’arco di tutta la giornata di lunedì, per poi lasciare il posto, martedì, a scrosci violenti ma alternati a schiarite. In poche parole, la prossima settimana potrebbe cominciare con un tempo di stampo più autunnale che estivo, se non fosse per le temperature che si manterranno alte. Tuttavia, prima di dare una sentenza definitiva, abbiamo bisogno di “prove sicure” che possiamo ricavare solo dalle prossime elaborazioni; pertanto, la Sfera vi da appuntamento a domani, magari con qualche certezza in più.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.56: A27 Mestre-Belluno

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Fadalto-Lago Di S.Croce (Km. 66,8) e Vittorio Veneto Sud (Km...…

h 00.52: A27 Mestre-Belluno

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Fadalto-Lago Di S.Croce (Km. 66,8) e Vittorio Veneto Sud (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum