Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Una depressione rovinerà il Ponte di Ognissanti, poi possibile parentesi di bel tempo

I "resti" della depressione però potrebbero fungere da esca per una discesa di aria fredda già prima del 10 novembre, ma sono aperte anche altre ipotesi.

La sfera di cristallo - 28 Ottobre 2010, ore 16.18



Tutti si aspettavano che annunciassimo un po' di sole per il Ponte di Ognissanti, invece già da qualche giorno vi parlavamo di Mediterraneo "scatenato", pronto a sfornare una depressione via l'altra appena se ne presentasse occasione.

Ed è quanto sta per avvenire: una dose di precipitazioni massicce si appresta a colpire il settentrione, specie il settore occidentale, tra domenica e lunedì, senza risparmiare anche le regioni centrali tirreniche, per poi scivolare verso sud, con una fenomenologia nel complesso attenuata.


Non farà freddo, ma l'umidità sarà elevata e solo tra medio Adriatico e meridione si vedrà a tratti un po' di sole. Comunque sia quella depressione scivolerà poi verso la Tunisia, influenzando in parte il tempo delle isole maggiori.

La sua posizione peraltro, in caso non si colmasse, potrebbe attirare aria fredda dal nord Europa intorno all'8-10 del mese di novembre, così come mostrano queste due cartine qui sotto (l'una al suolo, che evidenzia l'arrivo di venti da est sull'Italia, l'altra in quota che fa intuire che potrebbe trattarsi del primo vero raffreddamento di tipo invernale).



Ci sono però segnali contrastanti dagli indici di teleconnessione. Tutti infatti mostrano tendenzialmente valori positivi, sia pure non marcati: il vortice polare (AO+) tornerà a spingere la corrente a getto e la positività della NAO confermerebbe la possibilità che nel Mediterraneo possa piazzarsi un'area di alta pressione. Da non trascurare anche la posizione sbilanciata verso nord della linea di convergenza intetropicale. Insomma tutto farebbe deporre per un periodo mite ed anticiclonico sul nostro Paese. In realtà basta poco per rompere questi delicati equilibri ed il ponte anticiclonico che le carte mostrano potersi ergere tra Europa occidentale ed orientale, ha in realtà il suo settore centrale molto vulnerabile.


Ecco l'anomalia della linea di convergenza intertropicale: da agosto si maniene su latitudini non propriamente consone alla sua posizione più classica.

E qui si nota la risalita dell'indice AO legato al vortice polare dopo il 2 novembre: in altre parole il flusso perturbato atlantico scorrerebbe veloce per un po' da ovest verso est, ma noi più a sud saremmo protetti dall'altra pressione.

SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 4 novembre 2010:

Venerdì 29 ottobre: ancora bel tempo su tutto il Paese, salvo un modesto transito di velature, qualche nebbia nottetempo in pianura al nord e nelle zone interne del centro. Temperature in lieve rialzo.

sabato 30 ottobre: nubi in aumento al nord-ovest, sulla Calabria jonica e la Sicilia orientale, poi sulla Toscana. Altrove bel tempo con cielo da sereno a velato. Con il passare delle ore prime piogge al nord-ovest e possibili temporali sulla costa ligure.

domenica 31 ottobre: maltempo al nord e sulle regioni centrali tirreniche. Fenomeni più intensi su Liguria, Piemonte, Lombardia, alto Veneto, Trentino, scarsi su Emilia-Romagna ed alto Adige. Limite della neve sui 1400-1700m su ovest Alpi, sui 1800-2100m sui rimanenti settori alpini. Al centro rovesci sulle centrali tirreniche e nord Sardegna, incerto sul resto del centro, ma secco, parzialmente nuvoloso ma asciutto sul meridione. Temperature in aumento al centro-sud, stazionarie al nord.

lunedì 1 novembre: moderato maltempo al nord e sulle centrali tirreniche con piogge sparse, neve solo oltre i 2000m sulle Alpi. Sulle altre regioni nuvolosità irregolare con qualche pioggia sparsa. Mite al centro-sud, un po' di freddo umido al nord.

martedì 2 novembre: migliora al nord, tempo instabile al centro-sud, ma con fenomeni prevalentemente concentrati sulle isole maggiori e sul medio-basso Tirreno.

mercoledì 3 novembre: residui fenomeni tra Calabria, Sicilia e Sardegna, poco nuvoloso altrove, possibili nebbie notturne e mattutine sulle pianure del nord e nelle valli del centro Italia.

giovedì 4 novembre: bel tempo anticiclonico praticamente ovunque, da confermare.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum