Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un fine anno con poche piogge sull'Italia

Fra Natale e Santo Stefano tempo piovoso su gran parte d'Italia, con nevicate a quote basse su parte del nord; in seguito la pressione aumenterà, ma probabilmente prima di Capodanno arriveranno nuove moderate perturbazioni.

La sfera di cristallo - 23 Dicembre 2004, ore 15.55

Una profonda depressione carica di piogge e nevicate ci attende proprio per le festività natalizie; gli amanti dello sci e della neve potranno sbizzarrirsi sulle Alpi, dove nevicherà piuttosto abbondantemente a bassa quota, mentre chi avrà prenotato l'albergo sull'Appennino dovrà attendere il giorno 27 per vedere i fiocchi di neve scendere al di sotto dei 1000 metri. Questa fase di maltempo sarà seguita da un lento miglioramento, una certa stabilizzazione che sarà però accompagnata da venti ancora freschi dai Balcani fra il giorno 28 ed il 29, con temperature che quindi rimarranno nella norma del periodo, o addirittura leggermente al di sotto per alcuni giorni. A partire dal giorno 30 nuove perturbazioni sospinte verso sud dalle depressioni artiche si avvicineranno alle Alpi, pronte a portare ancora qualche nevicata su alcune zone del nord, mentre al centro-sud ci dovrebbero essere poche variazioni per alcuni giorni. SINTESI PREVISIONALE Venerdì 24 dicembre, VIGILIA: Qualche debole pioggia possibile in giornata su Liguria, Toscana, Lazio, Umbria e Sardegna, in serata anche sulla Lombardia e la Sicilia; nubi in graduale aumento sul resto d'Italia. Temperatura stabile o in leggero aumento. Sabato 25 dicembre, NATALE: Generale e graduale peggioramento, specie dal pomeriggio. Tempo asciutto solo sulle regioni del basso Adriatico, e nella seconda parte della giornata su Abruzzo e Marche; sulle altre zone piogge sparse, qualche temporale sulle coste, e nevicate sulle Alpi e l'Appennino ligure occidentale fino a quote basse, a tratti fino in pianura sul Piemonte. Neve oltre i 1200-1500 metri circa sui restanti rilievi. Domenica 26 dicembre, S.STEFANO: Giornata in gran parte compromessa, con piogge sparse o diffuse, e qualche temporale sulle coste tirreniche; neve sull'Appennino oltre i 1300-1500 metri, al di sopra dei 700-1000 metri al nordest, in genere a quote collinari al nord-ovest. Temperatura in lieve calo. Vento teso o forte. Lunedì 27 dicembre: Lento miglioramento al nord e sulle coste tosco-laziali; neve sull'Appennino a quote sempre più basse, fino a 500-800 metri su Emilia-Romagna, 800-900 metri su Toscana, Marche e Perugino, 1000 metri sul resto della Dorsale. Ancora qualche temporale sulle coste ioniche e piogge intermittenti sul resto del centro-sud. Martedì 28 dicembre: Poche nubi ma freddo al nord, con qualche gelata notturna sino in pianura; ampi squarci di sereno ma vento ancora teso su Toscana e Lazio, sulle altre zone brevi acquazzoni o rovesci di neve oltre i 900-1200 metri alternati al sole. Mercoledì 29 dicembre: Ultime piogge sulle Isole Maggiori e le coste ioniche; per il resto rapido ed ulteriore miglioramento, con ampie schiarite. Farà freddo al primo mattino. Giovedì 30 dicembre: Nuovo cambiamento in arrivo sulle regioni settentrionali, con nubi sempre più dense, e deboli nevicate in serata sui crinali al confine con l'Austria; altrove tempo buono, ma piuttosto freddo al mattino.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum