Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tutti sotto lo Scirocco a partire da sabato 13 marzo

Un’ampia saccatura presente sull’Europa occidentale farà da controaltare ad una solida struttura anticiclonica presente sull’Europa orientale. Tra queste due grandi figure bariche prenderanno il via intensi venti di Scirocco che interesseranno la nostra Penisola a partire da sabato prossimo.

La sfera di cristallo - 9 Marzo 2004, ore 16.55

La situazione a scala europea, al momento, vede la presenza di un vasto anticiclone in prossimità della Scandinavia che invia correnti fredde dai quadranti orientali in direzione dell’Europa centrale e dell’Italia. Si spiegano, di conseguenza, le temperature piuttosto basse che abbiamo attualmente e che ci accompagneranno ancora per qualche giorno. A partire dalla giornata di sabato 13 marzo si assisterà ad una modifica delle correnti aeree, indotta da una rotazione in senso orario del suddetto anticiclone, sotto la spinta delle correnti perturbate oceaniche. I massimi di pressione tenderanno a spostarsi in direzione del Mar Baltico e della Polonia. Questo consentirà l’introduzione da ovest di una figura aperta di bassa pressione che ingloberà gran parte dell’Europa occidentale. La resistenza dell’alta pressione posta più ad est non consentirà il rapido passaggio di sistemi frontali; questa sorta di “fatica” che i sistemi nuvolosi incontreranno nel loro percorso si tradurrà con un rinforzo delle correnti meridionali, che prenderanno il via direttamente dal nord Africa. Quali le conseguenza per le nostre regioni? La più ovvia sarà un aumento della temperatura, più manifesto al centro e al sud e in secondo luogo l’arrivo di precipitazioni anche abbondanti per il nord Italia e parte del centro. L’aumento della temperatura in quota potrebbe risultare determinante per lo scioglimento di parte del manto nevoso, anche se non si prevedono valori di temperatura eccessivi. Inoltre le precipitazioni non dovrebbero essere troppo persistenti, ma alternate a pause più o meno lunghe. SINTESI PREVISIONALE FINO AL GIORNO 16 MARZO Mercoledì 10 marzo: peggiora al nord con precipitazioni ad iniziare dalla Liguria e dalla Lombardia. Limite della neve in calo dai 700 metri della mattinata ai 400-500 metri del pomeriggio-sera. Nubi e qualche rovescio anche sulla Toscana e sulla Sardegna, per il resto prevalenza di schiarite. Temperature in calo nei valori massimi al nord, in lieve aumento altrove. Giovedì 11 marzo: tempo perturbato su tutta la Penisola con piogge e rovesci, più frequenti sulle regioni tirreniche. Nevicate al nord al di sopra dei 400-500 metri, localmente anche in pianura sul Piemonte. Fenomeni meno frequenti all’estremo sud e sulla Sicilia. Temperature in calo al nord e al centro. Venerdì 12 marzo: residui addensamenti su Marche, Abruzzo e al sud con qualche precipitazione locale al mattino. Altrove tempo in miglioramento, ma con nuovo aumento della nuvolosità al nord-ovest in serata, con sporadiche nevicate in Val d’Aosta. Temperature in generale aumento. Sabato 13 marzo: sul settore di nord-ovest cielo molto nuvoloso. Precipitazioni in intensificazione nel corso della giornata. Quota neve inizialmente bassa, attorno ai 400-500 metri, in rialzo tra la sera e la notte fino a 700-900 metri. Sul resto del nord nubi in aumento, senza precipitazioni. Al centro e al sud tempo nel complesso buono e mite, a parte addensamenti sulla Sardegna e sulla Toscana. Venti ovunque da SE, da NE solo sulla Liguria. Domenica 14 marzo: peggiora al centro e al nord-est con precipitazioni in prevalenza piovose. Neve solo al di sopra dei 1400 metri sull’arco alpino orientale e 1600-1700 metri sui rilievi del centro. In serata peggioramento con piogge anche sulla Campania e sul Molise. Sul nord-ovest temporaneo miglioramento, con nuove precipitazioni in arrivo in serata. Temperature stazionarie su valori gradevoli. Venti moderati da SE; da SW sulla Liguria. Lunedì 15 marzo: tempo instabile al nord e al centro con piogge e qualche rovescio. Limite della neve posto sui 900-1000 metri sul nord-ovest, 1300-1400 sul nord-est. In serata nuovo forte peggioramento su Val d’Aosta, Piemonte, Liguria e ovest Lombardia con precipitazioni anche di forte intensità. Tempo migliore sulla Sicilia e all’estremo sud, con nuvolosità in prevalenza medio-alta. Martedì 16 marzo: tempo perturbato al nord e al centro, in estensione anche al sud peninsulare. Limite della neve in calo al nord, attestato sui 700-800 metri al nord-ovest, 1000-1200 metri al nord-est e sui rilievi del centro. Temperature in calo al centro e al nord, stazionarie su valori superiori alle medie del periodo al sud.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.57: A11 Firenze-Pisa

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Prato Est (Km. 9) e Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km. 4,6) in..…

h 07.57: A12 Genova-Rosignano

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Lavagna (Km. 41,1) e Chiavari (Km. 38,3) in direzione Genova d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum