Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tra una perturbazione e l'altra la primavera avanza ogni giorno di più

Nei prossimi giorni alcune sostanziali modifiche alla circolazione atmosferica ci trascineranno gradualmente verso il volto più tiepido della primavera. Le perturbazioni ed i passaggi piovosi resteranno ancora i protagonisti del tempo sull'Italia, tuttavia l'innalzamento di latitudine del flusso zonale atlantico favorirà una maggiore risalita delle prime masse d'aria tiepida dal basso Mediterraneo verso nord, con un generale addolcimento termico.

La sfera di cristallo - 4 Aprile 2013, ore 15.40

La perturbazione che nelle prossime ore interesserà l'Italia centro-settentrionale sarà l'ultima di una serie di sistemi frontali che sinora hanno presentato caratteristiche ancora tardo invernali, sia come collocazione dei minimi di bassa pressione, sia come evoluzione. L'arrivo del fine settimana sancirà con tutta probabilità l'ultimo atto di questa prima (e lunga) parte della primavera che è stata votata al maltempo con piogge frequenti, temperature sotto la media e neve a bassa quota soprattutto al nord.

Dal continente africano e dal basso Mediterraneo le prime masse d'aria tiepida e mite stanno incalzando. Nei prossimi giorni e soprattutto nelle prossime settimane tenteranno di imporre la loro voce in modo sempre più convinto, portando un aumento termico generalizzato che diventerà avvertibile in tutta Italia nel giro di una settimana o poco più.

Arriverà l'anticiclone?

Questo non è ancora detto. Fronti e perturbazioni continueranno infatti ad attraversare il Paese. L'Italia assisterà al repentino avvicendarsi di giornate tiepide e soleggiate con altre ancora caratterizzate da tempo piovoso e temperature più fresche. Un tipo di tempo decisamente variabile che potrebbe presentare non pochi colpi di scena.

Una volta conclusa la breve parentesi fredda tra lunedì 8 e martedì 9, occasione per assistere al passaggio di una ulteriore perturbazione al centro-nord, il cambio di guardia alla circolazione atmosferica avverrà con l'arrivo di mercoledì 10. Questa giornata sancirà un sostanziale innalzamento del flusso zonale atlantico con un aumento del geopotenziale che si farà strada dall'Europa occidentale.

Giovedì 11 e venerdì 12 sono giornate che potrebbero presentare la prima timida rimonta anticiclonica sul Mediterraneo dopo un periodo particolarmente lungo di tempo perturbato. Temperature più tiepide andrebbero interessando un pò tutto lo stivale da sud a nord. L'innalzamento del flusso zonale, come logica conseguenza della graduale perdita di importanza dell'anticiclone polare, determinerebbe così il primo aumento di geopotenziale anche in area mediterranea.

Tutto questo determinerebbe la creazione di un tipo di tempo che soprattutto sull'Italia meridionale potrebbe restare stabile anche nei giorni successivi avviando una fase primaverile più secca e soleggiata.

Ci sarà tempo di riparlarne...

Sintesi previsionale da venerdì 5 aprile a venerdì 12 aprile:

Venerdì 5: sulle regioni del centro-nord In mattinata ancora cielo chiuso con precipitazioni sparse. Miglioramento a partire dal pomeriggio con tendenza a schiarite anche ampie. Tempo migliore al meridione con atmosfera variabile e qualche ampia schiarita soprattutto su Sicilia e Sardegna. Venti meridionali sul Tirreno e l'Adriatico, Tramontana su mar Ligure con attenuazione nel pomeriggio.

Sabato 6 - Domenica 7: una circolazione di bassa pressione si scava sul Mediterraneo meridionale con precipitazioni che prima investiranno la Sardegna ( sabato 7) in seguito si estenderanno alla Sicilia domenica 8 .Tempo migliore al settentrione con qualche episodio di instabilità appenninica durante il pomeriggio. Temperature in calo al centro-sud, stazionarie o aumento nei valori massimi al nord. Ventilazione variabile, settentrionale sulle regioni del nord e sulla Sardegna, meridionale su Adriatico e soprattutto mar Jonio.

Lunedì 8 - Martedì 9: lunedì 8 una depressione attraverserà il centro-nord portando una nuova sventagliata di precipitazioni. Il tempo migliorerà martedì 9 quando una moderata ventilazione orientale porterà con se un nuovo ridimensionamento della temperatura anche nei bassi strati. Al centro e soprattutto al sud tempo migliore con addensamenti alternati a schiarite. Qualche precipitazione possibile martedì su Campania e Calabria. Temperature in calo al centro ed al nord, stazionarie al sud. Venti tendenti a divenire orientali sulle regioni del nord, moderati meridionali altrove.

Mercoledì 10: Timido aumento della pressione e del geopotenziale a partire dalla penisola Iberica e dal Mediterraneo occidentale. Sull'Italia tempo in veloce miglioramento ad iniziare dai settori occidentali. (primis Sardegna e nord-ovest) Altrove ancora qualche addensamento ma in attenuazione. Venti moderati orientali, in attenuazione. Temperature in aumento soprattutto nei settori occidentali.

Giovedì 11 - Venerdì 12: area di alta pressione interessa il Mediterraneo centrale investendo appieno il nostro Paese dove il tempo presenterà piuttosto buono. Nelle aree marittime e costiere saranno possibili episodi nebbiosi o banchi di nubi basse da mare freddo. Venti deboli, temperature molto miti. (previsione da confermare)

Le previsioni per i prossimi tre giorni: http://meteolive.leonardo.it/news/Previsioni/3/Venerdi-ancora-occasione-per-piogge-su-diverse-aree-del-centro-nord/41052/ di Paolo Bonino.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum