Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tra lunedì e martedì maltempo al centro-sud, nord ai margini

Una depressione si muoverà dalla Sardegna verso il basso Tirreno, per poi andare a colmarsi sullo Jonio e determinando circa 48-72 ore di precipitazioni sparse sulle regioni centro-meridionali. Il nord ne rimarrà coinvolto molto marginalmente. In seguito probabile breve fase di correnti da nord-ovest.

La sfera di cristallo - 17 Novembre 2011, ore 13.53

Torna a movimentarsi la situazione sull'Italia dopo questa fase anticiclonica, arrivata dopo le situazioni alluvionali di inizio mese. Situazione dinamica ormai soprattutto per il centro-sud che, a partire da lunedì, verrà interessato da una depressione piuttosto attiva, che si muoverà dalla Sardegna verso il basso Tirreno, coinvolgendo con le sue spirali nuvolose quasi tutto il Paese, ma con le piogge segnatamente il centro-sud.

L'inverno vero però, non quello del freddo umido, delle nebbie e delle inversioni termiche, è ancora lungi dall'essere prossimo ad entrare in scena. Il getto ancora teso suggerisce infatti accadimenti diversi prima che si realizzino condizioni gelide e nevose alle basse quote.

Dopo la fase perturbata attesa al centro-sud, sarà infatti probabile un rapido passaggio di un fronte con correnti da nord-ovest lungo il versante adriatico, uno strappo che l'alta pressione ricucirà presto, istigata proprio dal flusso di correnti occidentali ancora molto vivaci e poco propense ad ondulazioni marcate.

Successivamente un'altra saccatura potrebbe affondare sul Continente, attirato però come una calamita troppo ad ovest dall'anomalia termica delle acque superficiali atlantiche. In questo modo per noi potrebbero riaprirsi le strade di un rinforzo anticiclonico, con un'altra situazione simile a quella attuale.

Solo nel caso l'affondo ad ovest non risultasse troppo marcato tutta l'Europa potrebbe essere vicina ad una vera svolta stagionale, perchè in questo caso la figura perturbata avebbe modo di erodere l'anticiclone ben più ad est, mettendo a segno un punto importante a favore della stagione fredda, perchè da lì si innescherebbero poi tutta una serie di situazioni in grado di portare la neve a quote sempre più basse sui nostri rilievi.

Qualcuno dice che siamo troppo frettolosi nel voler far entrare l'inverno con anticipo. Voglio solo ricordare in questa sede che non c'è un momento giusto per l'ingresso della stagione fredda. L'inverno vive ormai di episodi, anche solo 2 o 3 in tutto il trimestre freddo ed ogni momento può essere buono per viverne uno, che sia fine novembre o fine febbraio.

SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 24 novembre 2011:
tra venerdì 18 e domenica 20 novembre ancora tempo spesso nebbioso nottetempo e al mattino al nord, bello sulle regioni peninsulari, incerto sulla Calabria meridionale con qualche rovescio, a tratti instabile sulle isole maggiori con rovesci sparsi e qualche temporale, specie sui settori orientali e sudorientali.

lunedì 21 novembre: maltempo in accentuazione al centro-sud e sulla Sardegna con fenomeni in progressione da sud verso nord sino a raggiungere in serata l'Emilia-Romagna, ma non il resto del settentrione, dove interverrà solo un aumento della nuvolosità nel corso della giornata. Solo in Sicilia temporanee schiarite al mattino, poi ricaduta con rovesci temporaleschi verso sera. Temperature in calo nei valori massimi al centro-sud, in aumento al nord, specie in pianura, dove tenderà a dissolversi la nebbia.

martedì 22 novembre: ancora moderato maltempo al centro-sud, possibili temporali anche forti sulla Campania ed il basso Lazio, ma anche in Costa Smeralda in Sardegna, nevicate sulle cime più alte in Appennino, al nord nuvoloso e specie nella notte su mercoledì possibili piogge su Romagna, basso Veneto, Friuli Venezia Giulia. Sul resto del settentrione asciutto. Temperature in ulteriore aumento al nord, stazionarie altrove.

mercoledì 23 novembre: al mattino ultimi rovesci al sud e lungo gran parte del versante adriatico, schiarite già presenti su nord-ovest ed alto Tirreno. Dal pomeriggio tendenza a generale miglioramento. Temperature senza grandi variazioni.

giovedì 24 novembre: possibile arrivo di un fronte da nord-ovest sulle Alpi con riflessi nevosi solo sui versanti esteri e confinali entro fine giornata, altrove da sereno a velato, residui addensamenti all'estremo sud, ma senza piogge.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum