Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tra domenica e lunedì venti a tratti TEMPESTOSI e freddo sull'Italia centro-meridionale

Al nord, dopo l'esaurimento delle precipitazioni, atteso per venerdì, il flusso settentrionale regalerà ampie schiarite, mentre il freddo si farà sentire soprattutto in montagna e sulle Venezie. Non dimentichiamo di segnalare in questa sede i forti fenomeni attesi per venerdì 12 sul meridione.

La sfera di cristallo - 10 Novembre 2004, ore 16.17

La depressione "Kirsten" inizierà a colmarsi spostandosi in direzione del nord Africa. Un secondo fronte verrà risucchiato nella giornata di giovedì sulle nostre regioni centro-meridionali, per poi investire il nord Italia da sud-est verso sera. Contemporaneamente l'alta pressione presente su Francia e Inghilterra farà ponte con la medesima figura sull'Europa orientale, portandosi nel corso di venerdì, e per gran parte di sabato, sulla regione alpina e determinando un miglioramento sul settentrione. Al meridione del Paese continueranno invece ad insistere corpi nuvolosi legati alla depressione che, per gran parte del fine settimana provocheranno precipitazioni, talora anche abbondanti, specie sull'estremo sud venerdì! Domenica lungo il bordo orientale dell'alta pressione scenderà aria fredda di origine artica marittima che andrà ad alimentare un minimo depressionario sullo Jonio. Pertanto la giornata di lunedì sarà caratterizzata da venti tempestosi su gran parte del centro-sud, un vistoso calo termico e anche qualche nevicata a quote collinari sul medio Adriatico e sui 700m sull'Appennino meridionale, altrove invece prevarrà il sole. Da martedì si farà gradualmente risentire l'influsso stabilizzante dell'alta pressione, anche se lungo il versante adriatico correranno ancora a tratti alcuni banchi nuvolosi. SINTESI PREVISIONALE sino a mercoledì 17 novembre Giovedì 11 novembre: in mattinata qualche precipitazione sul nord-ovest, nevosa oltre i 500m, in attenuazione. Sul resto d'Italia nuvolosità irregolare, in rapida intensificazione a partire dalle regioni tirreniche con rovesci sparsi e ancora qualche forte temporale, specie sul Lazio. I fenomeni raggiungeranno il settentrione prima di sera, mostrandosi più consistenti su Emilia-Romagna, Liguria, bassa Lombardia e basso Piemonte con quota neve in rialzo sino a 700m sul Cuneese, oltre i 1200-1400m sui restanti settori alpini. Venerdì 12 novembre: nuvoloso sul basso Piemonte e il Ponente ligure con residue precipitazioni, nevose sul Cuneese oltre gli 800m, sul resto del nord tendenza a schiarite. Al centro nuvoloso con locali rovesci, più intensi sull'Abruzzo, al sud PERTURBATO con venti sciroccali vivaci e forti temporali marittimi su Calabria jonica, Sicilia meridionale e Puglia. Temperature più miti ovunque. Sabato 13 novembre: insisterà l'instabilità al centro-sud con locali rovesci, al nord abbastanza soleggiato ma con passaggi nuvolosi sparsi. Domenica 14 novembre: al nord soleggiato ma insorgenza della Bora sull'alto Adriatico e temperature in calo, sui crinali alpini di confine nuvoloso con qualche nevicata, anche sulle centrali tirreniche e sulla Sardegna bel tempo ma sempre più ventoso, nuvolosità irregolare su Marche ed Abruzzo con locali acquazzoni e in serata nevicate sull'Appennino oltre i 900m. Al sud instabile con qualche pioggia, dalla serata anche alcuni temporali, specie sulla Puglia. Temperature in calo a partire dalle Alpi. Lunedì 15 novembre: al sud e sul medio Adriatico tempo incerto con locali rovesci, nevosi oltre i 400-500 m su Marche, Abruzzo e Molise, oltre i 700m sull'Appennino lucano, oltre gli 800m sui restanti settori appenninici meridionali. Al nord e sulle regioni centrali tirreniche bel tempo ma piuttosto freddo. VENTO FORTE al centro-sud, mari agitati con mareggiate lungo le coste esposte! Martedì 16 e mercoledì 17: tempo in deciso miglioramento su tutta la Penisola, freddo nelle conche, nelle vallate, valori in rialzo in quota, grazie alla cessazione del vento e all'influsso stabilizzante dell'alta pressione.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum