Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Temporanea fase di gestazione, nuovo probabile passaggio perturbato entro venerdì 23

Esaurita l'energia della circolazione ciclonica attualmente presente sull'estremo meridione d'Italia, una nuova depressione tenterà un approccio da occidente a partire dalla seconda metà della prossima settimana con buone probabilità di successo.

La sfera di cristallo - 15 Novembre 2012, ore 16.00

In linea con il normale andamento della stagione autunnale, questa ultima parte dell'autunno meteorologico risulta contraddistinto da un certo rinforzo del Vortice Polare alle alte latitudini. Questo rinforzo determina un graduale aumento di pressione e geopotenziale che in questi ultimi giorni si rende gradualmente più visibile in area mediterranea ed europea meridionale.

La "voragine barica" determinata dal continuo affondo di figure di bassa pressione che a più riprese hanno interessato l'Europa occidentale influenzerà ancora la circolazione atmosferica favorendo ulteriori affondi sulla penisola Iberica.

Una volta esaurita l'azione delle residue (ma insidiose) circolazioni cicloniche sulle estreme regioni meridionali, una nuova figura di bassa pressione prenderà corpo a partire da mercoledì 21 novembre iniziando a coinvolgere con le sue spire l'Europa occidentale. Il graduale ricompattamento del Vortice Polare in sede groenlandese tenderà tuttavia a "trattenere" questa depressione sull'Europa occidentale senza che essa riesca in un primo momento ad entrare franca nel bacino del Mediterraneo.

Sul nostro Paese ne risulterà un tipo di tempo "ibrido" influenzato in parte dall'azione ciclonica presente anche attualmente sulle regioni meridionali, in parte dalla nuova depressione in avvicinamento dal Mediterraneo occidentale.

Secondo gli aggiornamenti attuali la nuova depressione farà ingresso sull'Italia solo a partire da venerdì 23 quando una spinta offerta da un ramo della corrente a getto polare ne favorirà la sua evoluzione a levante con arrivo di una nuova fase perturbata che entro fine mese coinvolgerà direttamente lo stivale.

Sintesi previsionale da venerdì 16 novembre a giovedì 22:

Venerdì 16: precipitazioni e qualche temporale si concentreranno soprattutto su Calabria jonica, bassa Puglia col golfo di Taranto e la Sicilia orientale, associate a venti di Scirocco. Nubi sparse sulle regioni centrali con venti variabili mentre il tempo risulterà buono sulle regioni del nord specialmente lungo le coste ed in montagna. Nebbie mattutine sul val Padana con foschie dense durante il giorno. Tiepido ovunque, più fresco solo nelle pianure del nord.

Sabato 17: precipitazioni e qualche temporale si attardano su bassa Calabria e Sicilia orientale. In giornata aumento delle nubi anche sul medio Tirreno ma senza precipitazioni. Temperature invariate con venti a regime meridionale sulle estreme regioni meridionali, da est su val Padana, Tramontana su Liguria e alta Toscana.

Domenica 18: aumento della nuvolosità dalle regioni centrali sino a quelle settentrionali. Le precipitazioni maggiori si concentreranno sulla Calabria jonica ed il golfo di Taranto. Un secondo polo precipitativo lungo le coste tra Lazio e Campania. Qualche pioggia possibile anche su Emilia Romagna. Temperature invariate.  Vento di Grecale e Tramontana al nord, Scirocco attivo soprattutto sull'Adriatico e lo Jonio.

Lunedì 19: temporaneo approfondimento di un minimo di bassa pressione sul canale di Sardegna. Precipitazioni sparse su Sardegna meridionale, Sicilia occidentale, più organizzate sul golfo di Taranto. Ventilazione sud-orientale risale sino al medio Adriatico portando qualche precipitazione da stau anche su Molise, Marche, Abruzzo.

Martedì 20: il minimo in quota si piazza sopra la Sicilia. Ancora precipitazioni sparse su golfo di Taranto, modesti episodi precipitativi lungo i versanti adriatici dell'Appennino al centro ed al sud. Temperature invariate su valori miti. Ancora un pò di vento da est sull'Italia settentrionale, Tramontana sul Ligure, Scirocco residuo all'estremo sud.

Mercoledì 21: un temporaneo aumento della pressione in sede mediterranea favorisce finalmente un miglioramento del tempo sulle regioni meridionali. Al centro ed al nord tempo ancora buono con venti calmi e temperature tiepide. Possibili nebbie in val Padana al mattino.

Giovedì 22: l'avvicinamento della depressione sul Mediterraneo occidentale comporta una rotazione dei venti dai quadranti meridionali a partire dal medio e alto Tirreno. Nubi basse in aumento su alto Lazio, Toscana e Liguria con prime pioviggini. Tempo uggioso e umido su val Padana. Peggioramento dalla serata anche lungo i settori alpini. Venti deboli a regime meridionale con rinforzi in serata su Toscana e Liguria. Temperature molto miti ovunque.

Tendenza successiva: probabile passaggio perturbato sull'Italia con arrivo di piogge organizzate soprattutto sui versanti occidentali del Paese tra venerdì 23 e sabato 24.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum