Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Temporali in agguato su molte regioni prima della riscossa anticiclonica azzorriana

La coda di una perturbazione atlantica interesserà mercoledi parzialmente il nord, coinvolgendo poi le regioni adriatiche e le zone interne centro-meridionali sino alle prime ore di venerdì. In seguito anticiclone, bel tempo e caldo, ma ancora qualche temporale di calore lungo Alpi ed Appennini.

La sfera di cristallo - 2 Luglio 2013, ore 15.37

Arriva la coda di un fronte al nord. E' l'ultima. Lasciamola passare, poi ci godremo l'estate, senza l'ossessione dei 40°C, ma anche con la consapevolezza che con un po' di afa, soprattutto nelle zone interne, bisognerà avere a che fare. L'estate invece picchierà duro sull'ovest del Continente, raggiungendo anche il Regno Unito, rimasto per troppo tempo all'ammollo e dopo intere annate trascorse ad ammirare il sole solo in cartolina. 

La perturbazione di mercoledì scivolerà lungo l'Adriatico portando temporali di breve durata ma localmente forti, accompagnati da un sensibile rinforzo dei venti e da un lieve o moderato calo delle temperature.

Al nord-ovest i fenomeni si faranno apprezzare soprattutto nel pomeriggio-sera di mercoledì, per poi lasciare spazio ad una breve fase di favonio, seguita nel pomeriggio di giovedì dal rientro di aria fresca da est, segnale di un colmamento barico e dunque di un aumento pressorio almeno al suolo. 

Sul resto del Paese le correnti dapprima da nord e poi da nord-est terranno comunque lontano il caldo anche dopo il passaggio dell'impulso fresco; una lieve circolazione depressionaria in quota sarà ancora presente anche all'inizio della prossima settimana, pur in un contesto in gran parte soleggiato e caldo. 

Quanto caldo? Quello che ci si potrebbe aspettare da un anticiclone di matrice azzorriana, pur con fisiologiche contaminazioni africane,  in questo periodo: 34-35°C come tetti massimi, ma ancora molti valori gradevoli sotto costa grazie a provvidenziali brezze marine, che continueranno a manifestarsi, grazie al fatto che l'anticiclone non verrà mai veramente a piazzarsi con i suoi massimi sulla nostra verticale.


La stabilità massima come detto però si avrà tra Francia, Spagna e Regno Unito, il caldo colpirà intensamente Madrid ma si farà sentire anche a Parigi.
 
L'idea è che l'anticiclone possa poi spostare i suoi massimi ulteriormente verso nord intorno a mercoledì 10, perdendo contatto con il serbatoio di aria calda presente sui cieli di Marocco ed Algeria.
In questo modo dapprima potrebbe ancora arrivare qualche refolo fresco in Adriatico da nord-est, in seguito anche ad ovest del Continente si noterebbe un certo sfaldamento della struttura, con possibile penetrazione di nuovi impulsi instabili da ovest attorno a metà mese.

Per ulteriori dettagli e probabili combinazioni consultare la rubrica del "fantameteo".

SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 9 LUGLIO:
mercoledì 3 luglio
: al nord nuvolosità irregolare con locali rovesci su Alpi e Prealpi e nel pomeriggio qualche temporale anche lungo la fascia pedemontana o pianeggiante più settentrionale piemontese e lombarda. In serata peggiora sul Triveneto con forti temporali sin sulle coste e calo delle temperature. Bel tempo altrove, salvo isolati focolai temporaleschi in Appennino nel pomeriggio.

giovedì 4 luglio: temporali sul nord-est e Romagna al mattino, poi anche su Marche, Abruzzo, Molise e in genere lungo la dorsale appenninica centro-meridionale sino alla Lucania con colpi di vento e grandine, possibili sconfinamenti in pianura anche sul Tirreno. Foehn e cielo sereno al nord-ovest, maestrale e cielo poco nuvoloso anche in Sardegna, bel tempo in Sardegna. Entro sera fenomeni in localizzazione al sud, rientro di venti freschi da ENE un po' su tutto il Paese, ma soprattutto al nord, temperature in calo.

venerdì 5 luglio: residua instabilità al sud e lungo l'Appennino marchigiano, abruzzese e laziale con qualche temporale o rovescio, altrove bel tempo, residua nuvolosità al nord nel primo mattino in attenuazione e passaggio a bel tempo. Temperature in aumento.

sabato 6 e domenica 7 luglio: bel tempo ovunque, ma nel pomeriggio ancora qualche possibile temporale su Alpi ed Appennini. Temperature in aumento con punte localmente superiori ai 30°C.

lunedì 8 e martedì 9 luglio: ancora lieve instabilità sui monti nel pomeriggio con isolati temporali, per il resto soleggiato e ulteriormente caldo, specie martedì. Afoso in Valpadana.  


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum