Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tempo invernale per qualche giorno sull'Italia

Attese delle tempeste di vento sul Tirreno e forti nevicate su alcuni settori delle Alpi. Da sabato ecco il freddo con il Maestrale. Tra domenica e mercoledì al sud situazione depressione con parziale coinvolgimento delle regioni centrali, al nord seguiterà a nevicare a tratti sui settori alpini confinali, asciutto sui restanti settori alpini e in Valpadana. Si conferma un Natale sotto l'influenza dell'anticiclone, pur con qualche disturbo in Adriatico.

La sfera di cristallo - 15 Dicembre 2011, ore 14.39

Ci sta raggiungendo il forte sistema frontale destinato a cambiare il volto della stagione, almeno per qualche giorno. Prima si avranno intense correnti occidentali, con tempesta di Libeccio lungo il Tirreno, contemporaneamente nevicherà molto forte sino a quote medie lungo le Alpi, specie laddove l'impatto delle correnti ancora pregne di umidità risulterà massimo, cioè sull'alta Valle d'Aosta.

Da sabato ecco il Favonio e il Maestrale irrompere prepotenti e portare finalmente il primo vero freddo moderato di stagione, subito seguito domenica dalla formazione di una depressione al centro-sud, in grado di dispensare neve sino a quote collinari in Appennino. Probabilmente le depressioni saranno due e sempre con sede tra medio-basso Tirreno e in movimento verso lo Jonio e la Grecia.

Con il passare dei giorni ecco la corrente a getto tornare a correre con veemenza, spingendoci addosso almeno parzialmente l'alta pressione iberica, grassa, calda e più cattiva che mai, anche se lungo il suo bordo orientale seguiteranno a tratti a scorrere le correnti perturbate atlantiche, che recheranno variabilità lungo i versanti adriatici.

Questo potrebbe essere lo schema del tempo anche sino a Capodanno, con il nord-ovest e il Tirreno a secco, e invece nord-est, specie zone confinali e poi Romagna, medio e basso Adriatico alle prese a tratti con la variabilità e brevi precipitazioni.
 
Vedremo se andrà veramente così. Abbiamo già speso fiumi di parole per illustrare sia l'anomalia anticiclonica, sia questa particolare spinta del vortice polare che quest'anno sembra morso dalla tarantola, tutti elementi che difficilmente potranno consegnarci a breve ondate di freddo importanti con abbondante neve anche in pianura. Non è detto comunque che tutto l'inverno prosegue su questa falsariga. Bisogna avere pazienza.

SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 22 DICEMBRE 2011:
venerdì 16 dicembre 2011: sarà il giorno dei venti tempestosi di Libeccio sul Tirreno, delle nevicate sul settore alpino, specie occidentale, ma anche sul settore valtellinese, dolomitico e alto atesino con limite medio sui 1000m e con calo del limite sulle creste di confine con l'arrivo in serata del fronte freddo. Piogge sparse e rovesci sulle regioni tirreniche, specie Toscana, Garbino e temporaneo effetto favonico sul medio Adriatico. Temperature ancora sopra la media, ma in calo dalla sera.

sabato 17 dicembre 2011: ecco i venti di Maestrale e di foehn irrompere da nord-ovest ed estendersi ovunque, ma ancora maltempo nelle prime ore al sud e neve sui crinali alpini di confine sino ai fondovalle. Grande pulizia dell'aria e cielo terso. Temperature in calo, specialmente in montagna.

domenica 18 dicembre 2011: comincerà la fase instabile di tipo freddo al centro-sud con formazione della depressione sulle regioni centrali ed effetto soprattutto tra Lazio, Abruzzo e meridione (con neve a 400-600m al centro e 600-800m al sud, localmente più in basso). Al nord parziali addensamenti ma tempo asciutto. Più freddo ovunque.

lunedì 19 dicembre 2011: ancora maltempo al sud, sul basso Lazio e medio Adriatico con neve sino a 400m al centro e sui 500-700m al sud. Tempo migliore sul resto del centro e al nord. Freddo moderato, più pungente nelle Alpi.

martedì 20 dicembre 2011: nuovo sistema frontale con impatto nevoso sulle Alpi a ridosso delle valli confinali, velato in Valpadana. Ancora instabile al centro-sud, ma con temporanea attenuazione dei fenomeni. In serata nuovo peggioramento ad iniziare dal basso Tirreno. Freddo moderato.

mercoledì 21 dicembre 2011: maltempo al sud e sull'Abruzzo con neve sino a quote collinari, a quote medie in Sicilia. Al nord ancora qualche nevicata sulle Alpi di confine, per il resto soleggiato, foehn mite su Piemonte ed ovest Lombardia.

giovedì 22 dicembre 2011: ancora residuo maltempo al sud ma con fenomeni più sporadici, tempo buono altrove, salvo addensamenti sul medio Adriatico e sui crinali alpini di confine, dove non mancherà qualche ulteriore nevicata portata da nord. Temperature in aumento, specie su nord-ovest ed alto Tirreno. 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum