Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tempo in lenta convalescenza e a rischio ricadute fino ai primi di marzo

Alta pressione sempre sbilanciata verso le alte latitudini, con conseguente trafilamento di correnti fredde e instabili verso il Mediterraneo e l'Italia. Nei primi giorni di marzo probabile cambio della guardia, con intervento deciso dell'Atlantico che ridisegnerà la circolazione generale apportando dapprima una breve pausa tranquilla e più mite, poi una nuova fase piovosa ma non fredda.

La sfera di cristallo - 26 Febbraio 2013, ore 15.21

 Come molti di noi, in questo periodo alle prese con influenze e virus vari, anche il tempo si trova in fase di convalescenza. Il pozzo di aria fredda che da giorni si è impadronito del nostro Paese apportando diffuse condizioni di maltempo, è ora in fase di esaurimento. D'altra parte però, alle alte latitudini, rimarrà confinata una fascia anticiclonica anomala, che seguiterà a mantenere attivi flussi moderatamente umidi e instabili verso il Mare Nostrum. Ne consegue un rallentamento della fase di convalescenza del tempo, che rimarrà variabile almeno fino a mercoledì 27.

Giovedì 28 invece sarà probabilmente la giornata migliore della settimana, con prevalenza di tempo buono quasi ovunque (ad eccezione del nord-ovest), grazie ad un temporaneo aumento della pressione. Venerdì 1° marzo una nuova perturbazione proveniente dalla Spagna procederà a grandi passi verso l'Italia investendo in modo particolare Isole Maggiori e meridione, ove insisterà fino al week-end.

Frattanto l'alta pressione andrà a rinforzarsi sul Regno Unito, e aria lievemente più fredda si avvicinerà a lambire i versanti orientali della nostra Penisola, senza dar luogo a disturbi. Ma a breve giro di posta dall'Atlantico una vigorosa pulsazione depressionaria sradicherà senza mezze maniere l'alta pressione, costringendola a riparare con i suoi cocci verso il Mediterraneo centrale. Il pallone di bel tempo andrà dapprima ad afflosciarsi proprio sull'Italia, riuscendo a regalare una parentesi di bel tempo e temperature abbastanza miti nella giornata di lunedì 4 marzo.

In seguito l'irruenza delle correnti perturbate atlantiche prenderà il sopravvento e, lungo un ampio corridio di bassa pressione, si infileranno diverse perturbazioni. Da martedì 5 fino a giovedì 7 marzo dunque dovremo mettere in conto un nuovo generale peggioramento, soprattutto al nord e al centro. Si tratterà comunque di una fase di maltempo relativamente mite, con le nevicate (anche abbondanti) attese in montagna (specie sulle Alpi), la pioggia spesso protagonista al piano e correnti sciroccali che faranno lievitare le temperature, soprattutto al centro e al sud, ma in un contesto spesso molto ventoso.

Insomma, come dicevamo questa mattina  meteolive.leonardo.it/news/Ti-segnaliamo/49/Primavera-e-la-sua-ora-o-solo-un-illusione-/40600/, la primavera meteorologica che scoccherà il primo giorno di marzo sarà fuori sincronia con quella climatica, per la quale, anche considerando le proiezioni probabilistiche a lunga gittata, ci sarà ancora da aspettare.

SINTESI PREVISIONALE FINO A MARTEDI 5 MARZO 2013

MERCOLEDI 27 FEBBRAIO nubi lungo la Penisola, con qualche precipitazione occasionale al nord (neve sopra i gli 800-1000 metri) e locali rovesci su coste marchigiane, pugliesi, tirreniche calabresi e Messinese. Prevalenza di sole sulle Isole Maggiori e sul medio versante tirrenico. Temperature lievemente inferiori alla media al sud.

GIOVEDI 28 FEBBRAIO banchi nuvolosi al nord-ovest e a tratti lungo l'Adriatico ma senza fenomeni e con ampie schiarite possibili. Bello sugli altri settori. Temperature in lieve generale aumento. 

VENERDI 1 MARZO peggiora al mattino sulla Sardegna e, tra pomeriggio e sera, anche sulle regioni tirreniche e sulla Sicilia occidentale, con piogge. Possibili temporali in Sardegna. Altrove da sereno a velato o parzialmente nuvoloso ma senza fenomeni. Temperature massime in calo sulla Sardegna.

SABATO 2 MARZO maltempo sulle Isole Maggiori e al sud, con piogge frequenti, anche a carattere di rovescio e nevicate tra 1300 e 1600 metri. Possibili temporali sulle Isole Maggiori. Lieve calo delle temperature al sud e lungo i versanti oreintali della Penisola.

DOMENICA 3 MARZO ancora forte instabilità al meridione, con ulteriori precipitazioni. Tempo decisamente migliore sul resto del Paese. Temperature stazionarie.

LUNEDI 4 MARZO al mattino residua instabilità all'estremo sud, in miglioramento. Bello altrove, con temperature in aumento, specie nei valori massimi.

MARTEDI 5 MARZO dapprima bel tempo ovunque, in seguito progressivo aumento della nuvolosità su tutte le regioni e, prima di sera, qualche precipitazione in arrivo sul nord-ovest. Temperature in aumento al centro-sud.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum