Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Stagionali shock: virata verso il freddo per i prossimi mesi in Europa, ma intanto la realtà è l'anticiclone africano alle porte

Clamorosa virata verso valori inferiori alla norma su gran parte d'Europa da parte delle proiezioni stagionali offerte dall'ente americano NOAA. Intando l'Italia da venerdì farà i conti con l'anticiclone.

La sfera di cristallo - 9 Giugno 2009, ore 14.55

Proprio mentre sta per partire la seconda offensiva stagionale del caldo africano, ecco l'aggiornamento con le proiezioni stagionali per i prossimi sei mesi, gentilmente offerte dall'ente americano NOAA. Sembra quasi una vicenda da campagna elettorale. Il caldo gode dei favori del pronostico per molte settimane, invece PUM, come per incanto, i modelli, quasi per dispetto, ci segnalano che la bella stagione entro la fine del mese potrebbe già andare in crisi e virare verso il FRESCO. Le performances dell'anticiclone africano forse sono eccessive? Ha già dato il meglio di sè? Indubbiamente veniamo da una primavera calda, a tratti anche caldissima, verrebbe quasi da dire che forse l'estate l'abbiamo già sperimentata. Le stagionali la pensano proprio così, a meno di un clamoroso abbaglio: luglio e agosto freschi sull'insieme del Continente, un po' più calda solo l'Islanda, la Polonia e la Norvegia, l'autunno ancora decisamente sotto media nell'area mediterranea. Il trend freddo continuerebbe poi per l'inizio dell'inverno 2009-2010 ma sapete bene che commentare simili mappe equivale a fidarsi ciecamente degli exit-polls elettorali. Torniamo ad un approccio razionale: temperature sotto la media nel Mediterraneo in estate spesso fa rima con correnti settentrionali, oppure orientali, altrettanto spesso con fasi perturbate o depressionarie, di quelle che possono infastidire parecchio i turisti e rallegrare chi proprio il caldo non lo sopporta e non può permettersi il lusso di andare in vacanza. Ma come mai le stagionali depongono per una seconda parte d'estate così sotto tono? Tanti i motivi. Indice NAO particolarmente basso come da tempo non si vedeva, sole esanime, Nino molto debole e scarsamente in grado di influenzare il tempo in Europa, temperature superficiali dell'Atlantico relativamente basse, performances anticicloniche africane già sprecate ad inizio stagione e sua facile implosione, possibile formazione di un anticiclone sbilanciato tra Islanda e Norvegia con via libere alle correnti fredde per una bella gita sul Vecchio Continente. Come si potrebbe chiamare questa situazione (ISNOR+)? Passateci la battuta ma ormai tra le migliaia di sigle e di indici comparsi come funghi negli ultimi anni si fa fatica ad inquadrate tutto. La realtà però al momento sembra ben diversa: da venerdì 12 o sabato 13 giugno ci attende una bella sfuriata dell'anticiclone africano con il suo nasone pronto a spedirci addosso l'isoterma della +20 in quota che nelle zone interne a clima continentale e specialmente nelle prigioni d'asfalto in cui viviamo si trasformeranno in un tranquillo +35°C. Cambiamenti se ne vedono non prima di venerdì 19 o di sabato 20 ma è presto per dire quanto potrà durare la sfuriata calda e soprattutto per dire se dietro questa seconda onda di calore ci aspettino frescure inopinate. SINTESI PREVISIONALI SINO A MARTEDI 16 GIUGNO 2009: mercoledì 10 e giovedì 11: ultime incertezze al nord con qualche temporale su Alpi, Prealpi e Friuli Venezia Giulia, tendenza a miglioramento entro giovedì sera. Al centro-sud bello o a tratti velato. In Appennino nel pomeriggio qualche spunto temporalesco isolato, specie sul settore marchigiano o abruzzese. venerdì 12: l'anticiclone africano irrompe gradualmente nell'area mediterranea. Temperature in aumento. sabato 13 e domenica 14: giornate soleggiate e calde con temperature in sensibile ulteriore aumento con prime punte di 32-33°C. lunedì 15: aumento della calura, sarà facile raggiungere i 34-35°C in diverse città delle zone interne, farà più fresco unicamente lungo la fascia costiera. La lunga durata del giorno peggiorerà la situazione. martedì 16: ancora soleggiato e caldo con valori pressochè stazionari o in lieve aumento.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.16: SS81 Piceno Aprutina

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra 1,036 km dopo Incrocio Teramo - SS80 Del Gran Sas..…

h 13.12: A4 Venezia-Trieste

coda rallentamento

Code per 2 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A23 Palmanova-Tarvisio..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum