Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Spiragli d'INVERNO ma partita con l'alta pressione tutt'altro che chiusa

E' confermato il peggioramento per l'inizio della prossima settimana con graduale coinvolgimento di tutta la Penisola, dapprima in termini di precipitazioni, poi anche di un po' di freddo, ma l'evoluzione prospetta ancora diversi margini di dubbio ed è doveroso che i lettori lo sappiano.

La sfera di cristallo - 18 Gennaio 2007, ore 15.38

Si sta disputando una partita importante in questi giorni sullo scacchiere europeo per la conquista del Mediterraneo: i meteorologi hanno la fortuna di tentare di prevederne il risultato. Sono in campo L'ALTA PRESSIONE (ribattezzata ormai la castiga-inverni) e una figura opposta di BASSA PRESSIONE (invernofila) che cercherà di lanciare nel Mediterraneo un po' di aria fredda e di stendere sui monti un prezioso mantello bianco. Ad interpretare il ruolo della favorita c'è come sempre l'alta pressione, mentre la bassa pressione, la saccatura fredda in discesa dal nord Europa, recita quello della provinciale o, se vi pare, di nobile decaduta in cerca di riscatto. Insomma milioni di italiani si stanno chiedendo: assisteremo alla vera comparsa di un episodio invernale quest'anno, oppure la primavera è pronta ad imporsi con prepotenza? Beh, a giudicare da quanto sta per succedere a breve (ci attende un venerdì decisamente marzolino) potremmo sposare la causa primaverile, invece l'inverno ha avuto un sussulto, ha deciso di scendere in campo mandando appunto allo sbaraglio la saccatura di cui abbiamo parlato. E qui sono cominciati i problemi, perchè la saccatura si sta mostrando indecisa già sul come schierarsi in campo: -adotto un atteggiamento prudente e me ne sto guardinga sulla Spagna? -oppure attacco in modo spregiudicato con l'obiettivo di conquistare il Mediterraneo? -e se invece scivolassi sui Balcani come nelle più classiche delle situazioni, cioè con una sfuriata di venti da nord? L'alta pressione ha colto i segni di questa titubanza, forte anche di un probabile ridimensionamento della colata artica che investirà gli States orientali e ha cominciato a rendersi conto di essere nella condizione di poter respingere l'attacco o perlomeno di rintuzzarlo e deviarlo. Dunque la BASSA PRESSIONE, dopo la partenza sprint, con gioco scintillante da vera provinciale generosa, che l'hanno portata a realizzare anche due "goals" (scatenando la gioia degli amanti dell'inverno) ha accusato un calo fisico, consentendo all'ALTA PRESSIONE di ricalibrare l'assetto e e di prepararsi alla rimonta. Al momento resta comunque più probabile che l'affondo perturbato vada in porto, almeno tra martedì e giovedì con neve dapprima sulle Alpi, poi anche in Appennino e con qualche occasione di fiocchi a quote basse anche per pianure del nord, Toscana e probabilmente Umbria. Da giovedì 24 tutto potrebbe concentrarsi tra medio Adriatico e meridione con rovesci nevosi in montagna e qualche acquazzone anche temporalesco su coste e pianure, contemporaneamente l'alta pressione potrebbe ricucire le fila, completare la rimonta, chiudere la partita con un gol spettacolare e rimpossessarsi del Mediterraneo. Non anticipiamo troppo i tempi però: risultato parziale prima di cedere la linea e di riaggiornarsi a domani è al momento il seguente: BASSA PRESSIONE 2 ANTICICLONE 1 SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 24 GENNAIO 2007 Venerdì, 19 gennaio 2007 NORD-OVEST Bel tempo, venti di Foehn e aria primaverile. NORD-EST Bel tempo su tutte le regioni, salvo addensamenti sul Friuli Venezia Giulia, mite. CENTRO Abbastanza soleggiato ma con addensamenti di nubi basse sul Tirreno, ventoso ovunque, mite, aria marzolina con ricaduta favonica su Marche ed Abruzzo. SUD Nubi sparse sulle regioni tirreniche; qualche velatura altrove. Mite. Sabato, 20 gennaio 2007 NORD Nuovamente uggioso su pianure e fascia costiera, soleggiato sui monti, temperature in calo. CENTRO Passaggi nuvolosi e qualche strato nebbioso, rotazione del vento al settore sud. Valori termici in leggero calo. SUD Nubi sparse su Campania, Sicilia, Calabria tirrenica e Appennino, ma senza fenomeni di rilievo. Molto mite ma valori in leggero calo. Domenica, 21 gennaio 2007 NORD-OVEST Nuvolosità in aumento su Liguria e Lombardia con locali pioviggini al piano e sulla costa, altrove cielo da sereno a parzialmente nuvoloso o velato. Più freddo. NORD-EST Nubi in aumento ma tempo ancora in parte soleggiato e mite. Dalla sera addensamenti compatti su Emilia, pianura veneta, Prealpi e Friuli Venezia Giulia. Più freddo. CENTRO Addensamenti sul settore tirrenico e a ridosso della fascia appenninica. Qualche pioviggine sulla Toscana; soleggiato altrove. Mite ma valori termici in calo. SUD In prevalenza soleggiato eccetto addensamenti sulla Sicilia e sulla Campania; ma senza fenomeni. Temperature ancora ampiamente sopra la media del periodo. Lunedì, 22 gennaio 2007 NORD-OVEST Nubi sparse, in intensificazione nel corso della giornata. con qualche pioggia possibile sulla Liguria. Più freddo. NORD-EST Nubi sparse, più intense su Romagna e Alpi, locali piogge sul Friuli ed il Veneto. Abbastanza freddo. Qualche fiocco su Alpi Carniche oltre i 900m. CENTRO Qualche pioggia su Toscana e Marche. Per il resto nubi irregolari, senza fenomeni degni di nota. Ancora mite. SUD Nubi in aumento lungo la fascia costiera tirrenica e la Sicilia occidentale per venti di Libeccio, altrove abbastanza soleggiato, in serata nubi in aumento anche lungo la fascia costiera per l'inserimento dello Scirocco con temperature in aumento. Martedì, 23 gennaio 2007 NORD-OVEST Perturbato. Piogge intense, neve sopra gli 800-900 metri. Temporali sulla Liguria. Venti forti. Temporaneo innalzamento del limite delle nevicate nella seconda parte della giornata. NORD-EST Perturbato. Piogge intense, neve sopra i 1000-1300 metri. Scirocco con temporaneo innalzamento del limite delle nevicate tra la sera e la notte. CENTRO Perturbato sul Tirreno e sulla Sardegna, con piogge e temporali. Neve a quote elevate. Mite per forti venti di Scirocco. SUD Nubi intense con probabili piogge. Molto mite per forte Scirocco. Mercoledì, 24 gennaio 2007 NORD-OVEST Instabile. Temporali possibili sulla Liguria con occasionali grandinate. Qualche schiarita sul Piemonte occidentale. Neve al di sopra dei 500-700 metri. Libeccio freddo sul Ligure. Calo termico. NORD-EST Coperto con piogge sparse e rovesci, neve al di sopra dei 600-700 metri. Temperature in diminuzione. CENTRO Temporali sul Tirreno con grandinate possibili sulla Toscana. Neve al di sopra dei 7-800 metri sull'Appennino settentrionale, 1000-1200 metri su quello centrale. Più aperto il tempo lungo l'Adriatico e il Sardegna. Forte Libeccio. Temperature in calo. SUD Temporali sulla Campania, piogge sul Molise. Per il resto nubi sparse, con basso rischio di fenomeni. Ancora abbastanza mite. Giovedì, 25 gennaio 2007 NORD-OVEST Tendenza a miglioramento con vento da nord freddo sino al piano. NORD-EST Residua instabilità con rovesci sparsi, localmente nevosi anche in pianura, schiarite con il passare delle ore, freddo. CENTRO Instabile con rovesci anche temporaleschi, nevosi anche a quote collinari. Fenomeni più probabili in Appennino e lungo il versante adriatico, vento che tenderà ad orientarsi da nord e più freddo. Schiarite in Sardegna con l'arrivo del Maestrale. SUD Instabile e temporalesco con rovesci alternati a schiarite. In Appennino qualche nevicata oltre i 700m, più freddo, vento in rotazione da nord-ovest e temperature in calo.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum