Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Sole implacabile fino a sabato, poi il cielo (forse) concederà qualche acquazzone

Prospettive poco rassicuranti per chi aspetta una risoluzione in tempi brevi della siccità che sta colpendo molte regioni del centro-nord. Qualche nota d'instabilità sarà comunque possibile a partire dalla giornata di domenica. Meglio di niente!

La sfera di cristallo - 28 Marzo 2012, ore 14.09

La figura di fianco riportata non ritrae una landa desolata del nord Africa. Siamo a Firenze e quello che vedete in primo piano è l'Arno.

Crediamo che questa foto valga molto più di mille parole. Gran parte dell'Italia centro-settentrionale aspetta la pioggia. Si scruta il cielo ormai perennemente azzurro, nella speranza di cogliere un cambiamento, che consenta almeno un parziale recupero del passivo idrico accumulato in questi ultimi mesi.

Il problema principale riguarda le correnti perturbate atlantiche. Quel nastro trasportatore umido, che un tempo era garanzia di piogge estese e ben distribuite sul nostro Paese, si è inceppato. In poche parole, non arrivano più quelle piovose perturbazioni che dovrebbero essere il piatto forte del clima primaverile. Questo discorso è stato affrontato in più di un'occasione, ma crediamo che si tratti del problema principale che al momento affligge il clima italico.

Ci si "arrangia" allora con i temporali (a marzo!), con le ciclogenesi locali e con le "gocce fredde", tutte situazioni che fanno la felicità di pochi e l'infelicità di molti.

Si andrà avanti così anche nei prossimi giorni. Fino a sabato avremo il dominio assoluto del sole, mentre dalla giornata di domenica (e per buona parte della settimana prossima) qualche precipitazione verrà concessa, soprattutto nelle zone interne, sui monti e nel pomeriggio.

Possibilità di piogge più serie? Beh, alcune elaborazioni in verità credono ad un tracollo più serio dell'alta pressione nel corso della settimana prossima, ma per il momento preferiamo non illudere nessuno, restando prudenti; troppe volte negli ultimi mesi, le prospettive per un crollo deciso dell'alta pressione sono state disattese sul più bello.

Insomma, anche in questa circostanza ci dovremo affidare alla "roulette" dei rovesci e dei temporali...come solitamente si fa in estate.

Volete sapere la linea di tendenza a lungo termine? La rubrica "Fantameteo" vi aspetta. Per il momento, ecco la possibile linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Fino a venerdì nessun cabiamento sostanziale, a parte nubi basse in Liguria e qualche cumulo nel pomeriggio sui rilievi, senza conseguenze. Temperature superiori ai valori normali.

Sabato arriverà un po' di nuvolosità al nord e nelle zone interne del centro, ma non sarà associata ad alcun fenomeno. Bel tempo altrove. Lieve calo termico al centro-nord.

Domenica ecco qualche rovescio possibile al nord e nelle zone interne dell'Italia centrale. Possibile l'interessamento anche della Pianura Padana, ma si tratterà di fenomeni puntiformi. Altrove un po' di nuvolosità, ma tempo asciutto. Ventilazione più fresca da est.

Da lunedì 2 a mercoledì 4 aprile: possibilità di qualche acquazzone o temporale nelle zone interne del centro-sud e sulle Alpi. Possibile parziale interessamento anche delle pianure e di alcuni tratti di costa. Temperature in ulteriore calo, prossime ai valori normali.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum