Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Sinistri presagi...

Ribadiamo ancora: fino a martedì tempo discreto, un po' di nebbia in pianura, in seguito moderato peggioramento al nord e al centro, da giovedì ritorno del tempo anticiclonico almeno sino a domenica 3 novembre. Ma c'è qualcosa che potrebbe inquietare il popolo degli appassionati.

La sfera di cristallo - 25 Ottobre 2002, ore 16.12

La stagione avanza, il freddo è lontano, confinato in Scandinavia, sulla Scozia e sul nord della Russia; è anche normale che sia così. Quello che però non ci piace proprio questa sera è il previsto insediamento nel Mediterraneo di un campo anticiclonico sfornato dalla premiata ditta "Africa-Azzorre" che ha tutta l'intenzione di mettere radici. Per un attimo nella nostra testa è balenato il ricordo di una fase dell'inverno scorso, quella avulsa tra la fine di gennaio e i primi giorni di febbraio, (gli appassionati la ricorderanno senz'altro)doppiamente deprecabile sia per non aver saputo portare la neve in montagna, sia per aver avvelenato con il ristagno atmosferico le nostre città. Le depressioni atlantiche comunque cercheranno di opporsi a questa figura di stabilità che farà piacere a chi vive in altura ma che condannerà all'inevitabile nebbia le zone pianeggianti. Per quanto nella situazione contingente ci si trovi in un certo imbarazzo ad analizzare con precisione il tempo dei prossimi giorni, al momento siamo in grado di confermarvi il peggioramento più volte annunciato tra martedì sera e giovedì al nord e al centro con qualche nevicata sulle Alpi, piogge anche diffuse sul settentrione e la Toscana, rovesci sparsi sul resto del centro, e con il sud dapprima ai margini e poi forse parzialmente coinvolto nella fase terminale del peggioramento, cioè giovedì. Il guasto deriverà dal protendersi di una stretta saccatura verso il bacino del Mediterraneo, legata ad un minimo sulla Normandia, riscontrabile a tutte le quote che richiamerà davanti a sè venti sostenuti di Libeccio e sarà seguita da intense correnti di Maestrale. Da giovedì l'alta pressione farà nuovamente piazza pulita dei fronti perturbati, ripresentandosi in grande spolvero sul bacino del Mediterraneo. C'è da dire che la sua protezione tra venerdì 1 e domenica 3 sarà soprattutto limitata al centro-sud, mentre al nord e sulla Toscana si prevedono ancora annuvolamenti legati a perturbazioni che transiteranno velocemente da ovest verso est, interessando maggiormente il versante nordalpino. Naturalmente sarà in piena forma la depressione semi-permanente d'Islanda che produrrà corpi nuvolosi a ripetizione sul nord Europa e il Regno Unito in genere, il tutto condito da venti forti da WSW, causati dall'elevato gradiente barico. Speriamo solo che questo non sia un "sinistro presagio" per la stagione invernale che ci attende...

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum