Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Si torna a giocare a "braccio di ferro"

Certo non avremo un Natale come quello di Montreal, ma la situazione è talmente incerta che può davvero succedere di tutto.

La sfera di cristallo - 16 Dicembre 2000, ore 09.39

Le previsioni serie ed attendibili questa volta si fermano a mercoledì: fino ad allora tutto tranquillo per merito di un indecifrabile anticiclone che non trova alleati degni del suo rango per trasformare l'Europa in una lastra di ghiaccio, ma ci prova. Dall'alto dei suoi 1035 mb si oppone all'avanzata delle perturbazioni che proprio mercoledì avrebbero intenzione di sferrare un nuovo attacco alla Penisola. Vorremmo subito dire una cosa importante per non creare false illusioni nel popolo del nord-ovest: stando a queste carte, anche se la perturbazione dovesse entrare, non sarà neve fino in pianura sulle vostre zone. Questo non lo diciamo per cattiveria contro chi aspetta con ansia questo evento ma portandovi a ragionare. Dopo una fase favonica, in un solo caso diretto possono verificarsi precipitazioni nevose nelle zone menzionate: -quando una perturbazione piuttosto rapida entri con regolare flusso da sud-ovest, magari generando una piccola depressione sul Golfo di Genova. Il coinvolgimento del basso Piemonte dipende in questo caso da molti fattori, primo fra tutti l'eventuale richiamo al suolo di aria umida da est nei bassi strati sulla Pianura Padana. Ci sono poi altri quattro episodi ma essi non hanno una stretta connessione con il decorso di un episodio perturbato post-favonico. Cosa non va nel senso che abbiamo allora delineato? Prima di tutto manca un elemento essenziale: la rapidità evolutiva. l'ostacolo opposto dall'alta pressione non porterà sulla Pianura Padana un vento da est così freddo da prolungare il raffreddamento per più giorni in attesa che il fronte si decida a sfondare; al contrario l'alta attiverà un flusso meridionale umido che in 24 ore avrà già eccessivamente umidificato e riscaldato l'esiguo cuscino freddo in formazione in queste ore. Sembra poi che le perturbazioni debbano arenarsi sulla Francia, respinte da un ulteriore rimonta anticiclonica ma, come già detto, citare le carte oltre la data di mercoledì potrebbe farci scrivere qualunque cosa e il contrario di quanto affermiamo. Una cosa è certa e speriamo vi trovi tutti d'accordo; abbiamo un'alta pressione importante; bisogna allevarla bene, fargli conoscere i colleghi giusti, andarli anche a svegliare nel loro letargo sul bsssopiano occidentale siberiano e far loro stringere un'alleanza vera, un patto "di ghiaccio" per dare all'Europa l'inverno che si merita.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum