Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Si avvicina un cambio di... circolazione?

La circolazione depressionaria su medio Adriatico e sud è in lenta attenuazione ma sarà in grado di regalare nuove precipitazioni, nevose fino a bassa quota, almeno fino a venerdì. Intanto si profila un guasto importante nel corso del fine settimana che potrebbe segnare la svolta di questo inverno con una partenza della stagione, durante la prossima settimana, finalmente anche al nord (per ora le possibilità sono del 40%).

La sfera di cristallo - 16 Febbraio 2005, ore 15.47

L'Italia meridionale e le regioni del medio Adriatico sono alle prese con una circolazione depressionaria che continua ad essere alimentata da aria fredda proveniente dai Balcani e che è responsabile dei frequenti rovesci su queste regioni, nevosi fino a quote collinari o localmente fino al piano dei versanti orientali, direttamente esposti all'arrivo di tali correnti. L'instabilità si fa sentire anche sulla Sardegna e in maniera molto più blanda anche su alcuni tratti di Toscana e Lazio mentre su gran parte del nord continua a dominare il tempo secco. Fin qui nulla di nuovo ma l'inverno ha ancora i suoi assi nella manica e prima di passare il testimone alla stagione primaverile si sta finalmente decidendo a giocare le sue carte fino in fondo. Cosa potrebbe accadere a partire dal fine settimana? L'alta delle Azzorre, sempre lei, pare voglia andare a far visita fin quasi al Polo nord, innescando una massiccia irruzione di aria artica marittima verso sud ed un progressivo abbassamento di latitudine del Vortice Polare che inizierà a puntare con decisione anche verso la Francia e la Spagna. In questo modo l'aria fredda non si troverebbe più ad impattare con l'arco alpino ma avrebbe modo di aggirarlo da ovest, umidificandosi a contatto col mare e originando dei sistemi nuvolosi proprio nel cuore del Mediterraneo, in grado di riuscire nell'impresa di far piovere e nevicare anche laddove questo finora non era stato possibile. Quante probabilità ci sono? Al momento siamo intorno al 40% ma la maggior parte delle carte si sta allineando a questa tendenza. In un primo tempo potrebbero risultare favorite le regioni tirreniche e ancora il centro-sud con nevicate a quote molto interessanti ma successivamente la ciclogenesi sui nostri mari potrebbe dare una svolta anche alla siccità Padana, richiamando ad esempio umide correnti da est. Le prospettive, ad oggi, sembrano buone per la terza decade del mese ma siamo in attesa di nuove e importanti conferme. Volete sapere cosa bolle in pentola sin da ora? Quanto crediamo al momento sia possibile un cambio della guardia al timone dell'inverno? La curiosità vi logora? Consultate il fantameteo e scoprirete tutte le future evoluzioni di questo cambiamento. SINTESI PREVISIONALE FINO A MERCOLEDI' 23 GIOVEDI' 17 Al nord nubi sulla Romagna con sporadici fiocchi tra Riminese e Forlivese, per il resto soleggiato. Al centro-sud molte nubi ovunque con rovesci su regioni adriatiche e Appennino centro-meridionale, nevosi fin verso i 200-300m o localmente anche sui litorali di Marche e Abruzzo. Possibili temporali su Calabria e Isole Maggiori con fiocchi bianchi oltre i 500m. Venti moderati settentrionali, temperature senza grandi variazioni. VENERDI' 18 Ampi rasserenamenti al nord, sulla Toscana, sul Lazio e sulla Sardegna occidentale. Ancora nubi su Marche, Abruzzo e Sardegna orientale con possibili rovesci, nevosi oltre i 3-400m. Instabile al sud con rovesci sparsi e isolati temporali sul basso Tirreno. Quota neve fin sui 400m su Molise e Gargano, 600m altrove. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni in serata. Temperature in lieve aumento sui settori dove prevarranno le schiarite. SABATO 19 Al mattino residui rovesci su Messinese, bassa Calabria e Salento con qualche fiocco oltre i 500m, bello sul resto d'Italia ma con nubi in graduale aumento al nord e lungo il Tirreno e le prime piogge tra il Levante ligure e l'alta Toscana. In serata nubi ovunque con precipitazioni sparse al nord-est, sull'Emilia, sulle regioni centrali, le Isole e il sud tirrenico. Temporali su coste laziali e campane. Quota neve sui 6-800m, fin sui 500m sull'Appennino emiliano, localmente fino al piano su Triveneto (fenomeni deboli e di breve durata). Temperature in temporanea risalita per il richiamo di correnti di Libeccio. DOMENICA 20 Molte nubi al nord-est e al centro-sud con rovesci, più intensi sui versanti tirrenici dove assumeranno carattere temporalesco, e nevicate a quote collinari. Fenomeni in rapido esaurimento sul Triveneto. Bello al nord-ovest per effetto favonico. Venti forti a rotazione ciclonica e temperature in calo. LUNEDI' 21 Nubi compatte sull'arco alpino con qualche fiocco di neve sui versanti esteri, soleggiato sul resto del nord. Cielo coperto al centro-sud con rovesci in intensificazione, a carattere nevoso oltre i 300-400m o localmente fino al piano su bassa Toscana e Lazio (da confermare). Temperature in ulteriore diminuzione. MARTEDI' 22 e MERCOLEDI' 23 Al nord nubi irregolari con precipitazioni inizialmente più probabili su Emilia-Romagna e settori prealpini, nevose fino al piano. Al centro-sud tempo inaffidabile con improvvisi rovesci, specie sulle regioni tirreniche, nevosi fino a bassa quota. Non si esclude qualche sorpresa bianca fin sulle pianure del centro. Tendenza ad una graduale estensione dei fenomeni a gran parte delle regioni settentrionali (40%). Temperature invariate, freddo.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.47: A14 Diramazione Per Ravenna

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Ravenna e Allacciamento A14 Bologna-Ta..…

h 17.44: SS1 Via Aurelia

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente a Incrocio Garavicchio (Km. 122,1) lo. pescia romana direzione..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum