Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Sfuriata dell'INVERNO sull'Italia ma al nord dopo la neve arriverà la pioggia

Botta e risposta est-ovest con freddo prima e aria mite poi. La neve tingerà di bianco anche le pianure del nord poi, a partire dal weekend, seguirà a ruota aria più tiepida. Venti forti su tutti i mari con possibili disagi nei collegamenti

La sfera di cristallo - 2 Gennaio 2008, ore 15.49

Domattina si prospetta un bianco risveglio per le nostre città padane. L'attesa tra gli appassionati si fa sempre più convulsa e gioca sul filo dei gradi centigradi. Già, perchè in queste ore dense di preparativi atmosferici, anche le millimetriche tacche dei nostri termometri o, se volete le cifre dopo la virgola, sono determinanti per concretizzare quel miracolo che trasforma l'acqua non in vino ma in neve. Il cuscino freddo presente nei bassi strati, anche se in verità non presenta valori da primato del freddo, tiene e sarà sufficiente per garantire un giovedi d'altri tempi su gran parte del nord eccetto la Romagna e la Liguria costiera. Qui la tramontana scura dovrebbe spingere rabbiosamente il coreografico sfiocchettare solo sui tetti del genovesato e del savonese. Il braccio di ferro tra l'aria fredda ad est e quella più mite ad ovest sarà alquanto serrato e i due contendenti sposteranno gradualmente il loro tavolo di scontro verso levante permettendo all'Atlantico di penetrare in profondità sul Mediterraneo occidentale apportando sull'Italia diversi corpi nuvolosi seguiti da aria progressivamente più mite fino a ridosso del weekend. Ci aspetta dunque una Befana piuttosto bagnata su gran parte del Paese, con la neve che risalirà sempre più i pendii montuosi fino ad arroccarsi a quote più consone ad un tardo autunno che non all'inverno pieno. Questa fase di maltempo non vorrà dire però solo neve ma anche pioggia e vento. Le ire di Eolo infatti si abbatteranno da giovedi su molte regioni dello Stivale, in particolare sulla Liguria ma anche lungo i litorali tirrenici, adriatici e jonici, dove lo scirocco dispiegherà le vele incattivendo non poco tutti i mari. Grandi onde soprattutto al largo ma anche lungo i litorali jonici, dove saranno possibili mareggiate nelle giornate di venerdi e sabato. Nei primi giorni della prossima settimana l'anticiclone scandinavo, corresponsabile di questa accelerata invernale, verrà fagocitato dal vortice polare il quale rimetterà in sesto il disordine barico creatosi sullo scacchiere euro-atlantico tendendo nuovamente la corrente a getto. L'anticiclone delle Azzorre ne trarrà subito profitto e, alimentato a dovere da questo rinvigorito fiume di aria d'alta quota, si distenderà sul Mediterraneo occidentale decretando una temporanea tregua delle truppe del Generale intorno al 10 del mese. Ma gli amanti del sole non si illudano, l'inverno ricaricherà solo le batterie. TENDENZA PREVISIONALE FINO A MERCOLEDI 9 GENNAIO Giovedi, 3 gennaio 2008 Perturbato al centro-nord con precipitazioni a carattere nevoso fino in pianura su valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto occidentale e ovest Emilia, oltre i 300-500m su Veneto orientale, est Emilia e Friuli, intorno a 600-800m sulla Liguria, salvo temporanee nevicate, anche sotto forma di bufera, sulle province di Genova e Savona. Piogge intense su gran parte della Toscana, più sporadiche sul Lazio e su Umbria e Marche. Neve in Appennino oltre i 1000-1200m. Nuvolosità irregolare sulle rimanenti regioni con sporadici piovaschi. Venti forti da NE sulla Liguria, deboli meridionali sulla Sardegna, forti di scirocco altrove. Mari molto mossi, fino ad agitati al largo. Temperature in rialzo al centro-sud. Venerdi, 4 gennaio 2008 Al centro-nord tempo perturbato con precipitazioni estese, anche temporalesche su Liguria e alta Toscana, più sparse sulle rimanenti zone di quest'ultima regione e lungo il medio versante tirrenico. Neve fino al piano al mattino su Piemonte e ovest Lombardia ma fiocchi in rialzo a 300-400m nel pomeriggio su quest'ultima regione e sull'Emilia occidentale, oltre i 500-700m sul Triveneto e sopra ai 1000m in Liguria. Nubi irregolari con brevi piogge sulle rimanenti regioni. Venti forti, in prevalenza di scirocco ma con tramontana in Liguria. Mari fino ad agitati con mareggiate lungo le coste joniche. Temperature in graduale aumento, più avvertibile al centro-sud e sui rilievi del nord. Sabato, 5 gennaio 2008 Tempo compromesso con precipitazioni frequenti ovunque ma più probabili sui rilievi di Lombardia, basso Piemonte, Levante ligure, alta pianura veneta e Friuli. Nevicate in pianura solo sul Piemonte occidentale, oltre i 500-700m in Lombardia, 600-800m sul nord-est e 1000-1200m sulla Liguria. Qualche temporanea schiarita in Toscana. Perturbato sul resto del centro-sud, con piogge, rovesci e isolati temporali, specie a ridosso delle coste, soprattutto sui settori jonici. Venti forti di scirocco con tramontana insistente sulla Liguria. Mari molto mossi o agitati con possibili mareggiate lungo i litorali jonici. Temperature in rialzo ovunque, mite al centro-sud. Domenica, 6 gennaio 2008 NORD-OVEST Moderatamente perturbato con piogge estese in pianura e neve sui rilievi. Attenuazione dei fenomeni nel pomeriggio. Temperature in rialzo ma sensazione di freddo umido. NORD-EST Ultime nevicate sulle Dolomiti e piogge sulle pianure. Attenuazione dei fenoomeni entro sera. Temperature in rialzo ma sensazione di freddo umido. CENTRO Molto nuvoloso con possibili deboli piogge sparse e neve in Appennino a quote elevate. Ampie schiarite in Sardegna. Ventoso e piuttosto mite. SUD Nubi irregolari con qualche pioggia su Campania e versanti jonici Ventoso e piuttosto mite. Lunedì, 7 gennaio 2008 NORD-OVEST Miglioramento con rasserenamenti sulle Alpi e nubi basse frammiste a nebbia in pianura. Freddo al mattino con gelate diffuse, più mite di giorno. NORD-EST Ultimi fiocchi in Alto Adige. Progressivi rasserenamenti sulle Alpi, nubi basse in pianura. Freddo al mattino con qualche nebbia al piano. CENTRO Nuvolosità compatta su tutti i settori con qualche pioggia sparsa, più probabile sulla Campania. Rasserenamenti in Sardegna. Fresco e ventoso. SUD Instabile con piogge e qualche nevicata in Appennino. Rasserenamenti in Sicilia. Fresco e ventoso. Martedì, 8 gennaio 2008 NORD-OVEST Nubi in aumento ad iniziare da Alpi e Liguria. Qualche pioviggine in pianura. Abbastanza freddo in val Padana. NORD-EST Nubi irregolari con qualche pioggia in Romagna. Piuttosto freddo e umido in pianura. CENTRO Nubi sparse con qualche pioggia in Toscana e sulle coste laziali. Ventoso e piuttosto mite, specie sul Tirreno. SUD Generali condizioni di tempo instabile con qualche pioggia in Sicilia. Ventoso e piuttosto mite. Mercoledì, 9 gennaio 2008 NORD-OVEST Tempo buono ma con nebbie e gelate in pianura nottetempo. Molto freddo di notte. NORD-EST Tempo buono con qualche nube in Friuli e Romagna. Banchi di nebbia in pianura e gelate nelle zone interne nottetempo. Molto freddo al mattino. CENTRO Prevalenza di sole sul Tirreno e in Sardegna. Qualche nube a ridosso dell'Appennino e lungo l'Adriatico. Freddo. SUD Tempo buono lungo il Tirreno e in Sicilia. Nubi spasre in Adriatico e settori appenninici. Temperature in calo.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.59: A1 Firenze-Roma

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Orvieto (Km. 451,4) e Attigliano (Km. 479,7) in entrambe..…

h 05.41: A29 Palermo-Mazara Del Vallo

blocco

Chiusura corsia nel tratto compreso tra 4,079 km dopo Svincolo Cinisi (Km. 19,1) e 6,057 km prima d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum