Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Sempre in bilico tra sole, caldo e qualche temporale

Alta pressione forte al suolo, meno forte alle quote superiori nel corso dei prosssimi giorni in Italia. Ciò favorirà il mantenimento dell'attività temporalesca pomeridiana che interesserà segnatamente i rilievi, ma con locali sconfinamenti su pianure e coste.

La sfera di cristallo - 8 Luglio 2013, ore 14.32

Il tempo ha rispettato le attese: l'estate è scoppiata su molti Paesi dell'Europa centro-occidentale, anche laddove pioggia e vento non sono un'eccezione in questo periodo.

Al momento, il pachiderma anticiclonico ( nato da una potente rimonta dell'alta pressione delle Azzorre) presenta i suoi massimi tra la Penisola Iberica, il Regno Unito e parte della Scandinavia. Su queste nazioni la stabilità è praticamente totale e le nubi in cielo sono davvero poche.

L'alta pressione è presente anche in Italia e sul Bacino del Mediterraneo, ma sul Bel Paese la struttura stabilizzante al suolo non trova un'adeguata corrispondenza alle quote superiori ( dove agisce una blanda circolazione depressionaria).

La scarsa coerenza tra la quota e il suolo è alla base dei temporali che sovente scoppiano nel pomeriggio su parte dei nostri rilievi e che vengono poi trascinati verso pianure e coste dalle correnti dominanti da nord-est ( emblematico, in questi giorni, il caso di Roma).

Per semplificare ulteriormente il tutto, abbiamo preparato una cartina valida per la giornata di giovedì 11 luglio.

Ecco la parte forte dell'anticiclone abbracciare gran parte del settore occidentale del Continente. Sull'Europa orientale ed in misura minore sull'Italia, ben si nota una "smagliatura" nel campo barico alle quote superiori, che ospita una circolazione quasi opposta rispetto al suolo.

Ecco il motivo dei temporali che continueranno a frequentare i rilievi e le zone interne anche nei prossimi giorni, sconfinando a tratti anche su pianure e coste.

Lentamente, le correnti nord-orientali lasceranno spazio a venti di provenienza più occidentale. Di conseguenza, anche i temporali smetteranno di sconfinare sul Tirreno, a scapito dei settori interni e adriatici, oltre a parte del nord.

E il sole? Tranquilli, ci sarà...e farà anche caldo! Gli eventuali temporali avranno carattere locale e si limiteranno alle ore pomeridiane e alla prima parte della sera.

Per avere un'attenuazione anche dei fenomeni instabili pomeridiani si dovrà attendere la giornata di domenica. Se volete poi spingervi oltre, potete sempre leggere tra le righe del Fantameteo qui di seguito riportato. Per il momento, ecco la possibile linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Martedì 9 e mercoledì 10 luglio: belle schiarite al mattino su tutta l'Italia, seguite da un aumento delle nubi cumuliformi nelle zone interne e sulle Alpi. Nel pomeriggio possibili temporali su queste zone, in sconfinamento parziale su pianure e coste prima di sera. Altrove bel tempo e clima caldo.

Giovedì 11, venerdì 12 e sabato 13 luglio: nubi al nord e nelle zone interne nel pomeriggio, con rischio di temporali. Sconfinamenti parziali sui settori di pianura più settentrionali e questa volta in direzione del versante adriatico, stante la rotazione delle correnti a nord-ovest. Clima caldo.

Domenica 14 e lunedì 15 luglio: condizioni quasi ovunque più stabili, a parte qualche isolato temporale su Alpi e dorsale appenninica nel pomeriggio. Sempre abbastanza caldo.

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum