Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Sbalzi termici, tra PIOGGIA, NEVE e VENTO

Freddo sull'Italia fino alla giornata di mercoledì, con qualche nevicata sui settori orientali. Da giovedì invece cambierà tutto, con l'ingresso di correnti atlantiche sulla nostra Penisola, con possibile NEVE al nord, seguita da aria più mite.

La sfera di cristallo - 10 Dicembre 2012, ore 14.19

La prima decade di dicembre ha proposto un campionario meteo di tutto rispetto sulla nostra Penisola. Erano anni che non si riscontrava una simile dinamicità all'inizio della stagione invernale.

Il freddo è stato il denominatore comune, ma anche la neve a bassa quota e il vento. Insomma, dopo una stagione autunnale molto mite e umida, l'inverno ha ingranato la quarta e ci ha fatto assaporare un po' del suo gelido umore.

Ora siamo in attesa di altra aria fredda. Il blocco gelido è lì, dietro le Alpi, pronto ad interessare il Bel Paese con un nuovo carico di vento, di freddo...e anche un po' di neve a bassa quota sui settori orientali e al sud. La giornata più fredda dovrebbe essere quella di mercoledì, quando molti termometri del centro-nord potrebbero finire sottozero di notte e al primo mattino. Ecco una cartina che ci mostra le nevicate attese mercoledì sui settori orientali del nostro Paese.

 

 

 

 

E dopo? Beh...dopo cambierà tutto! Per farla breve, le correnti fredde settentrionali verranno sostituite da aria più mite e umida da ovest. Il freddo, tuttavia, non se ne andrà subito; sulle regioni settentrionali resterà incollato al terreno e l'aria caldo-umida sarà costretta a scorrerci sopra, determinando nevicate tra giovedì sera e venerdì, soprattutto sul Piemonte, la Lombardia, la Liguria, l'Emilia e il Veneto occidentale. Ciò è ben visibile dalla cartina previsionale posta a lato.

Si tratterà della classica "nevicata da addolcimento termico", molto comune sulle regioni settentrionali quando le ondate di freddo sono messe in fuga da una perturbazione proveniente da ovest.

Al centro e al sud l'aumento termico sarà invece repentino e già nella giornata di venerdì il freddo dovrebbe aver abbandonato in maniera definitiva queste regioni.

Questa perturbazione annuncerà una svolta delle condizioni meteo, che potrebbe andare avanti per gran parte della seconda decade di dicembre: non più correnti fredde settentrionali, ma aria molto più mite di matrice oceanica a scandire una temporanea fase "zonale" complessivamente variabile sullo Stivale.

Si andrà avanti così per quanto? Se volete spingervi oltre, potete farlo in compagnia del "Fantameteo", qui di seguito riportato. Per il momento, ecco la linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Martedì 11 dicembre: bello al nord e sul Tirreno. Nubi in Adriatico, sulla Sardegna e al sud con neve anche a quote collinari. Ventoso e freddo su tutta la Penisola.

Mercoledì 12 dicembre: ancora qualche nevicata, localmente fin sui litorali, di Marche e Abruzzo. Qualche precipitazione al sud, in via di attenuazione. Per il resto soleggiato, ma molto freddo, con gelate estese al nord.

Giovedì 13 dicembre: peggiora al nord-ovest con precipitazioni nevose su parte della Liguria, in estensione a tutto il nord-ovest, il Veneto occidentale e l'Emilia entro la sera-notte. Altrove freddo al mattino, più mite di giorno e qualche pioggia in arrivo sul Tirreno a fine giornata.

Venerdì 14 dicembre: neve anche in pianura al nord-ovest, Veneto occidentale, Emilia, Liguria centrale, ma con probabile trasformazione in pioggia nel corso della giornata. Altrove tempo più mite e anche piovoso lungo il Tirreno, più asciutto al sud e sull'Adriatico. Ventoso ovunque. Freddo al nord.

Sabato 15 dicembre: ancora qualche precipitazione occasionalmente nevosa tra Piemonte e ovest Lombardia, ma in attenuazione. Su tutte le altre regioni piogge sparse e neve solo a quote piuttosto elevate. Più asciutto su Adriatico ed estremo sud. Temperature in aumento ovunque.

Domenica 16 dicembre: nubi sparse su tutta l'Italia, con ampie schiarite e basso rischio di fenomeni. Mite e ventoso al centro-sud, più freddo al nord.

Lunedì 17 dicembre: nubi al nord e sul Tirreno, con qualche pioggia. Neve sulle Alpi sopra i 1000 metri. Altrove asciutto e anche abbastanza mite.

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum