Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Rubinetti dell'aria fredda spalancati, Pasqua dal sapore natalizio in montagna

L'instabilità regnerà sovrana fino a metà della prossima settimana anche sul resto del Paese manifestando clemenza solo sulle le regioni di nord-ovest poste sotto l'occhio attento e premuroso dell'arco alpino.

La sfera di cristallo - 21 Marzo 2008, ore 15.56

La primavera è iniziata ma solo sul calendario. Cosi mentre l'equinozio ha riportato il sole a baciare la guancia boreale del Pianeta, l'inverno dal suo igloo polare ha voluto sfruttare gli ultimi scampoli di vita per tirare un brutto scherzo al ponte pasquale degli Europei. Proprio gli stessi che a Natale si sono ritrovati in una situazione da negativo fotografico con tanto di cappello anticiclonico laddove sarebbe stata cosa buona e giusta poter ammirare la neve dietro ai vetri. L'Artico dunque ha aperto i rubinetti dell'aria fredda e il deflusso ha oltrepassato la barriera polare lanciandosi a tutta velocità verso il cuore del Vecchio Continente, divenuto il letto di questo grande e impetuoso fiume aereo. La primavera però ha ora le carte in regola per pretendere l'esproprio dei propri territori e si servirà subito delle armi anticicloniche per riprendersi il dovuto. Paraddossalmente però l'invio di aria subtropicale contro il muro artico si rivelerà una manovra sbagliata e sfocerà in un risultato a suo sfavore. Fino a martedi 25 infatti i due ciclopi si batteranno a suon di nuvole contendendosi il bacino centrale del Mediterraneo il che significherà per noi avere a che fare con un tempo inaffidabile, condito da un sole beffardo che giocherà a rimpiattino con grandi nubi, talora anche temporalesche con tanto di rovesci improvvisi al seguito e temperature sotto alla norma. A metà della prossima settimana la spinta anticiclonica azzorriana si farà decisamente avanti dall'Atlantico con l'intenzione di scacciare la pesante eredità lasciata dall'inverno e in parte riuscirà nel suo intento. L'ingenua primavera tuttavia non farà bene i conti non l'oste ed ecco quindi delinearsi all'orizzonte la possibilità di una nuova offensiva perturbata la quale al momento pare sia votata però a puntare verso il Mediterraneo occidentale. Difficile dire se quest'ultimo progetto depressionario andrà in porto. Quel che pare più probabile al momento è l'ulteriore latitanza della stabilità assoluta e ciò altro non sarà se non il sintomo più evidente di una primavera ormai matura per prendere possesso della nostra bella Penisola. TENDENZA PREVISIONALE FINO A VENERDI 28 MARZO. SABATO, 22 MARZO 2008: tempo generalmente instabile al nord-est e al centro con rovesci sparsi, anche a sfondo temporalesco tra Toscana e basso Lazio. In giornata peggiora anche sul basso Tirreno con piogge sulla Campania. Più asciutto al nord-ovest, lungo l'Adriatico, lo Jonio e la Sicilia. Nevicate intorno a 500-600 metri sulle Alpi, 700-900 metri in Appennino, salvo episodi a quote inferiori nei rovesci più intensi. Venti forti da libeccio con bacini occidentali fino ad agitati e possibilità di mareggiate lungo le coste esposte al vento. Temperature in generale calo. DOMENICA 23 MARZO 2008: condizioni di generale e spiccata instabilità con rovesci sparsi più probabili al nord-est e lungo il versante tirrenico. Ampie schiaite al nord-ovest, salvo possibili annuvolamenti nel corso della giornata associati a qualche rovescio o temporale. Nevicate sui settori alpini tra 500-600 metri e su quelli appenninici tra 700-800. Venti forti sud-occidentali sulle regioni centro-meridionali, mari generalmente molto mossi, agitati i bacini meridionali e quelli circostanti la Sardegna. Temperature in ulteriore lieve calo. LUNEDI, 24 MARZO 2008: tempo moderatamente perturbato al nord-est e al centro con precipitazioni frequenti in attenuazione nel corso della giornata. Nevicate tra 500 e 700 metri. Instabile con rovesci sparsi al sud. Maggiore variabilità al nord-ovest e sulla Sardegna. Su quest'ultima regione soffierà forte il Maestrale e saranno possibili mareggiate lungo le coste occidentali. Temperature stazionarie su valori fino a 6-8°C sotto le medie stagionali. MARTEDI, 25 MARZO 2008 NORD-OVEST Nubi sparse, ma con basso rischio di fenomeni. Freddo. NORD-EST Nubi irregolari con qualche nevicata sulle Alpi e locali piogge ad est. Freddo. CENTRO Piogge tra Toscana, Abruzzo e Lazio. Nubi sparse altrove senza piogge. Freddo. SUD Piogge sparse e locali rovesci. Fresco. MERCOLEDI, 26 MARZO 2008 NORD-OVEST Generali condizioni di nuvolosità sparsa con maggiori schiarite in pianura. Basso il rischio di pioggia. Freddo. NORD-EST Soleggiato con nubi in montagna. Freddo al mattino. CENTRO Nubi sparse con ampie schiarite. Freddo al mattino. SUD Nubi intense con precipitazioni. Freddo. GIOVEDI, 27 MARZO 2008 NORD-OVEST Perturbato con piogge sparse e rovesci. Freddo. NORD-EST Perturbato con piogge sparse e rovesci. Freddo. CENTRO Perturbato con piogge sparse e rovesci, specie lungo il Tirreno. Fresco. SUD Piogge su Campania e Molise. Nubi intense, ma asciutto, altrove. Fresco. VENERDI, 28 MARZO 2008 NORD-OVEST In prevalenza soleggiato, ma con nubi sulle Alpi. Abbastanza freddo al mattino. NORD-EST Nubi sparse senza fenomeni. Abbastanza freddo. CENTRO Qualche addensamento intenso sul basso Lazio ma asciutto. Nubi sparse alternate ad ampi spazi soleggiati altrove. Piuttosto freddo. SUD Nubi sparse, anche compatte con qualche pioggia tra Puglia e Basilicata. Abbastanza freddo.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.03: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Cologno Monzese: S.S.Giovanni..…

h 10.02: SS613 Brindisi-Lecce

blocco rallentamento

Traffico rallentato, chiusura corsia nel tratto compreso tra 3,739 km dopo Incrocio Trullo Masseria..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum