Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prova di forza del caldo al centro-sud, poi parentesi ragionevole ovunque fino a Ferragosto

Martedì 7 atteso l'apice della quarta intensa ondata di caldo stagionale al centro e al sud. A seguire temperature in progressivo seppur lento calo a partire dal settentrione. Da venerdì 10 a lunedì 13 parentesi gradevole su tutto il Paese, pur con tempo sempre in prevalenza soleggiato. Nuovamente più caldo dopo Ferragosto.

La sfera di cristallo - 6 Agosto 2012, ore 16.00

 Mentre scriviamo l'estate sta propinando la più intensa ondata di caldo della stagione. Si tratta di un'ennesima vampata rovente di provenienza africana che sta ormai mettendo a dura prova i nostri nervi, vessati da una situazione di disagio che al sud si protrae ormai da settimane, e anche il 70% del nostro territorio, stremato da siccità e incendi. Ancora poche ore, poco più di 24, ed avremo in testa il nocciolo più duro di questo picco caldo, poi la lenta e lunga discesa verso una sospirata normalità.

Una normalità climatica che pare ormai essere l'eccezione, contro una regola che dispensa ondate di calore sempre più frequenti, estese e severe rispetto all'estate italiana da manuale. Una situazione cui, nostro malgrado, ci dovremmo adeguare.

Detto ciò, guardiamo avanti ed ecco subito una buona notizia: a partire da mercoledì 8, ma ancor più da giovedì 9, la massa d'aria rovente, venuta su a forza dalle distese desertiche del Sahara, sarà costretta ad arretrare, anche con una certa prepotenza, oltre le sponde meridionali del Mediterraneo ad opera di un flusso più fresco di derivazione nord-atlantica. Certo il ciclope nord-africano non si darà per vinto e, non contento di avere il dominio solo su distese desertiche disabitate, risalirà verso la Penisola Iberica, dove darà luogo ad una fiammata analoga a quella italiana, comunque a debita distanza dal nostro Paese.

 

L'Italia potrà dunque finalmente respirare, soprattutto tra venerdì 10 e lunedì 13 agosto. Pensate che i subentranti venti di Maestrale, un impulso dopo l'altro, potranno addirittura far calare le temperature un paio di gradi al di sotto delle medie proprio al sud (vedi grafico qui a fianco e consulta le nostre mappe http://meteolive.leonardo
.it/speciali/TEMPERATURE/55/Anomalie-delle-temperature-per-i-prossimi-7-giorni-a-1-500m-/32513/
 ). Resta la piaga della siccità, non certo risolta da qualche nota di instabilità che tra venerdì 10 e sabato 11 potrà comunque mettere in cantiere qualche benefico (semmai non troppo violento) temporale su sud Appennino e monti siculi.

Per il resto poca acqua (vedi mappa qui a fianco), ad eccezione di qualche temporale sulle Alpi orientali tra martedì 7 e venerdì 10 e su centro-quelle occidentali nelle serate a partire da lunedì 13. Su queste zone però gli eventuali problemi saranno legati alla violenza dei fenomeni, che si presenteranno isolati (quantunque difficilmente collocabili in previsione) ma in compenso costantemente sovraccarichi.

Qui di seguito la cronologia sintetica della previsione per i prossimi sette giorni:

MARTEDI 7 AGOSTO: un po' di instabilità sui settori alpini friulani e altoatesini, con qualche rovescio o breve temporale. Sul resto dell'Italia bel tempo, con qualche nube bassa al mattino in Liguria e banchi nuvolosi di poco conto di passaggio sui cieli sardi. Maestrale in rinforzo sui nostri mari nella seconda parte della giornata. Caldo record al sud. Mari mossi a tratti.

MERCOLEDI 8 AGOSTO: ancora addensamenti irregolari su Alpi altoatesine e friulane con occasionali temporali, prevalentemente pomeridiano-serali. Per il resto bel tempo, con qualche nube bassa in formazione lungo le coste tirreniche della Calabria. Il Maestrale guadagna centro, sud e Isole, dando lo start ad un incipiente calo delle temperature. Mari centro-meridionali mossi.

GIOVEDI 9 AGOSTO: un po' di nuvolaglia su Alpi e val Padana, ma con fenomeni relegati ai settori alpini e prealpini orientali tra pomeriggio e sera. Altrove bel tempo, con poche nubi basse lungo le coste calabresi tirreniche. Vento da est in val Padana, di Maestrale altrove, mari mossi. Temperature in diminuzione.

VENERDI 10 AGOSTO: poche nubi su basso Piemonte e Prealpi orientali, senza fenomeni. Altrove bello ma con tendenza instabilità pomeridiana su Appennino meridionale e monti siculi, dove avremo possibilità di isolati ma forti temporali. Ulteriore calo termico, più avvertito al centro e al sud.

SABATO 11 AGOSTO: al mattino prevalenza di sole, ma con addensamenti bassi, soprattutto al mattino, sulle pianure di nord-ovest, coste veneto-romagnole e coste tirreniche di Calabria e Sicilia. Nel pomeriggio un po' di instabilità su Appennino meridionale e monti siculi con eventuali locali temporali. Temperature stazionarie su valori gradevoli ovunque e clima anche abbastanza ventilato.

DOMENICA 12 AGOSTO: giornata per gran parte soleggiata ma con passaggi nuvolosi medio-alti in arrivo da ponente su nord-ovest e Sardegna. Clima in linea con le medie stagionali.

LUNEDI 13 AGOSTO: tendenza a temporali pomeridiano-serali su centro-ovest Alpi. Per il resto soleggiato con pochi passaggi nuvolosi senza disturbi sulle pianure del nord e al centro. Lieve rialzo delle temperature su Sardegna e versanti tirrenici. 

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum