Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prospettive: nubi presto in vacanza al nord, lavori in corso al centro-sud

L'instabilità finirà per concentrarsi al centro-sud, al nord l'alta pressione regalerà da sabato belle giornate e temperature in progressivo rialzo per diversi giorni. Soprattutto al meridione il tempo non guarirà mai del tutto.

La sfera di cristallo - 6 Marzo 2012, ore 14.27

Non sappiamo da quanto ormai ci trasciniamo con questo tipo di schema barico. Lo specchio di un anno che ha seguito il solco profondo scavato dallo scorso autunno si vede da quanto (poco) sia piovuto sulla Toscana e sul Triveneto (quasi niente).

Un trend che se da un lato conforta perchè ha comunque distribuito precipitazioni generose su molte altre zone d'Italia, in primis quelle meridionali, laddove molti pensavano sarebbe cominciata la desertificazione da global warming, dall'altro preoccupa perchè se saltassero anche le precipitazioni primaverili, nelle zone citate si parlerebbe di severa e conclamata siccità.

Che un anticiclone possa durare un'intera stagione non stupisce affatto, è già successo e risuccederà, è molto raro però che si prenda ben due stagioni, come è avvenuto quest'anno, nella fattispecie l'autunno e l'inverno, diventa una pesante anomalia qualora dovesse impossessarsi anche di tutta la primavera. Risulterebbe un evento davvero eccezionale, direi unico per il Triveneto soprattutto, che vanta sovente una piovosità da far invidia alla costa norvegese occidentale.

Succede anche che, quando pensi che il reset barico sia vicino, e sia il momento di voltare pagina, di annunciare altre configurazioni agli italiani, tutto il castello razionale, mica fantasioso, che hai preparato, non solo viene smontato pezzo per pezzo, ma viene raso letteralmente al suolo.

Così continuiamo, quasi come Nicholson (Jack Torrance) all'Overlook Hotel in Shining, a redigere per mesi quasi gli stessi testi, con le stesse parole. Giovedì è pronta un'altra depressione per il sud, si scaverà a ridosso delle Isole Maggiori e gli darà manforte una bella perturbazione in discesa da nord, l'unico percorso concessogli dall'alta pressione. Solo l'Emilia-Romagna, il basso Veneto e forse il basso Friuli ne approfitterranno per ricevere qualche rovescio, che risulterà nevoso in Appennino, il resto del nord rimarrà a secco, fugaci i fenomeni anche sull'Appennino centrale e invece gran bella dose di precipitazioni per isole e meridione in genere, con vortice in quota probabilmente anche più attivo del previsto e fenomeni in risalita addirittura sino sul medio Adriatico tra venerdì e sabato mattina.

Poi la goccia fredda andrà a colmarsi sul nord Africa, ma senza mai abbandonare completamente il meridione, dove andranno a concentrarsi anche nei primi giorni della prossima settimana condizioni di moderata instabilità. Al nord e su gran parte del centro invece tornerà il sereno e le temperature cominceranno a riportarsi su valori primaverili. Quest'alta un po' grossolana, un po' squadrata, instancabile lavoratrice, ricorda la figura di "spongebob", anche lui squadrato nella forma e stakanovista al Krusty Krab, il ristorante sottomarino presso il quale lavora.

Quando si sbloccherà la situazione? Forse con un'implosione dell'anticiclone e qualche affondo da nord, come razionalmente sarebbe lecito attendersi, ma non prima di metà mese. Intanto al nord le nubi si riposeranno sull'amaca e così anche i previsori, mentre per il centro, ma soprattutto per il sud, ci sarà ancora da lavorare perchè il cantiere rimarrà costantemente aperto.

SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 13 marzo 2012:
mercoledì 7 marzo: miglioramento al nord, nuvolaglia al centro con residui fenomeni, incerto al sud, ma con tendenza a peggioramento sulla Sicilia, in estensione alla Calabria entro sera, con tanto di piogge e rovesci temporaleschi. Temperature in lieve o moderato aumento nei valori massimi nelle zone soggette a maggiore soleggiamento.

giovedì 8 marzo: nuova perturbazione in rapido transito con neve sui crinali di confine centro-orientali, rovesci pomeridiani sul Triveneto, specie bassa pianura e poi sull'Emilia-Romagna, dove nella notte su venerdì nevicherà in Appennino sino a 300-400m. Rovesci in formazione lungo la dorsale appenninica del centro con limite neve tra i 600 e i 900m. Intanto formazione di una depressione a ridosso delle isole maggiori con tendenza a peggioramento su Sardegna e Sicilia, tempo peraltro già instabile per tutta la giornata al sud con rovesci tra Lucania e Puglia. Temperature in calo soprattutto dalla sera. Venti settentrionali al nord, a rotazione ciclonica al centro-sud.

venerdì 9 marzo: maltempo sulle isole, specie su est Sardegna con piogge, temporali e neve oltre gli 800-1000m, specie in Barbagia, peggiora anche su tutto il resto del sud con maltempo e risalita dei fenomeni verso l'Abruzzo, dove potrebbe nevicare sino a 900-1000m. Sull'Appennino meridionale oltre i 1200-1400m. Tempo migliore altrove, un po' freddo al centro-nord, ventoso ovunque.

sabato 10 marzo: ancora maltempo al sud con molti rovesci sparsi, qualcuno anche temporalesco, quota neve solo oltre i 1200-1400m. Migliora sulle centrali adriatiche, bello altrove, freddino al mattino al centro-nord. Temperature massime in rialzo.

domenica 11 marzo: ancora rovesci su Sicilia e Calabria, tempo migliore sul resto del sud, bello e mite al nord e al centro.

lunedì 12 e martedì 13 marzo: ancora tempo incerto al sud, specie Sicilia, Calabria e Puglia con locali rovesci, bello altrove, mite.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum