Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Pronti per l'ultima grande mossa dell'inverno?

Tra giovedì e venerdì un vortice freddo in discesa dalla Scandinavia scatenerà una vera bagarre sull'Italia con neve, vento e freddo su molte regioni. A seguire altri fenomeni di "addolcimento" ma i fiocchi diverranno sempre meno probabili in pianura con il passare dei giorni.

La sfera di cristallo - 9 Febbraio 2010, ore 14.18

E fu così che un nocciolo freddo di quelli seri per una volta si infilò dritto dritto nello Stivale finendo per ammantarlo di neve. Ormai lo sapete: è l'ora del gran finale. L'inverno 2010 si arricchirà di una nuovo capitolo, in cui a dominare saranno fiocchi bianchi e freddo. Succederà tutto in una manciata di ore tra giovedì e venerdì. La neve si farà vedere dapprima al nord sino in pianura, poi abborderà le regioni centrali, tentando anche qui un bel bis, ma con qualche chance in meno al piano, e sempre molte a quote decisamente basse in Appennino. Infine la neve scenderà generosa sino in collina anche al sud. Non c'è male per aprire la seconda decade di febbraio. Nel fine settimana, esaurita l'azione del complesso sistema depressionario, le correnti si orienteranno da ovest al centro-sud avvettando aria più mite ma ricca di umidità, pronta a scaricare altre precipitazioni, anche nevose. Oltretutto il collegamento con il nord Europa rimarrà aperto, stante un anticiclone incapace di prendere in mano la situazione. Il contatto tra una nuova saccatura fredda in discesa dalla Scandinavia e i trenini perturbati in movimento alle basse latitudini avverrà soprattutto a partire da martedì 16 con un'altra occasione per nevicate da addolcimento al nord anche a quote molto basse. Altra aria mite affluirà nei giorni successivi a farci intuire che la primavera non è più ormai così lontana. Ora però è il momento di pensare a come potrebbero essere distribuiti i fenomeni di queste palpitanti giornate, eccovi dunque la... SINTESI PREVISIONALE sino a MARTEDI 16 febbraio 2010: mercoledì 10 febbraio 2010: depressione in azione sull'Italia; piogge e maltempo al centro-sud e isole, con neve a 800-900m su Appennino centrale, peggiora sull'Emilia Romagna in giornata, con neve sino a 600m. Sul resto del nord asciutto ma nuvoloso. In serata coinvolto anche il Triveneto e nella notte su giovedì la Lombardia, con quota neve in progressivo calo sino in pianura. Temperature dapprima in aumento, dalla serata in sensibile calo al nord a partire dalle Alpi. giovedì 11 febbraio: entra il nocciolo freddo in quota, fiocchi su tutto il nord sottoforma di rovesci, più frequenti ed intensi su Triveneto, Lombardia, basso Piemonte ed Emilia-Romagna, probabilmente asciutto sulla costa ligure e tra Canavese, Ossola, bassa Valle d'Aosta e Venezia Giulia. Maltempo al centro-sud ma con fenomeni inizialmente più probabili su medio Adriatico, Umbria, Lazio interno e Sardegna, con neve a quote sempre più basse, fino a 200-300m in serata sull'Appennino centrale con rischio neve anche nei dintorni della Capitale e su molte zone città dell'interno, ma anche su quelle sarde come Sassari, Oristano, Olbia e naturalmente Nuoro. Più a sud neve a 700m ma in calo nella notte su venerdì. Gran vento e sensibile calo termico al nord e poi al centro. venerdì 12 febbraio: netto miglioramento al nord, salvo residui fenomeni al mattino sulla Romagna, ancora freddo. Migliora anche in Toscana. Forte instabilità sul resto d'Italia e nel primo mattino possibile qualche rovescio di neve sino a Roma, fiocchi prossimi al mare anche in Sardegna e su tutto il resto del centro, sottoforma di rovesci, neve oltre i 300-500m al sud, con molta neve all'interno e soprattutto su Calabria, Campania e Basilicata. sabato 13 febbraio: dapprima temporaneo miglioramento quasi ovunque con freddo moderato, poi un corpo nuvoloso guadagnerà la Sardegna portando neve sino a 500m, coinvolgendo poi tutto le regioni tirreniche e la Sicilia con ancora neve tra i 300 e i 500m, al nord parziale aumento delle nubi ma tempo asciutto. domenica 14 febbraio: moderato maltempo al centro-sud sino alla Romagna con neve sin verso i 300-600m al centro, oltre i 400-700m al sud, in Toscana solo nubi però. Al nord parzialmente nuvoloso ma asciutto. lunedì 15 febbraio: al nord tempo un po' instabile con qualche rovescio di neve nelle ore centrali del giorno, tempo migliore al centro-sud, temperature ancora bassine al nord, in rialzo altrove nei valori massimi. martedì 16 febbraio: si profila un nuovo peggioramento ma a carattere "caldo": al nord però si attende ancora qualche nevicata sino a bassa quota tra il tardo pomeriggio e la serata. Da confermare.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.31: A30 Caserta-Salerno

coda incidente

Code per 1 km causa incidente nel tratto compreso tra Palma Campania e Sarno (Km. 36,2) in direz..…

h 18.30: A14 Ramo Casalecchio

coda incidente

Code per 2 km causa ripristino incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum