Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Promesse di SOLLEONE per l'ultima parte di luglio

L'anticiclone da martedì proverà ad abbracciare anche il nord. Un flusso di correnti fresche da nord-est manterrà però le temperature su valori gradevoli, almeno in una prima fase.

La sfera di cristallo - 18 Luglio 2008, ore 14.40

Sarà l'aria fresca e frizzante attesa per l'inizio della prossima settimana a venire in aiuto dell'anticiclone, a conferirgli forza e durata. Il promontorio azorriano che si proporrà da ovest infatti non sembra nulla di che e davvero si impone un aiutino, come del resto avviene d'inverno quando masse d'aria gelide investono i Balcani e l'Adriatico. Galvanizzata da questo bonus la nostra cellula di alta pressione andrà dunque a costruire un ponte con un anticiclone sulla Russia con garanzie di discreta durata, visto che troverà poi nell'Africa un fedele alleato, una lingua di aria calda è infatti prevista muoversi in direzione della Francia. Riassumendo: aria calda ad ovest, aria fresca ad est, saremo dunque in una botte di ferro e allora vogliamo sbilanciarci: da martedì 22 a domenica 27 finalmente vi saranno certamente due fatti positivi, il nord ritroverà il sole, Alpi comprese, salvo qualche temporaluccio su quelle orientali ma meglio accontentarsi, e il sud non vivrà più ondate di calore intense come quelle che ha sopportato in questa fase iniziale della stagione estiva. La corrente fresca da nord-est che infatti rinforzerà l'anticiclone terrà anche lontana la calura africana, rendendo leggermente instabile il tempo delle regioni adriatiche, uno scotto modesto da pagare. Staremo bene tutti insomma: dalle Alpi alla Sicilia, ma sorrideranno soprattutto gli operatori turistici delle Alpi dove questo mese di luglio finora è risultato uno dei peggiori dal 2000 ad oggi. La neve a luglio oltre i 2000m non è certo una novità, si è vista spesso anche in passato, ma la sequenza di giornate instabili, specie su centro-est Alpi ha davvero infastidito i turisti, che comunque non si sono scoraggiati. Come sarà l'agosto è invece presto per dirlo, anche se, come già ribadito ieri, è bene non farsi troppe illusioni, perlomeno al nord. SINTESI PREVISIONALE SINO A VENERDI 25 LUGLIO: Sabato 19 luglio 2008: giornata di sole su tutto il Paese, salvo i consueti annuvolamenti pomeridiani su Alpi ed Appennini e modesti addensamenti stratiformi sull'estremo sud. Temperature in aumento. Domenica 20 luglio 2008: l'ultimo impulso temporalesco della fase si avvicinerà alle Alpi portando rovesci sui settori centro-orientali e in serata temporali sul Triveneto, altrove ancora una giornata in prevalenza soleggiata. Temperature in calo sulle Alpi. Lunedì 21 luglio 2008: temporali con locali grandinate sul nord-est e l'Emilia-Romagna in trasferimento verso Marche e Abruzzo, seguiti da freddo moderato sulle Alpi e da una grande frescura in pianura, specie lungo l'Adriatico. Martedì 22 e mercoledì 23 luglio 2008: bel tempo ma con clima fresco e ventilato. Lungo l'Adriatico e in particolare in Appennino e sulle Alpi orientali ed il Friuli Venezia Giulia i modelli individuano alcuni brevi rovesci temporaleschi pomeridiani. Giovedì 24 e venerdì 25 luglio 2008: bello ovunque e più caldo, specie nelle città lontane dal mare e finalmente anche sulle Alpi.

Autore : Alssio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum