Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PRIMI FREDDI in arrivo ma ci vorrà qualche giorno

Al via una fase caratterizzata da correnti settentrionali che veicoleranno verso l'Italia aria a tratti molto fredda. Attese nevicate sui versanti esteri delle Alpi e qualche spruzzata a quote basse al sud e lungo il versante adriatico dell'Appennino.

La sfera di cristallo - 13 Novembre 2008, ore 16.29

Si cambia aria, si cambia stagione. La seconda metà di novembre segna sempre un momento meteorologico delicato perchè la stagione può sfuggire di mano all'autunno e saltare direttamente in casa dell'inverno. Si definiscono generalmente "INVERNATE" le ondate di freddo precoci o tardive che sconfinano o nei mesi autunnali oppure in quelli primaverili. Sarà così con tutta probabilità anche questa volta. Con il rallentamento e le conseguenti ondulazioni proposte della corrente a getto, le saccature a carattere freddo potranno sfruttare il settore centro-orientale del Continente, che non sarà preda dell'anticiclone, per sferrare la loro offensiva verso la mittle-Europa, i Balcani e anche su gran parte del nostro Paese. L'anticiclone non riuscirà a sbarrare la strada a queste correnti fredde e qualcuno va a ricondurne il motivo all'anomalia termica delle acque dell'oceano Atlantico. Tale anomalia, di circa 3°C positivi risulterebbe quest'anno più sbilanciata verso le coste americane e di conseguenza l'alta pressione non riuscirebbe ad esercitare il suo effetto stabilizzante con continuità sin sul centro Europa. E' una teoria, prendiamola con le molle. In ogni caso questa mancata "protezione" favorirà l'inserimento di masse d'aria gelide che, al momento, i modelli vedono impattare con forza contro le Alpi dirette da nord-ovest verso sud-est con frenate giusto sullo Jonio. Per questo entro la fine della settimana conosceremo per alcune giorni le seguenti condizioni: -sereno per foehn al nord-ovest -annuvolamenti passeggeri ma senza fenomeni su nord-est ed Emilia-Romagna -spruzzate di neve sui rilievi alpini di confine -qualche piovasco su medio ed alto Tirreno seguito dal Maestrale -rovesci passeggeri lungo il medio e basso Adriatico con spruzzate di neve in Appennino -qualche rovescio di neve sui rilievi lucani e calabresi per il resto tempo asciutto e ventoso -piuttosto freddo per la stagione SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 20 NOVEMBRE: VENERDI 14 novembre: si attenuano tutti i fenomeni al nord a partire da ovest e dalla fascia montana, temporanea tregua anche al centro-sud, ad eccezione della Sardegna e del Mar Tirreno dove potranno ancora scoppiare forti temporali o verificarsi rovesci sparsi. Temperature senza grandi variazioni. SABATO 15 novembre: miglioramento ulteriore al nord con banchi di nebbia in pianura nottetempo e al mattino, nuvolosità variabile al centro e in Sardegna ma con pochi fenomeni, al sud tempo in peggioramento con temporali forti dal pomeriggio sulla Sicilia in estensione alle altre regioni in serata, specie su Calabria e Puglia. Temperature ancora stazionarie su valori miti. DOMENICA 16 novembre: maltempo al sud con rovesci anche temporaleschi, nubi e fenomeni in risalita sin sull'Abruzzo, parziale nuvolosità sul resto del centro, abbastanza soleggiato o velato al nord. Sempre relativamente mite. LUNEDI 17 novembre: passaggi nuvolosi al nord ma con tempo secco, abbastanza soleggiato al centro con nubi in aumento sulla Toscana, poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso al sud ma con basso rischio di ulteriori fenomeni. MARTEDI 18 novembre: annuvolamenti irregolari al nord e sulla Toscana con qualche rovescio tra Levante ligure e Versilia, asciutto altrove. Più sole sul resto del centro e cielo irregolarmente nuvoloso ma secco al sud. MERCOLEDI 19 novembre: passaggio di instabilità al centro-sud con fenomeni tra Romagna e regioni centrali al mattino, in spostamento verso il meridione nel pomeriggio. Qualche spruzzata di neve in Appennino oltre i 1000-1200m, sereno al nord-ovest, nuvolosità irregolare sul nord-est e l'Emilia ma senza fenomeni di rilievo. Temperature in calo, tranne al nord-ovest per venti di foehn. GIOVEDI 20 novembre: si accentuerà la corrente fredda settentrionale con nuvolosità fratta in transito sulla Penisola e con pochi fenomeni, generalmente sereno al nord. Dalla sera peggiora su medio e basso Adriatico e sui crinali alpini di confine nord-orientali con neve in quota. Ulteriore calo termico dalla sera, questa volta anche al nord-ovest.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum