Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prima moderata ONDATA di FREDDO invernale da martedì 26!

Maltempo da venerdì a domenica, poi attenuazione, martedì 26 arrivo del freddo da est. Durerà sino a giovedì 28, poi probabile parentesi anticiclonica stabile e graduale rialzo termico, salvo in caso di nebbia al nord. Al centro-sud persisterà una blanda circolazione depressionaria. Dal 5 dicembre probabili nuovi cambiamenti.

La sfera di cristallo - 21 Novembre 2013, ore 15.24

Una vasta circolazione depressionaria impegnerà ancora il nostro Paese sino a domenica, quando i fenomeni cominceranno ad attenuarsi. L'aria fredda che sta affluendo al nord e che consente nevicate localmente sino a quote molto basse, verrà evacuata nel corso della giornata di sabato, soprattutto alle quote superiori, dal rientro del ramo occluso a carattere caldo del sistema frontale. Non mancheranno comunque nevicate di addolcimento sull'Appennino ligure ed emiliano. 

Temporali anche forti potranno ancora colpire la Sardegna, il Cilento, la Lucania, e più in generale tutte le regioni tirreniche. Solo da domenica la fenomenologia tenderà ad attenuarsi, localizzandosi prevalentemente sul medio-basso Tirreno, specie in mare aperto e per effetto stau lungo il medio Adriatico.

Nel frattempo, come già ripetuto molte volte nel corso degli ultimi giorni, comincerà a vivacizzarsi il flusso di correnti perturbate atlantiche con un rinforzo della corrente a getto che finirà per distendere verso l'Europa centrale l'anticiclone delle Azzorre.

Nella prima fase però da lunedì 25, ma soprattutto da martedì 26 a giovedì 28 lungo il suo bordo orientale e meridionale affluirà verso l'Italia aria fredda dai quadranti orientali. Essa determinerà la prima vera mini ondata di freddo stagionale invernale sul nostro Paese, specie sui versanti adriatici e al nord.

Da notare che l'aria fredda potrebbe avere un duplice effetto: determinare qualche nevicata per effetto stau sui monti delle regioni adriatiche dalla Romagna sino alle Murge oltre i 200-400m, e poi scavare temporaneamente una depressione tra il suolo e la media quota sul medio Tirreno, in grado di dispensare sino a venerdì 29 o sabato 30 dell'instabilità a ridosso della Sardegna e qua e là anche sulle rimanenti regioni tirreniche.

Subito dopo l'alta pressione dovrebbe riuscire almeno in parte a stabilizzare in modo più deciso il tempo: sicuramente questo avverrà al nord e su parte del centro, mentre l'insistenza di una goccia fredda sul basso Tirreno, proprio dove la coperta anticiclonica non riuscità ad estendersi, potrebbe mantenere attiva un po' di instabilità sul resto del Paese.

La sostanza comunque non cambierà: sino al 4-5 dicembre difficilmente la corrente a getto rallenterà consentendo affondi di saccature colme di aria fredda dirette sul bacino centrale del Mediterraneo o sui Balcani.

SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 28 NOVEMBRE 2013:
venerdì 22: al nord ultimi rovesci anche nevosi a ridosso dei rilievi, specie tra Piemonte, Lombardia e Venezia Giulia con tendenza a schiarite, ancora maltempo su medio-basso Tirreno, Sardegna, instabile con rovesci anche sul resto del centro-sud, clima ventoso. Un po' freddo al nord.

sabato 23: rientro del maltempo al nord con piogge in estensione da est verso ovest, ma con effetti più marcati su basso Piemonte, Appennino ligure ed Emilia-Romagna, dove nevicherà sino a circa 600-700m ma con limite in rialzo. Tempo molto instabile anche sul resto del Paese e ancora molti rovesci o temporali possibili ovunque, più intensi sul basso Tirreno, ma anche la Toscana. Temperature in rialzo.

domenica 24: migliora al nord, ancora tempo instabile al centro-sud con rovesci soprattutto su medio-basso Tirreno, Sardegna e medio Adriatico. Non farà freddo.

lunedì 25: ancora tempo un po' instabile al sud e sulle isole con locali rovesci, variabile con schiarite altrove e tempo secco, un po' freddo in quota. 

martedì 26 e mercoledì 27: irruzione fredda da est con nuvolaglia in Valpadana, fascia prealpina centrale ed alpina occidenale, molto nuvoloso sulla Romagna con locali nevicate oltre i 200-300m all'interno, rovesci di neve sino a quote molto basse anche lungo tutto il rimanente versante adriatico sino alla Puglia, irregolarmente nuvoloso altrove con tendenza a peggioramento mercoledì sera sul Tirreno centrale. Temperature in forte calo, specie ad est.

giovedì 28: tempo instabile sul medio-basso Tirreno, isole maggiori con alcuni rovesci o brevi temporali, tempo migliore altrove con attenuazione dei venti freddi e lieve rialzo delle temperature.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum