Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prima il freddo, poi torneranno piogge e nevicate sui rilievi

Fino a sabato la situazione non cambierà di molto: correnti fredde settentrionali ed eventuali fenomeni relegati al sud. Da DOMENICA nuovo peggioramento ad iniziare dal nord-ovest, ma in estensione a tutta l'Italia ad inizio settimana.

La sfera di cristallo - 23 Febbraio 2011, ore 14.35

Il grosso lago freddo che da giorni sta facendo battere i denti a molti settori del nostro Continente, si è espanso verso sud.

La nostra Penisola nel risente ( e ne risentirà) in maniera del tutto marginale. Le temperature sono comunque scese e la neve è tornata ad imbiancare, seppure in maniera effimera, alcune zone dell'Italia centro-meridionale.

La situazione dovrebbe mantenersi invariata fino alla giornata di sabato, quando potrebbe esserci una temporanea recrudescenza dei fenomeni con neve a bassa quota sul nostro meridione.

L'inverno sta sparando le sue ultime cartucce; cerca di rimettere insieme i cocci, dopo le umiliazioni ricevute le scorse settimane ad opera di anticicloni che di invernale non avevano niente.

Sulle regioni del versante adriatico ed al sud il calo termico potrebbe essere comunque sensibile, accompagnato anche da forti venti di tramontana.

La situazione potrebbe cambiare in maniera radicale a partire dalla giornata di domenica. Un nucleo freddo proveniente dall'Europa centrale si infilerà nella Valle del Rodano, sfociando sul Mediterraneo occidentale con forti venti di Mistral.

Il gomito delle correnti che si formerà tra la Corsica ed il Mar Ligure darà presto vita ad una depressione da contrasto. Nel pomeriggio domenicale tale figura di maltempo diverrà realtà e metterà sotto precipitazioni quasi tutto il nord, la Sardegna ed il medio versante tirrenico.

Nei giorni a seguire, il vortice scenderà di latitudine e si piazzerà tra la Sardegna ed il medio Tirreno. La girandola delle correnti interesserà tutta l'Italia, con fenomeni piu o meno intensi e cali termici specie al nord.

Insomma, come potete ben vedere la situazione in prospettiva risulta tutt'altro che semplice. Se volete sapere il seguito della storia, leggete il Fantameteo qui di seguito riportato.

Intanto ecco la linea di tendenza per i prossimi sette giorni in Italia.

Da giovedì 24 fino a sabato 26 febbraio: correnti settentrionali sull'Italia. Nubi sui settori alpini di confine con qualche fiocco sulle creste. Nubi però soprattutto al sud e nella giornata di sabato, quando potrebbe nevicate sopra i 200-300 metri sulla Puglia e la Lucania. Al nord ed al centro soleggiato, ma freddo specie al mattino.

Domenica 27 febbraio: peggiora al nord-ovest con rovesci sulla Liguria e neve sopra gli 800-1000 metri, ma con quota neve in calo dalla sera fino a 600 metri. Nel pomeriggio peggiora anche sulla Toscana e sulla Sardegna. Bello invece altrove. Freddo al nord.

Lunedì 28 febbraio e martedì 1 marzo: instabile, se non perturbato, su tutta l'Italia. Quota neve al nord sui 700-800 metri in media, localmente a quote inferiori in caso di rovesci intensi. Oltre i 1000 metri al centro-sud, ventoso.

Mercoledì 2 marzo: migliora al nord e sulla Toscana. Ancora perturbato altrove, con pioggia e neve in montagna. Ventoso e fresco ovunque.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.59: A24 Roma-Teramo

coda incidente

Code per 2 km causa incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A25 Torano-Pescara (Km. 72) e..…

h 19.59: A23 Palmanova-Tarvisio

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Barriera Di Ugovizza-Tarvisio (Km. 105,2) e Pontebba (Km. 92,4)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum