Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Porte aperte...ad un nuovo cambiamento

Situazione in peggioramento ad iniziare dal settentrione già venerdì pomeriggio. Tra sabato e domenica l'instabilità si propagherà a quasi tutta l'Italia. All'inizio della settimana prossima tempo in lenta "guarigione", ma non ancora del tutto stabile sulla nostra Penisola.

La sfera di cristallo - 17 Aprile 2013, ore 14.12

Signori, il tempo cambia di nuovo! Le belle giornate, condite da temperature al di sopra della media, con un leggero venticello che ti accarezza il volto, non sono destinate purtroppo a durare. Negli ultimi giorni la primavera ci ha mostrato il suo aspetto migliore, un autentico toccasana per la natura che ci circonda, per i terreni che periodicamente franano... e anche per la nostra psiche.

Il bel tempo è destinato a durare per altre 24-36 ore, poi la situazione inizierà a cambiare a partire dalle regioni settentrionali. Tutta colpa di una perturbazione a carattere freddo, che come una lama del burro taglierà il tessuto anticiclonico sull'Europa centro-occidentale prima di evolvere in "goccia fredda" sul Mare Nostrum.

Non arriveranno piogge a carattere continuo, ma precipitazioni in prevalenza temporalesche o a rovescio, che potrebbero essere alternate anche a pause tanto soleggiate quanto ingannatrici. Un tipico tempo "instabile" che spesso fa da corollario alla stagione primaverile.

Come già anticipato poco sopra, il tempo inizierà a peggiorare al nord già nel pomeriggio-sera di venerdì. Sabato, come mostra la cartina a lato, l'instabilità ( fatta di rovesci o temporali) si sarà estesa a gran parte delle regioni settentrionali e alle zone interne del centro. 

Andrà un po' meglio sulle Isole e all'estremo sud, dove la probabilità di avere fenomeni dovrebbe essere minore. 

Alle precipitazioni si accompagnerà anche un sensibile calo delle temperature ( anche superiore a 10° su alcune zone del settentrione) che spazzerà via questo primo (piccolo) anticipo d'estate sul Bel Paese.  

Allargando lo sguardo al nostro Continente, ben si nota la goccia fredda che agirà sulle nostre regioni ( la cartina in questione è valida per la mattinata di sabato).

L'alta pressione campeggerà più a nord ed offrirà la sua spalla meridionale all'aria fredda che entrerà nel Mediterraneo attraverso la Valle del Rodano.

Domenica, il minimo di pressione dal Mar Ligure si porterà verso il medio Tirreno e successivamente verso il nostro meridione, prima di uscire dalla scena italiana nella giornata di lunedì 22. L'instabilità e le precipitazioni si muoveranno assieme ad esso.

E dopo cosa potrebbe succedere? Tra lunedì e mercoledì l'alta pressione dall'Europa centro-settetrionale, tenterà di espandersi lentamente verso la nostra Penisola, ma tale progetto sembra riuscire solo in parte. In poche parole, l'Italia potrebbe restare inserita in un flusso di correnti fresche orientali localmente instabili, con i massimi di pressione sbilanciati troppo a nord. Ne riparleremo.

Per il momento, ecco la possibile linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Giovedì 18 aprile: sarà una bella giornata di sole, anche abbastanza calda nel pomeriggio, specie al nord e al centro. Qualche nube nelle zone interne, senza conseguenze. Venti deboli.

Venerdì 19 aprile: peggiora al nord, con temporali nel pomeriggio e in serata ad iniziare da Alpi, Prealpi e alta Pianura. Qualche temporale nel pomeriggio sarà possibile anche nelle zone interne del centro, per il resto soleggiato.

Sabato 20 aprile: brutto tempo al nord e nelle zone interne del centro, con piogge, temporali e temperature in calo. Andrà un po' meglio sulle Isole e nelle zone estreme meridionali, dove la probabilità di pioggia sarà inferiore.

Domenica 21 aprile: instabile soprattutto al centro-sud, con rovesci e temporali, ma alternati a pause asciutte. Al nord maggiore presenza di schiarite, ma in un contesto sempre debolmente instabile.

Lunedì 22 aprile: ancora moderatamente instabile al centro-sud e sulle Alpi, specie nella seconda parte della giornata, quando saranno possibili rovesci o brevi temporali. Situazione migliore altrove. Clima abbastanza gradevole ovunque.

Martedì 23 e mercoledì 24 aprile: tempo abbastanza buono, ma con note di instabilità nel pomeriggio nelle zone interne, in parziale sconfinamento su pianure e coste prima di sera. Clima sempre gradevole.

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum